Skin ADV
Lunedì 20 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




18.11.2017 Gavardo

18.11.2017 Villanuova s/C

19.11.2017 Prevalle

19.11.2017 Villanuova s/C

19.11.2017

19.11.2017 Idro Garda

18.11.2017 Villanuova s/C Valsabbia

19.11.2017 Storo

18.11.2017 Giudicarie Storo

19.11.2017 Prevalle






16 Ottobre 2012, 10.00
Gavardo
Pillole di psicologia

Se i figli hanno qualcosa da dire

di Mariella Bombardieri
Quando due genitori si separano per i figli inizia un periodo critico, difficile che crea insicurezza, fragilità. Una condizione alla quale si può trovare rimedio, basta sapere come fare
 
Di fronte alle immagini della pubblicità nelle quali si vedono famiglie felici il figlio che vede i propri genitori lasciarsi si sente diverso, sbagliato.
La colpa però non è dei figli anche se alcuni arrivano a crederlo.
La separazione è dolorosa, per questo è importante prima di arrivare a questa scelta mettere in campo tutte le risorse affinché la coppia possa cercare di uscire dalla crisi, recuperare le relazioni perse, ritrovare il senso del legame familiare.

Quando però si arriva alla separazione allora i genitori devono impegnarsi per rendere questa transizione il meno dolorosa possibile.
I figli vivono comunque un disagio a causa di questo grande cambiamento che arriva nella loro vita ma non necessariamente svilupperanno patologie psicologiche.
Dipende molto dalla personalità di figli e genitori, dal contesto familiare e dal modo di affrontare questo evento.
 
Dipende dall’avere delle reti familiari e comunitarie capaci di sostenere e supportare piccoli e grandi.
In questa logica rientra l’esperienza dei gruppi di parola nati in Canada ed in Francia¬† che si sono poi sviluppati anche in Italia grazie all’impegno di mediatori familiari che fanno capo all’Universit√† Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia.
 
Ma cosa sono i gruppi di parola?
Sono una esperienza vissuta tra coetanei e con la presenza di un  mediatore, facilitatore  preparato che conduce il gruppo, tutela i bambini, li protegge e li aiuta ad esprimersi.
Stare insieme a cerchio con altri che hanno vissuto la stessa esperienza permette di abbattere il muro dell’isolamento favorendo un contatto ed uno scambio, dando voce alle proprie emozioni.
 
In gruppo è possibile trovare anche soluzioni che permettano al bambino di farsi ascoltare dai genitori che presi dal proprio conflitto rischiano di dimenticarsi di chi hanno di fronte.
Nel gruppo ci si trova per quattro incontri e nell’ultimo si invitano anche i genitori per permettere ai figli di esprimere loro un pensiero, un messaggio.
 
Il gruppo affronta temi seri ma siccome è rivolto a bambini ed adolescenti utilizza strumenti capaci di coinvolgerli: disegno, giochi di ruolo, la musica, il momento della merenda.
Stando insieme i figli accomunati dall’esperienza della separazione possono rielaborare un po’ il loro dolore.
Non vi √® nulla di pi√Ļ negativo per un bambino che il doversi tener dentro la sofferenza o la rabbia. Parlare stempera le emozioni, permette di guardarle dal di fuori avendo un sostegno dai compagni del gruppo e da un adulto preparato.
 
I bambini sanno dire cose grandi che possono aiutare gli adulti a capirli meglio e a sostenerli.
Come Laura di 14 anni che in gruppo dice: ”Soffro molto del divorzio dei miei genitori. Ho male nella mia testa e nel mio cuore, darei qualsiasi cosa per tornare come prima”.
 
Come Giulia di 13 anni: ”Vado da mio padre ogni quindici giorni ma vorrei andarci pi√Ļ spesso e magari quando ne ho voglia”, o come Carlo: ”Quando vado da mio padre c’√® sempre la sua fidanzata e lui non parla mai con me”.¬†
 
C’√® una canzone che dice: ”Metti delle parole suoi tuoi mali, scrivili, gridali disegnali, cantali.. perch√® possano come un falco volare molto alto. Delle parole di rabbia per aver troppo taciuto, delle parole tuonanti piene di mistero di una notte sfortunata in cui ti perdi, delle parole di tenerezza…. delle parole da lanciare alla cieca perch√© non ti si possa abbandonare, delle parole di speranza per meglio vederti e infine credere alla tua storia”.
 
Quando i bambini possono dire i loro pensieri e quando gli adulti pur nel dolore della separazione provano a starli a sentire allora la ferita si fa meno pesante ed apre alla possibilit√† di essere pi√Ļ sereni.
 
Mariella Bombardieri
 
Bibliografia: a cura di Costanza Marzotto “I gruppi di parola per i figli di genitori separati” Vita e Pensiero Milano 2010

 
La ds.ssa Mariella Bombardieri conduce colloqui individuali o a coppie, corsi di formazione dedicati a genitori, insegnati ed educatori, assistenti sociali e pedagogisti.
Lo fa a Gavardo, nel Centro di Psicologia Clinica e Formazione (Cfp) di via Fornaci, 4.
Per chi fosse interessato è previsto un colloquio di conoscenza ed analisi del bisogno formativo senza alcun impegno all'iscrizione successiva.
Per prenotare chiamare il 339.1238951 oppure lo 0365.373594.

 
Invia a un amico Visualizza per la stampa



 






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
02/10/2012 09:39:00
Resilienza familiare Si prospetta interessante e carico di spunti per affrontare la quotidianità in famiglia, l'incontro organizzato da Vallesabbianews per questo giovedì a Villanuova con Mariella Bombardieri.

21/01/2013 06:47:00
Al via un corso per volontari ¬ęCerchiamo persone normali per compiti speciali¬Ľ. La dott.ssa Mariella Bombardieri presenter√† a Vobarno e Nozza un corso di formazione per volontari in cure palliative e Rsa

21/02/2016 11:37:00
¬ęLa cura delle relazioni. Essere e fare l'insegnante¬Ľ Sar√† presentato gioved√¨ prossimo presso la libreria delle Paoline a Brescia il nuovo libro della psicopedagogista gavardese Mariella Bombardieri: uno strumento per accompagnare la formazione e l'autoformazione degli insegnanti

17/04/2016 10:53:00
Educare all'autonomia Nell'ambito della rassegna “Genitori in forma-zione” promossa dalla Nuova Valsabbia, questo luned√¨ 18 aprile a Sabbio Chiese sar√† ospite la dottoressa Mariella Bombardieri psicopedagogista formatrice e mediatrice famigliare

08/10/2012 10:00:00
La resilienza Come reggere agli urti della vita senza spezzarsi? Piacerebbe a molti saperlo. La psicopedagogista Mariella Bomabardieri ci offre questo contributo assai ineressante.



Altre da Gavardo
20/11/2017

¬ęE la forza pubblica dove √®?¬Ľ

Buongiorno direttore. Qualche tempo fa Le scrissi in merito al degrado del centro storico di Gavardo. Pensavo che non si potesse raccontare ancora altro .... ma mi sbagliavo

18/11/2017

Arrestato per spaccio

A finire in manette un ventenne di Gavardo sorpreso a spacciare marijuana ad un ragazzo minorenne

13/11/2017

Operatori di sicurezza... e di salute

Gli agenti della Locale di Gavardo e di Vobarno hanno da poco concluso in corso che li ha abilitati all’utilizzo del Dae (1)

13/11/2017

Frontale sulla 45Bis

L’incidente √® avvenuto in territorio di Gavardo. Gravemente ferita una donna, morto il suo cagnolino

12/11/2017

Lasciatemi cantare

Abbiamo sempre cantato. Quelli della mia generazione, intendo. In chiesa, all’oratorio, a scuola, in colonia, in campeggio, al mare o in montagna, in pullman o camminando. Sar√† stato che la guerra era finita da poco, sar√† stato che la gente ricominciava a credere nel futuro, che c’era in giro un’aria di speranza.

12/11/2017

Profughi a Gavardo, una realtà sconosciuta

Interessante iniziativa quella intrapresa dal Gruppo Scout Gavardo 1 sul tema dei richiedenti asilo per conoscere in maniera diretta una tematica attuale e spinosa (21)

10/11/2017

Il grido d'allarme degli Ambulanti

In merito ai progetti dell'Amministrazione che vorrebbe sistemare in modo diverso il mercato settimanale, i commercianti di Anva e Confesercenti dicono la loro, annunciando proteste
(6)

06/11/2017

Vaccini antinfluenza

Da fine ottobre presso le sedi dell’Asst del Garda, le sedi comunali aderenti e i medici di famiglia ha preso il via la campagna vaccinale antinfluenzale. Vediamo quali sono le categorie pi√Ļ a rischio e i calendari delle sedute

06/11/2017

Porta a porta, come funziona

Prendono il via a Gavardo e nelle frazioni gli incontri informativi per la popolazione in vista del nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti (2)

05/11/2017

Pedone investito, grave in ospedale

√ą stata ricoverata in gravi condizioni la donna investita nel tardo pomeriggio di oggi lungo via Gosa a Gavardo.
Aggiornamento ore 21

(6)

Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Ro√® Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Sal√≤
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia