Skin ADV
Domenica 22 Ottobre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




20.10.2017 Bagolino Anfo

21.10.2017 Casto Valsabbia

20.10.2017 Vobarno

22.10.2017 Roè Volciano

21.10.2017 Valsabbia

22.10.2017 Giudicarie

21.10.2017 Bagolino

22.10.2017 Vobarno

20.10.2017 Valsabbia Garda Provincia

21.10.2017 Storo






09 Ottobre 2017, 15.17
Gavardo
Lutto

Ciao Teddy

di John Comini
Stamattina il mio amico Achille (dottor Recher) telefona a mia moglie: “È morto il Gianfranco Tedoldi”

Sapevo che non stava bene. Sono andato a trovarlo. Ho abbracciato la moglie. L’ho ringraziata per le bellissime frasi sul manifesto:
“È tornato alla casa del Padre un uomo onesto e buono.
Ne annunciano l’inizio della nuova vita la famiglia e i cari amici.
Si ringraziano di cuore tutti coloro che avendolo conosciuto lo hanno stimato e gli hanno voluto bene e di aver condiviso con lui momenti della vita terrena.”

Accanto a Teddy c’era la mitica chitarra, con la quale ultimamente accompagnava il gruppo della Pastorella, inventando bellissime canzoni.
“Vi guardo tutti, vedo l'amore lì che riposa
mentre la mia chitarra piange dolcemente…
Non so perché nessuno vi ha detto
come dischiudere il vostro amore…
Guardo il mondo fuori e mi accorgo
che sta cambiando radicalmente
mentre la mia chitarra piange dolcemente
Da ogni errore noi sicuramente impariamo qualcosa
la mia chitarra continua a piangere dolcemente
Non so come siate stati sviati
siete stati condotti sulla cattiva strada
non so come siete stati trascinati
nessuno vi ha chiesto di cambiare
Vi guardo tutti, vedo l'amore lì che riposa
la mia chitarra continua a piangere dolcemente…”

(George Harrison)

Strana la vita. Ci siamo visti poche volte in questi 40 anni, ma è come se il tempo si fosse fissato nella memoria.
Abbiamo fatto le scuole elementari insieme, con il maestro Grumi.
La mamma di Teddy aveva una cartoleria: lo invidiavo perché poteva leggere tutti i giornalini che voleva.

Con Teddy e molti altri amici andavamo in località Boschetta, vicino alla casa del mio amico Lauro “Ciottolo”, e giocavamo ad austriaci contro piemontesi. Eravamo tutti amici e tutti felici. Il tempo, a differenza che a scuola, volava.
Gli amici sono gli amici e non fa niente se il tempo è passato, fa niente se alcuni non li ho più visti: gli amici rimarranno sempre gli amici!

C’era un prete indimenticabile, don Erminio, che teneva noi ragazzi nella sua casa, offrendoci la possibilità di recitare, stampare un giornalino (“Petit monde”) e suonare.
Don Erminio (che noi ragazzacci chiamavamo Don Sterminio) faceva debiti pur di comprarci le chitarre elettriche.
Era un ambiente aperto e caotico, ma per noi ragazzi era il Paradiso.

E’ stato in quel periodo che con Teddy, Deni Giustacchini e Paolo Goffi
(ora don a San Vito) abbiamo formato il complesso degli “Spiritual”, cantando canzoni dei Giganti come “Tema” e “Proposta”, quella di “Mettete dei fiori nei vostri cannoni”. Io suonavo il “basso”, Deni la batteria e Paolo il tamburello basco.

Teddy era bravissimo sia a suonare la chitarra sia a cantare. Ricordo quando cantava “Luce tu te ne vai”.
Quando abbiamo fatto lo spettacolo con il teatro pieno, ero felice e quella sera non ho dormito.

Più avanti ho seguito Teddy e Deni in alcuni locali sul lago, dove si cantavano le canzoni di Jannacci e dei Gufi.
Eravamo un po’ ribelli e molto ironici. Poi abbiamo preso strade diverse.
Ma so che lui ad ogni occasione tirava fuori la sua mitica chitarra e suonava, suonava e cantava.

“In un vortice di polvere gli altri vedevan siccità
a me ricordava la gonna di Jenny in un ballo di tanti anni fa.
Sentivo la mia terra vibrare di suoni, era il mio cuore
e allora perché coltivarla ancora, come pensarla migliore…
E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare,
suonare ti tocca per tutta la vita e ti piace lasciarti ascoltare.”

(Il suonatore Jones, di Fabrizio De André)

Adesso che Teddy ci ha lasciato,
continua a venirmi in mente una canzone che aveva cantato tanti anni fa, ma che io ricordo come fosse ieri. Faceva così…
“Suna Martì col tò viulì
che la vita l’è meno düra
l’è l’ilusiù del temp pasàt
che mai poderà riturnà.”


Ciao Teddy!

John

Le foto si riferiscono al gruppo della pastorella: ad Armo in Valvestino ai Mercatini dell’Impero (Natale 2016) e alla Croce dei Tre Cornelli.
Grazie ad Aldo Amici e ad Ivano Maioli per la cortese collaborazione.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG




 




Commenti:

ID73712 - 10/10/2017 16:26:40 (Iva) Ciao Franco
Io ti immagino libero (come sei sempre stato) nel cielo con la tua amata chitarra, contro tutti i legami, le prevaricazioni e le forzature che non ti piacevano, ti rivedo là sui banchi della scuola per Geometri Cesare Battisti, un pò come me in controtendenza e liberi nei pensieri, amanti della libertà. Ti mando un abbraccio virtuale e so che tu da lassu' proteggerai la tua famiglia. Ciao BENETELLI IVA MARA


ID73713 - 10/10/2017 16:35:15 (gfs) Gianfausto
Ciao Franco,così ti chiamavo, compagno di banco e di tanti bei momenti (anche di difficoltà a volte).Apprendo che te ne sei andato, ho sempre pensato di venirti a cercare in questi ultimi 50 anni. Ma così va la vita, pensi sempre che non finisca mai, invece ... Un abbraccio ed un rimpianto.


ID73714 - 10/10/2017 21:18:43 (federico) baronchelli federico
Ho saputo solo stasera della tristissima notizia, che mi ha lasciato solo con lacrime amare, come non ricordare il tuo fare schietto e sincero, il tuo sorriso pieno di bonta', la tua allegria, lasci un vuoto grande e incolmabile a chi ti ha voluto bene, a chi ti ha conosciuto, ti ricordo quando venivi al presepe di S.Maria con i Pastorelli dei Tre Cornelli, e sempre portavi calore e gioia accompagnato da un grande amore per la musica, non mi rimane che conservare questi bellissimi momenti nell'angolo piu' prezioso del mio cuore.Grazie Gianfranco per la tua amicizia, per l'affetto profondo e sincero che regalavi a piene mani. Rimarrai per sempre nel nostro cuore.Federico Baronchelli con Mamma Caty e Giovanni Baronchelli


ID73715 - 11/10/2017 12:36:49 (Luna166) r.i.p. Teddy
Addio Teddy, la vita mi ha dato la fortuna di conoscerti e di viverti. Il tuo indubbio valore di Topografo con le quali abbiamo condiviso tanti lavori sono sicuramente state la voglia di andare sempre oltre il normale e esperimentare metodi e procedure ancora prima che le inventassero. Ma la tua umanità,la tua simpatia, il tuo essere modesto, la tua capacità di infondere con un sorriso gioia anche nei momenti in cui la vita ti metteva a dura prova era quanto di più bello possedevi.Percorrere una parte della strada della mia vita con te e' stato per me un vero piacere amico mio e di te conserverò dentro di me un bellissimo ricordo.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/10/2017 09:45:00
È uno di quei giorni È uno di quei giorni che ti viene addosso una grande malinconia. Pensi a Teddy (Gianfranco Tedoldi), al giorno in cui moltissima gente l’ha salutato per l’ultimo viaggio...

07/02/2016 16:50:00
Perché si usa la parola ciao per salutarsi? Ciao, ma anche “chao”, “tchao” e “s’ciào” hanno tutti un’assonanza comune ed è un saluto che si è diffuso anche in altre lingue

16/06/2014 13:35:00
Addio al reduce Giobatta Danda L’ultimo ufficiale del battaglione alpini “Vestone” in Russia è morto venerdì nella sua casa di Vicenza. Era cittadino onorario di Vestone e socio onorario della sezione Ana “Monte Suello” di Salò

04/11/2015 08:46:00
In ricordo di don Basilio Zanotti Capovalle, 3 novembre 2015. Siamo raggiunti dal tetro suono delle campane “da morto”... Chi sarà? Tam tam popolare: E’ mancato don Basilio, aveva 87 anni


15/09/2011 11:17:00
Ciao Tano E’ morto Gaetano Salvini, scultore caffarese. Nel legno ha fissato un’epoca nella quale le tradizioni erano il collante indissolubile della comunità.



Altre da Gavardo
21/10/2017

Un mondo d'amore

Cari bambini e ragazzi, oggi compie gli anni mia sorella Rita. Perché ve ne parlo? Perché è una delle persone più buone che conosco (tutta mia mamma...)

19/10/2017

Discarica a cielo aperto in via Galluzzo

Prima un sacchetto, poi un altro, e alla fine sono arrivate anche una carrozzina ed una bicicletta. La situazione è stata  denunciata agli organi competenti dal Comitato Gai (10)

19/10/2017

Una serata con Padre Brown

Si prospetta un venerdì sera interessante per gli amanti dei gialli. Alle ore 20.30 presso l’auditorium “Cecilia Zane” di Gavardo è in programma una serata per conoscere meglio la figura del prete – investigatore creata dalla penna di Gilbert K. Chesterton

18/10/2017

Altri bracconieri nella rete dei Forestali

Prosegue l’azione di contrasto al bracconaggio, che ha visto impegnati i carabinieri forestali di Vobarno in quel di Brescia e i colleghi di Gavardo a Vallio e Serle (5)

18/10/2017

«Incontri nel chiostro», saper leggere il libro del mondo

Prende il via questo venerdì 20 ottobre presso il salone del chiostro della chiesa di Santa Maria a Gavardo, una rassegna dedicata alla politica, all’economia, alle relazioni organizzata dal Circolo Acli Medio Chiese in collaborazione con l'erigenda Unità pastorale di Gavardo

17/10/2017

Concentrazione di eventi

Tre interessanti eventi culturali tutti nella stessa serata. Succede a Gavardo. Ce lo fa notare un nostro attento lettore, che lancia un appello agli organizzatori per trovare la maniera di coordinarsi meglio (2)

15/10/2017

Una guida per i più piccoli

Questo lunedì 16 ottobre alle 20,30 verrà presentata ufficialmente la guida che accompagna i bambini, soprattutto quelli dai 4 ai 7 anni, alla scoperta del Museo archeologico della Valle Sabbia di Gavardo

15/10/2017

È uno di quei giorni

È uno di quei giorni che ti viene addosso una grande malinconia. Pensi a Teddy (Gianfranco Tedoldi), al giorno in cui moltissima gente l’ha salutato per l’ultimo viaggio... (1)

14/10/2017

Il cielo visto dall'osservatorio di Cima Rest

Sarà inaugurata questo sabato pomeriggio a Gavardo la mostra itinerante dedicata all’astronomia che toccherà poi le biblioteche della Valle Sabbia e del Garda, coinvolgendo i bambini della primaria


13/10/2017

Riserva... in casa altrui

Un bracconiere intraprendente aveva pensato di schivare i controlli piazzando trappole nel giardino di un altro (12)



Eventi

<<Ottobre 2017>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia