Skin ADV
Mercoledì 27 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Celeste primavera

Celeste primavera

di Gianfranco Fenoli



25.03.2019 Bagolino

25.03.2019 Prevalle Provincia

26.03.2019 Bagolino

25.03.2019 Capovalle Valsabbia

26.03.2019 Bione

25.03.2019 Gavardo

25.03.2019 Salò

25.03.2019 Sabbio Chiese

25.03.2019 Vallio Terme

25.03.2019 Vallio Terme






11 Aprile 2015, 06.24
Gavardo
Amministrazioni

E la minoranza chiede le dimissioni

di Redazionale
Gavardo Rinasce ha presentato una mozione con invito a dimissioni, che verrà discussa in sede di Consiglio comunale

«Il primo di aprile 2015 è stata pubblicata la sentenza N° 48/2015 emessa dalla Corte dei Conti a carico dei convenuti, Sindaco e Assessori del Comune di Gavardo durante l'amministrazione degli anni 2011 e 2012. Il caso è quello relativo all'incarico di comandante del corpo di Polizia di Gavardo affidato a persona non rispondente ai requisiti richiesti dalla legge» scrive la minoranza di Gavardo Rinasce in una nota diffusa ieri.

Poi continua:
«Una vicenda sgradevole ed imbarazzante per i contorni descritti nel dispositivo della sentenza, per i quali il Comune di Gavardo ed i suoi cittadini ne escono sconfitti.
In tutti i sensi! Non solo dal punto di vista economico, visto che il danno causato al Comune di Gavardo è di natura erariale e quindi gli imputati sono stati condannati al risarcimento.
Ma per tutta una serie di altre ragioni, che vanno a ledere l'immagine del nostro paese e la tradizione di trasparenza e buona amministrazione democratica vissuta a Gavardo per oltre mezzo secolo».

«E' un fatto che l'amministrazione Vezzola ha raggiunto livelli di poca trasparenza escludendo ogni forma di partecipazione dei cittadini, tali da giustificare il mal contento di molte persone e la sconcertante e rabbiosa reazione di fronte a un fatto di questa gravità.
La condanna di Emanuele Vezzola e della sua giunta fissa come in un "fermo immagine" lo stile al quanto ardito di un Sindaco a cui piace fare "di testa propria" a sfregio di regole e leggi, lontano da ogni contatto con la realtà e con i propri cittadini».

«Invitiamo i gavardesi ad approfondire quanto riportato dal Giudice nella sentenza di condanna e chiediamo il massimo sostegno in questa campagna di trasparenza che Gavardo Rinasce sostiene, a cominciare dalla mozione con invito alle dimissioni, già presentata presso gli uffici comunali ed in attesa di essere discussa in sede di Consiglio Comunale».

In allegato, la mozione


150311MozioneGavardoRinasce.pdf








 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID56973 - 11/04/2015 11:00:19 (RIFLETTO) RIFLETTO
Sicuramente, si trattasse di settore privato, quello che è accaduto comporterebbe un licenziamento per giusta causa a carico di coloro che, con le loro azioni, hanno leso gli interessi dell'Azienda.


ID56976 - 11/04/2015 14:31:13 (turk182) vezzola stai sereno..
Come diceva il Manzoni " il coraggio uno non se lo può dare" infatti la minoranza di Gavardo Rinasce "invita" il Sindaco a dimettersi. Lo invita..forse avrebbe dovuto CHIEDERNE le dimissioni. Questa sentenza è la cartina di tornasole di una maggioranza che si crede sopra la legge al ruolo e di una minoranza insipiente. Vezzola stai sereno e goditi i tuoi cinque anni di mandato.


ID56978 - 11/04/2015 14:57:14 (RIFLETTO) RIFLETTO
Attendiamo solo di vedere quanti degli Assessori condannati e non vorranno ancora assecondare i voleri e la presunzione del loro Sindaco, consapevoli del rischio che si assume colui che sostiene, magari in buona fede perchè ignora le regole, un operato trasgressivo. Sempre che non abbiano la dignità e la forza di abbandonare una seppur scomoda poltrona.Quanto alla minoranza, che informa dentro e fuori le mura del Municipio, in questo momento rappresenta la maggioranza del dissenso, a sostegno della voglia di cambiar finalmente pagina!


ID56985 - 11/04/2015 19:01:16 (sonio.a)
Se questa minoranza e' il futuro di Gavardo stiamo in una botte di ferro!andate a vedere i video messaggi della campagna elettorale...qualcuno di loro si affidava alla sorte per vincere!se la sorte ci assiste....Gavardo si regger sulla fortuna tipo....speriamo che uo me la cavo!


ID56986 - 11/04/2015 21:12:58 (turk182) un attimo..
Un attimo... Come avrebbero governato Gavardo Rinasce non potremo mai saperlo mentre come ha governato Vezzola e la sua giunta lo dicono bene le sentenze Sartori e Cittadini giusto per esempio. Su come stia governando adesso possiamo dire che era difficile aspettarsi di peggio dei cinque anni passati ma ci sta stupendo riuscendoci senza difficoltà.. Centrale a biomassa, casa di riposo, pgt, aumento dello stipendio suo e della sua giunta sino li a dimostrarlo. Che poi Gavardo Rinasce non sia adatta a fare l'opposizione a questa maggioranza è sotto gli occhi di tutti ma questo è un altro discorso..


ID56987 - 12/04/2015 01:09:41 (RIFLETTO) minoranza
Per fare opposizione, servono gli strumenti: questa minoranza (Gavardo Rinasce e Gavardo in Movimento, che insieme rappresentano la maggioranza degli elettori) è stata privata di ogni mezzo di partecipazione, ma non svuotata del ruolo arbitrale che, suo malgrado, si è trovata a dover svolgere per contrastare e denunciare gli illeciti di chi difende interessi privati attraverso la gestione della cosa pubblica. Sarebbe sicuramente più costruttivo e meno dispendioso lavorare insieme per perseguire il bene comune, ma ciò è direttamente proporzionale all'onestà di chi amministra e inversamente proporzionale all'attaccamento alla poltrona.


ID57034 - 13/04/2015 16:06:08 (Mafalda) RIFLETTO
Cinque anni di amministrazione Vezzola pari a vent'anni di governo Berlusconi = Regole e leggi ad personam, azzeramento della trasparenza amministrativa,vessazione del cittadino, azzeramento di etica e moralit.Un sincero ringraziamento ai suoi caparbi ma sempre meno sostenitori...quanto allo "star sereno", il tempo galantuomo.


ID57035 - 13/04/2015 16:07:34 (turk182) Arbitro?
Il ruolo arbitrale delle minoranze non esiste. L'arbitro non parte in gioco mentre una minoranza lo eccome. Le minoranze non sono private di ogni mezzo di partecipazione perch sono in Consiglio Comunale che il posto deputato dove chi stato votato pu far valere le sue ragioni e se non gli vengono dati spazi, se li crea se ne capace. Che maggioranze e minoranze lavorino insieme per il bene comune semplicemente utopistico, la realt dei fatti a Gavardo molto diversa e anche solo sperare che fosse possibile una collaborazione con questa maggioranza stato solo un grosso errore di valutazione. accettabile da chi nuovo del "mestire" e non conosce il modo di operare di questa maggioranza ma non accettabile da chi di politica a Gavardo se ne occupa da anni.


ID57051 - 13/04/2015 23:55:10 (RIFLETTO) Concordo
Mafalda, concordo.


ID57061 - 14/04/2015 10:59:07 (Matteo) @Turk182: perchè un invito alle dimissioni
E' importante specificare una cosa: per poter chiedere le dimissioni, ovvero fare una vera e propria mozione di sfiducia, servono le firme di almeno 6 consiglieri comunali. A conti fatti l'opposizione conta su 5 consiglieri (4 di Gavardo Rinasce e 1 di Gavardo in Movimento), quindi l'unica strada percorribile era una mozione in cui si invitano le persone coinvolte a dimettersi, a meno che qualcuno possa immaginare che tra i consiglieri di questa maggioranza ce ne sia uno disposto ad alzare la testa...


ID57062 - 14/04/2015 12:47:33 (RIFLETTO) RIFLETTO
Ci si augura una riflessione e una presa di coscienza da parte dei consiglieri di maggioranza, per una svolta positiva. Dimostrerebbero autonomia dal diktat refrattario alla legittimità e alle regole del buon governo.


ID57063 - 14/04/2015 13:27:12 (turk182) e alla fine?
allora andrebbe in primis cambiato il titolo dell'articolo con perch la minoranza non "chiede" ma "invita".Poi, prima di fare altri errori vediamo se ho capito bene.Non si potevano chiedere le dimissioni perch servivano 6 firme di consiglieri che per non ci sono perch ci vuole almeno un consigliere di maggioranza che la firmi.Qundi si propone una mozione che per essere valida deve essere votata dalla maggioranza dei consiglieri, quindi almeno 9 su 16 quindi tre in pi di quello che serviva per una vera mozione di sfiducia. Poi, nel caso di un puro miracolo si riesca ad avere quei 4 consiglieri di maggioranza che appoggiano la mozione il risultato quale sarebbe? alla fine si tratterebbe di aver approvato un "invito" quindi ? certo..sarebbe una vittoria politica ma se i coinvolti nella vicenda non si volessero dimettere ..li resterebbero oppure mi sbaglio? Quindi il senso della mozione qual'?


ID57064 - 14/04/2015 13:57:40 (Matteo) Alla fine...
Alla fine il senso è che Gavardo è guidata da amministratori che non hanno la minima intenzione di mettere in discussione le proprie scelte. Di fronte a questo c'è poco da fare... ma quel poco che si può fare lo si fa. Sennò tanto valeva starsene zitti e non dare nemmeno notizia di questa sentenza, no? Se si agisse solo quando si ha la certezza di ottenere un risultato concreto e misurabile, allora non si agirebbe mai. In un caso come questo è quantomeno importante informare, e se Gavardo Rinasce non l'avesse fatto saremmo tutti un po' meno consapevoli. La mozione ha evidentemente un valore politico ed etico. Non si può stare zitti in una sede come il consiglio comunale quando accadono queste cose.


ID57066 - 14/04/2015 14:20:32 (turk182) due piani diversi
Fare informazione e fare il proprio dovere in Consiglio Comunale sono due cose diverse. L'informazione la si pu fare in ogni sede e in tanti modi basta avere fantasia e se non ricordo male voi avete volantinato in altre occasioni ed in pi ci sono anche articoli di stampa (come quello che stiamo commentando) che parlano della questione. Diverso ottenere il risultato che viene proposto dalla mozione in Consiglio Comunale. Gavardo Rinasce vuole ottenere davvero le dimissioni di questa Giunta oppure no? Se la risposta si quello che Gavardo Rinasce ha fatto in questo caso sbagliato nel merito e nella forma (almeno a mio avviso ovviamente), se Gavardo Rinasce non voleva le dimissioni della Giunta allora poteva risparmiarsi una mozione inutile a tutti gli effetti e fare un altro bel volantino no? Se poi le quattro consigliere aspettando che qualcuno di questa giunta venga illuminato sulla via di Damasco come San Paolo allora .. auguri.


ID57068 - 14/04/2015 15:00:48 (RIFLETTO) Bravi ragazzi
Auspichiamo in un passo indietro dei "bravi ragazzi'; quelli così prodighi nel fare, quelli impegnati socialmente a sostegno delle famiglie, quei paladini indiscussi dell'ordine pubblico in difesa della legalità: gli è data ora la possibilità di riscattarsi dalle critiche mosse nei loro confronti e dimostrare la loro buona fede.


ID57069 - 14/04/2015 15:30:48 (Matteo) Gira e rigira
Siamo sempre lì: se lo strumento della mozione "invito" è l'unica alternativa al silenzio, non c'è molto da inventare. Questa maggioranza procede come le formazioni a testuggine delle legioni romane, qualunque sia l'oggetto del contendere. Il dissenso interno non esiste. Questo è sufficiente perchè la minoranza rinunci a presentare ufficialmente un documento in cui esprime chiaramente la propria idea di come dovrebbero andare le cose? E' chiaro che ci stiamo addentrando in questioni che vanno oltre il caso specifico e che toccano la rappresentanza e le modalità di funzionamento della democrazia. Se la maggioranza si esprime in un modo, la minoranza non ha che da prenderne atto, non senza aver espresso il proprio pensiero. Fin qui la democrazia. Poi c'è la coscienza di ciascuno...


ID57070 - 14/04/2015 15:44:38 (turk182) gira e rigira...
La domanda semplice ma non trova risposta.Gavardo Rinasce ha presentato questa mozione perch VUOLE che questa maggioranza se ne vada OPPURE no?Secondo quello che scrive Matteo la mozione stata presentata per fare informazione, per rompere il silenzio, quindi la riposta implicita e NO, non era quello lo scopo. Per questa l'opinione di Matteo e non di Gavardo Rinasce.Vorrei ricordare anche a lui che ci sono diversi strumenti democratici per raggiungere una meta fuori e dentro il Consiglio Comunale..vedo che l'esempio della centrale a biomassa stato dimenticato in fretta. Poi lo ripeto, sperare che gli assessori stipendiati facciano un passo indietro pura utopia..magari conviene sperare in qualche consigliere alle prime armi che non voglia perdere la faccia ma, come si dice "chi si somiglia si piglia" quindi come gi detto, auguri.


ID57075 - 15/04/2015 09:15:35 (Diego) Secondo me
questo e il punto piu basso nellamministrazione di Gavardo dal dopoguerra. Credo che a Gavardo non sia mai successo (correggetemi se sbaglio) che un sindaco e la sua giunta del tempo siano stati condannati per aver commesso un illecito, con colpa grave, nel corso del loro mandato. Bene ha fatto il gruppo di Gavardo Rinasce a presentare questa mozione; e, come si dice in questi casi, un atto dovuto. Tuttavia, la minoranza in consiglio comunale non dispone dei voti necessari a far decadere il sindaco e gli amministratori condannati. E evidente quindi che questa mozione fa appello alla responsabilita individuale di ogni consigliere, anche quelli di maggioranza, perche si esprimano formalmente, di fronte ai cittadini che li hanno votati, in merito allopportunita che gli amministratori condannati continuino a gestire la cosa pubblica; in coscienza, e non sulla base di una malintesa solidarieta al capo o dellobbedienza agli ordini di partito.


ID57076 - 15/04/2015 09:16:12 (Diego) ...
Questo passaggio formale e dovuto, in primis a tutti i cittadini di Gavardo; dopo di che, come giustamente si e detto, sono disponibili altri strumenti di azione democratica, e nessuno li ha esclusi a priori.Il mio personale auspicio e che questa mozione non si arrivi neanche a votarla, e che gli amministratori condannati traggano prima le dovute conseguenze; separino a questo punto la loro personale vicenda dallamministrazione pubblica Gavardese, per restituire ai cittadini la possibilita di scelta.


ID57080 - 15/04/2015 11:19:18 (turk182) gira e rigira bis
quindi per Diego e Matteo la Giunta Vezzola rappresenta un problema ma allo stesso tempo anche la soluzione al problema stesso.Ci equivale a sperare che se hai l'influenza ho il mal di denti questo ti passi da solo.Come detto...auguri.


ID57136 - 16/04/2015 17:13:34 (turk182) Diego avevi ragione
Lo ammetto, Diego avevi ragione. La mozione non si arriver nemmeno a votarla in quanto il Sindaco l'ha rigettata. Ovvimente sappiamo tutti perch lo fa quindi suggerisco di cambiare il titolo dell'articolo in - " E la maggioranza invita alle dimissioni" Gavardo Rinasce ha presentato una mozione con invito alle dimissioni, che dovrebbe essere discussa in sede di Consiglio comunale". Detto del meschino espediente del Sindaco che dire di una minoranza che non capace nemmeno di presentare una mozione?Eppure dalla questione della mozione sulle fonderie Mora avrebbero dovuto imparare qualcosa almeno sugli aspetti formali invece no.In che mani sono messi i cittadini di Gavardo....



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
20/04/2015 07:06:00
Gentile direttore... ...intervenendo sulla condanna della Corte dei Conti in merito alla vicenda dell’ex comandante della Polizia locale di Gavardo, Roberto Cittadini, vorremmo sottoporre all’opinione del lettore-elettore qualche domanda

14/03/2015 07:09:00
Sette punti per il «caso Cittadini» E' dedicata al Comune di Gavardo una delle 60 pagine dattiloscritte che compongono la relazione alla Corte dei Conti, formulata dal procuratore regionale Antonio Caruso, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario 2015


20/04/2015 07:05:00
Errori di procedura? No, grazie! «Permane imbarazzo ed incredulità a Gavardo sul silenzio di Sindaco e giunta, rispetto alla gravità della situazione venutasi a creare dopo la sentenza della Corte dei Conti»

17/04/2015 15:27:00
Dal palazzo alla piazza La rotta di collisione fra maggioranza e opposizione sembra ormai segnata. Oggetto della disputa: sentenza di condanna emessa dalla Corte dei conti contro la giunta Vezzola

23/01/2017 08:25:00
Mozione di sfiducia In attesa che i propositi del prefetto di destinare 6 profughi e non di più ai Comuni che accetteranno di occuparsene, fra i quali ci sarebbe anche Anfo, la minoranza con Mabellini attacca e si mette a raccogliere firme. Obiettivo: sfiduciare il sindaco



Altre da Gavardo
26/03/2019

Un prete, un padre... e un vescovo

È andato in Paradiso don Angelo Chiappa. L’ho conosciuto molti anni fa, quando con la mia attuale moglie la domenica davamo una mano a cucinare presso la “Casa del Fanciullo”, l’istituto per minori di Bogliaco, da lui gestito dal ’70 al ’77.

25/03/2019

«Gavardesi per un paese migliore» si presenta

In vista della prossima tornata amministrativa, scende in campo una nuova lista civica per «ricreare quel senso di appartenenza ad una comunità, quel senso di rispetto delle persone, quel senso di rispetto del territorio e delle regole che a Gavardo, se non perduti, sembrano molto affievoliti» (5)

23/03/2019

Raccolta viveri pro Caritas

Questo fine settimana, sabato 23 e domenica 24 marzo, l’oratorio San Filippo Neri e la Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo di Gavardo attivano una campagna di raccolta alimentare


 

23/03/2019

I miracoli della Vergine dei Terni

Domenica sera, in occasione della Missione Popolare, nella chiesa di Santa Lucia a Sopraponte di Gavardo, viene riproposta la rappresentazione teatrale del gruppo “Teatro Bambino” di Sopraponte

22/03/2019

Rinnovo dell'adesione all'Anpi

La sezione Anpi Bassa Valle Sabbia, questa domenica 24 marzo, sarà presente in piazza De Medici a Gavardo per il tesseramento 2019

22/03/2019

Un premio prestigioso al Punto Sposi di Gisella Oliva

Anche quest’anno, le oltre 55.000 aziende di Matrimonio.com si sono contese i premi Wedding Awards concessi ai migliori professionisti del settore nuziale. Al negozio gavardese è andato il primo premio nella categoria "Sposa e accessori"


21/03/2019

A mediare sarà la Regione

Non ha un ruolo specifico in materia, ma sarà Regione Lombardia a mettere tutti gli attori attorno a un tavolo per analizzare nei particolari una soluzione possibile alla depurazione del Garda. L'ha dichiarato l'assessore Foroni
(2)

21/03/2019

Fermo in mezzo alla strada

Ha creato non pochi problemi al traffico il “bilico” che si è piantato senza più riuscire a muoversi in mezzo alla corsia per Brescia sulla 45Bis, a Gavardo

19/03/2019

Ritardi nell'adeguamento, AIA sospesa alle Fonderie Mora

Il settore Ambiente della Provincia aveva già diffidato la società gavardese perché sistemasse un impianto di abbattimento fumi. Con questo provvedimento l’intero reparto si deve fermare (3)

18/03/2019

Il «no» al doppio depuratore è corale

L’incontro pubblico indetto sabato scorso dal “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il lago d’Idro” ha raccolto gli interventi di numerosi amministratori locali e rappresentanti delle associazioni ambientaliste. Organizzate le prossime tappe della protesta. VIDEO
(1)

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia