Skin ADV
Martedì 25 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






El capel de or dei Balarì

El capel de or dei Balarì

di Rita Treccani



23.02.2020 Valsabbia Provincia

23.02.2020 Bagolino

25.02.2020 Bagolino Valsabbia

24.02.2020 Bagolino

23.02.2020 Salò Valsabbia Garda

23.02.2020

23.02.2020 Barghe Valsabbia

23.02.2020 Vobarno

24.02.2020 Villanuova s/C

24.02.2020 Agnosine






19 Settembre 2015, 09.48
Gavardo
Ambiente

Legambiente: «La pretestuosa leguleia dell'Amministrazione gavardese»

di Redazione
Secondo Legambiente, lo "zelo istruttorio" messo in atto nel municipio di Gavardo per negare trasparenza sulla vicenda della Fonderia Mora, andrebbe meglio indirizzato nel far rispettare le leggi sul lavoro e nel tutelare la salute pubblica

Gentile Direttore le invio le note seguenti con preghiera di volerLe pubblicare sul suo giornale.

Non possiamo sottacere il ruolo dell'Amministrazione Comunale di Gavardo nel complesso iter della vicenda Fonderia Mora.
Anche in quest’ultima fase essa non ha mancato di distinguersi con comportamenti e pronunciamenti che riteniamo utile far conoscere.

L'avvio del procedimento di diffida, costituisce secondo noi, anche un indiretto giudizio di inettitudine nei suoi confronti, che pur essendo in loco, in grado di valutare e osservare quotidianamente l'operato aziendale, si è sempre guardata dall'adottare provvedimenti o comunque di attivare percorsi aventi lo scopo di trovare rapide soluzioni ai problemi sorti, ed in tal modo favorendo il persistere di una situazione di diffusa illegalità, con ripercussioni anche gravi sulla popolazione e sull'ambiente, invece di rappresentare, come suo dovere, gli interessi della collettività.

Ne è conferma l'ultima penosa vicenda della richiesta di accesso agli atti per la quale il Sindaco si è premurato, senza “emotività e spirito polemico” dice lui, di tradire il suo ruolo di sindaco di tutti.
Quando abbiamo saputo del deposito degli atti relativi alla nuova ispezione ARPA, abbiamo fatto immediata richiesta di accesso ai sensi delle norme vigenti.
L'Amm.ne Comunale informa della nostra richiesta la stessa Fonderia Mora come soggetto controinteressato, la quale (ovviamente, essendo a conoscenza dei contenuti!) nega il proprio assenso alla nostra richiesta.

Il Comune risponde a Legambiente, negando l'accesso agli atti con l’esplicita motivazione del parere aziendale.

Esponiamo all'Amm.ne Comunale il nostro stupore per il diniego, stante le ragioni e la natura del richiedente ed in risposta ci viene trasmessa una incredibile dissertazione del Segretario Comunale, che conferma la correttezza del proprio operato.

Il Segretario Ciomunale sale in cattedra e ci propina una nuova spiegazione del diniego, imputabile stavolta ad un improprio riferimento normativo utilizzato nella nostra richiesta, e ci informa di avere comunque, bontà sua, dato disposizione di concedere l'accesso agli atti.

Il Sindaco gli fa immediatamente da megafono inviando a Vsn la stucchevole nota qui riportata ID60913 - 09/09/2015 21:00:02 (E.Vezzola) Nulla da nascondere! Al termine dell'istruttoria, promossa dal Segretario Generale di concerto con il Funzionario Responsabile, la documentazione richiesta è stata consegnata. Non abbiamo proprio nulla da nascondere, ma le procedure sono poste a garanzia di tutti ed hanno i loro tempi. Il Comune, tramite la propria struttura amministrativa, ha il dovere di svolgerle con attenzione e senza slanci emotivi e/o polemici, nel rispetto degli interessi di ogni parte coinvolta.

Possiamo documentare che il 09/09/2015 Vezzola non aveva consegnato alcunché. I documenti sono pervenuti con posta certificata il 17/09/2015.
Possiamo documentare che abbiamo ricevuto un diniego motivato con il no aziendale.
Possiamo documentare che la seconda spiegazione del diniego, rivendicata, stava in un presunto errato riferimento normativo.
Giusto per dire che “l’istruttoria si è svolta di concerto“, “con attenzione”, nel “rispetto di ogni parte coinvolta”.

A riprova della pretestuosità leguleia manifestata dall'Amministrazione gavardese nel negarci atti pubblici, seguita da maldestra retromarcia con toppa pietosa, abbiamo presentato analoga richiesta ad altri soggetti Istituzionali, che pure applicano le leggi che regolano l'accesso agliatti e i diritti di cui gode Legambiente in materia, i quali correttamente hanno disposto l'immediata trasmissione dei documenti richiesti senza veti o censure.

Lo zelo “istruttorio” e la puntigliosità messa in atto dall'Amministrazione comunale nel negare trasparenza a Legambiente e ai cittadini gavardesi, sarebbero stati certamente meglio spesi a far rispettare le leggi vigenti in materia di lavoro, della tutela della salute pubblica e dell’ambiente.
Questo sì, sarebbe stato un atto di “rispetto degli interessi di tutti”.

Distinti Saluti
Prof. Raffaele Forgione (Presidente Circolo Legambiente Brescia Est)

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID61188 - 20/09/2015 11:04:28 (Oscar Rafone) a Gavardo
è meglio stare dalla parte di chi ha soldi che non dalla parte del cittadino.


ID61189 - 20/09/2015 11:58:01 (Tc) ...
aspettiamo risposta dal Vezzola ora...e andremo avanti ancora per anni...solito rimbalzapalla italiano...non se ne uscira' piu'...alla fine l'azienda stara' dov'è ' e continuera' a fare cio' che fa ora...amen


ID61191 - 20/09/2015 13:01:55 (Venturellimario)
Ma le fonderie non "fondono" più?No perché spiegatemi una cosa, prima di Camozzi che facevano?Aggiungo, chi ha costruito intorno all'azienda, non lo sapeva cosa facevano in quella fabbrica?Come quelli che si lamentano perché gli aerei fanno rumore quando partano dall'aeroporto e nonostante tutto hanno costruito e o comprato casa sotto la pista?Non mi è simpatica questa amministrazione però un minimo di coerenza non guasta, guardiamo entrambe le facce della medaglia


ID61192 - 20/09/2015 13:58:39 (sissy) non solo chia ha costruito attorno alla fabbrica!
Bravo Venturellimario! Ma Lei liquida tutto col non dovevano costruire attorno alla fabbrica? Lei è il classico italiano che "io non ho costruito li e quindi chi se ne frega, i colpevoli sono i cittadini che hanno costruito li, quindi le fabbriche sono a posto". Neanche io abito vicino alla fabbrica, ma visto che oggi più di ieri, è possibile mettere a norma gli impianti per il bene di tutti, perchè non farlo? Anche il buco dell'ozono è lontano da Gavardo però se ne parla e si cercano soluzioni, almeno se ne parla. Se tutti la vedessero come lei il mondo sarebbe più pattume di come è oggi. Spero che lei non abbia figli o nipoti che dovranno vivere su questa terra in futuro!


ID61194 - 20/09/2015 14:09:46 (turk182) figura di m..
Quella messa in atto dall'amministrazione comunale con la complicita' del Segretario (che dovrebbe essere super partes ma non lo e' come gia' dimostrato piu' volte) per essere gentili e una bella figura di m.... Il sindaco Emanuele vezzola e'il peggior sindaco che Gavardo abbia mai avuto, certificato anche da Legambiente. Punto.


ID61196 - 20/09/2015 15:44:02 (Venturellimario)
Se costruivi vicino ad una stalla che facevi, mettevi il catalizzato tre alle mucche?Poi ci lamentiamo se le ditte vanno all'estero


ID61197 - 20/09/2015 15:51:39 (Tc) ...
che che se ne dica...il sindaco antipatico,incompetente,buono a nulla e' stato regolarmente eletto (e rieletto) dalla maggioranza dei gavardesi,quindi poco da recriminare,quello avete e quello vi tenete e occhio perche' alla fine delle finite,non abbia pure ragione legalmente parlando ad agire cosi,con buona pace di ambientalisti o di chi si crede tale...non ha tutti i torti Venturelli...prima di acquistare case attorno a questa fabbrica,nessuno l'aveva notata?!Perche' al momento della costruzione nessuno ha aperto bocca o forse il prezzo di vendita ha fatto si che si sorvolasse su questo ''piccolo'' particolare...che ripeto e' sempre un particolare,una quisquiglia...che NESSUNO prima e dopo a Gavardo ha notato...ormai la frittata e' fatta...ghe' nient de fa...


ID61198 - 20/09/2015 16:10:02 (ariatredici)
Case o non case vicino l'Azienda deve rispettare le norme e la salute! Punto!! Se non ci fossero le case ci sarebbero campi coltivati ed inoltre l'aria non si ferma li' accanto alla fonderia. Sono numerose le sostanze volatili immesse nell'aria! Che respiriamo tutti!Poi che ne dite di chi ci lavora li dentro?? Anche loro hanno diritto a lavorare senza per questo ammalarsi!!


ID61199 - 20/09/2015 16:21:24 (turk182) prima l'uovo o la gallina?
sara' venuta prima l'ILVA o prima Taranto?sara' venuta prima l'ICMESA o prima Seveso?sara' venuto prima Quanello o le Fonderie Mora?sara' venuta prima Via Calchera o Le Fonderie Mora?dilemma..quella del chi sara' venuto prima chi di sembra un po' la legge del far west ..peccato che qui in Italia la legge sia uguale per tutti per buona pace del fancazzismo rinunciatario di TC o di altri che sarebbe meglio avessero attivato una marmitta catalitica tra il cervello e la bocca...


ID61200 - 20/09/2015 16:23:18 (ariatredici)
Inoltre l'Azienda negli ultimi anni ha aumentato molto la produzione senza per dotarsi di adeguati sistemi di aspirazione! Caro Mario il letame delle mucche non arriva fin dentro casa tua sporcando e rovinando quello che c', mentre la polvere nera della fonderia si!! Il letame non ti irrita le mucose costringendoti a chiuderti in casa e soprattutto non contiene sostanze dannose!


ID61201 - 20/09/2015 16:33:25 (lady-54)
Caro Venturellimario, guarda che molti hanno costruito casa nelle vicinanze della fonderia, perch il terreno di loro propriet. Secondo te dovevano abbandonare le loro propriet e fare terra bruciata intorno alla fonderia? Spiegami piuttosto perch, alla fonderia Mora lecito inquinare? Io sono perfettamente d'accordo con Turk182 prima l'uovo o la gallina?


ID61202 - 20/09/2015 16:34:15 (Tc) turk182
il problema e' che chi crede di aver cervello come te,crede di aver ragione,puo' anche essere,se cosi credi,smetti di inquinare anche tu,perche' i gas di scarico della tua automobile li respiriamo tutti...con buona pace del tuo fancazzismo...


ID61204 - 20/09/2015 16:42:13 (maxero)
Mi mancava questa ondata di astio...complimenti turk182. Almeno ci sono delle certezze nella vita: lei sempre incazzato e il Sindaco Vezzola sempre il peggiore delle storia gavardese.Attendiamo impazienti il ritorno dei vecchi saggi che ora sono all'opposizione e che prima "tolleravano" i problemi delle fonderie.Pensare che il male è il nostro sindaco non le sembra riduttivo?Se così è si calmi e attenda il prossimo giro...Bella giornata vero?


ID61205 - 20/09/2015 18:15:12 (vanpelt) solo lui
Ma se uno ci tiene tanto, eccome, a fare il sindaco, dovrebbe tenerci anche ad affrontarli i problemi, invece di scatenare la solita canea in sua difesa o di dar la colpa a quelli di prima e intanto non facendo nulla ma anzi rendendo tutto piu' oscuro e problematico ... quando uno, pur di restare in sella, si fa imporre gli assessori dai vari personaggetti locali, questi sono i risultati.


ID61206 - 20/09/2015 19:04:24 (Venturellimario)
Quindi a questo punto tiriamo in ballo anche i sindacati e ispettorato lavoro, che a sentire voi non fanno nulla per tutelare i lavoratori.A meno che, forse , l'ambiente non è così disastroso come pensate voi.Tutti ambientalisti a quanto vedo.Per una volta devo dare ragione pure a TC, questa giunta non si è auto eletta , mal chel vol, no dol


ID61207 - 20/09/2015 19:17:31 (Tc) Venturelli...
'Per una volta devo dare ragione pure a TC' ...questa me la segno...hihihihi...grazie 'vecio'...;-)


ID61215 - 21/09/2015 10:21:33 (ambientepulito)
Ecco che come al solito viene buttata sulla politica!! Questa non è una questione politica di "chi a votato chi", questa è una questione oggettiva!!L'azienda di cui si parla è lì da vedere, con tetti ricoperti di Eternit con capannoni fatiscenti, basta passare davanti e abbassare il finestrino della macchina per sentire l'odore di acido o il rumore! Certo c'è gente che ci abita vicino, forse perchè la Fonderia non è lì dalla notte dei tempi e alcune case c'erano ancor prima che venisse costruita!!


ID61216 - 21/09/2015 10:41:55 (turk182) ma che bello
Vediamo, prima il Comune dice che Legambiente non puo' avere i documenti perche' la ditta (che al corrente del loro contenuto) non vuole. Poi siccome la ditta ha fatto brutta figura allora l'amministrazione comunale corre in suo aiuto e rivolta la frittata dicendo che Legambiente ha sbagliato la procedura che per invece era perfetta perch la Provincia i documenti li ha concessi subito senza battare ciglio. Allora delle due l'una, o il segretario comunale si arrampicato sui vetri pur di salvare capra e cavoli (e non bello visto che lui dovrebbe essere super partes) oppure incompetente visto che altri non hanno trovato gli ostacoli che lui paventa (e questo grave perche' lui le leggi le dovrebbe conoscere bene). la storia dei segretari comunali a Gavardo un po' strana visto che il precedente segretario scelto sempre dall'amministrazione Vezzola si trovato a pagare ben la met del danno erariale patito dal comune per il caso Cittadini....questo un fatto.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/09/2015 07:03:00
Fonderie Mora: diffida dalla Provincia Legambiente: «Tante chiacchiere smentite dai fatti, l'ultima relazione Arpa denuncia una situazione in fonderia, se possibile, ancora peggiore della precedente».


04/09/2015 16:25:00
Legambiente? No grazie Legambiente chiede in municipio una copia della relazione ispettiva dell'Arpa alle Fonderie Mora. L'azienda nega il suo consenso all'accesso agli atti amministrativi che la riguardano. Il Comune di Gavardo si adegua


27/03/2019 17:43:00
«Né sorpresi né soddisfatti» In merito all’ultima diffida, unita ad un provvedimento di sospensione dell’AIA vigente per le Fonderie Mora, anche Legambiente con una nota prende posizione


18/03/2015 07:00:00
Gaia, la Provincia e le Fonderie Mora Il Comitato Gaia, Legambiente ed un gruppo di cittadini interessati, hanno avuto modo di incontrare l'Amministrazione provinciale per esporre le preoccupazioni che riguardano il sito produttivo gavardese delle Fonderie Mora


13/03/2018 07:59:00
Analisi Arpa su Fonderie Mora, la replica «Gli argomenti avanzati dall’Ats sono del tutto superficiali, fuorvianti e contraddittori» così nei giorni scorsi Legambiente, Medicina Democratica e Gaia



Altre da Gavardo
25/02/2020

Un nuovo anno con il Borgo del Quadrel

Reduce dal grande successo del 28° Presepio, ambientato a Matera, l’Associazione gavardese presenta ai cittadini il programma del 2020, con tante iniziative sociali e culturali per animare la vita della comunità


25/02/2020

Enrico Zanoncello trionfa alla Coppa San Geo

Il ciclista veronese della Zalf si è imposto nella 96esima edizione della Coppa San Geo - 50° Trofeo Caduti di Soprazocco, che apre la ricca stagione agonistica 2020


24/02/2020

Sindaci del Chiese: «Strada politica l'unica percorribile»

Pochi i sindaci del Garda presenti all’incontro convocato venerdì scorso a Montichiari dai primi cittadini dell’asta del Chiese. Posizioni ancora distanti ma si è cominciato a discutere insieme


 

21/02/2020

«Paris Noir», giallo tra Milano e Parigi

Per la serie “5 sfumature di giallo”, questo venerdì sera presso la biblioteca di Gavardo sarà ospite la scrittrice Ida Ferrari che presenta il suo ultimo libro

21/02/2020

Il ministro in ascolto dei sindaci

Molto positivo l’incontro al ministero dell’Ambiente dei sindaci dell’asta del Chiese che hanno espresso tutte le perplessità e le preoccupazioni per il progetto dei due depuratori trovando ascolto ai massimi livelli


21/02/2020

Deeva, uno «Splendido» debutto

Il gruppo bresciano con elementi valsabbini, noto come tribute band dei Modà, sabato al Salone Pio XI di Gavardo, ha proposto con grande successo il primo concerto con i propri inediti

20/02/2020

Insieme ad Alberto, per vivere la Dakar

Sabato 7 marzo, Alberto Bertoldi invita amici e curiosi a casa sua alla BMS Motorport si Gavardo, per rivivere l’emozione con loro le emozioni della Dakar. VIDEO


20/02/2020

I Curdi, un popolo dimenticato

Il terzo e ultimo incontro del percorso di geopolitica “Fabula Mundi” proposto dalle Acli a Gavardo in calendario questo venerdì sera sarà dedicato al popolo curdo e al loro ruolo nel Medioriente


20/02/2020

«Un'eccellenza nell'ospedale gavardese»

Cosa vuol dire la parola eccellenza? Con questa frase che mi ronzava da giorni nella testa sono andato a un'apericena (parola orribile, ma tant’è… ) che ogni anno il reparto di oncologia dell'Ospedale di Gavardo organizza per i suoi affezionati  “clienti"...

19/02/2020

L'educazione ai sentimenti

Questa sera al teatro Salone Pio XI di Gavardo la prima serata del percorso di formazione “Discorsi diretti. Genitori e figli in cammino”, con la scrittrice Cosetta Zanotti e la psicologa Alessandra Nodari

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia