Skin ADV
Martedì 22 Maggio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


In solitaria a Maderno

In solitaria a Maderno

by PierAngiola



21.05.2018 Gavardo

21.05.2018 Bione

21.05.2018 Vestone Lavenone

20.05.2018 Gavardo

20.05.2018 Bagolino

20.05.2018 Roè Volciano

20.05.2018 Villanuova s/C

21.05.2018 Anfo

21.05.2018 Vobarno

21.05.2018 Lavenone






28 Agosto 2017, 09.00
Garda
Inaugurazioni

Non sono una signora

di John Comini
È stato inaugurato ieri a Magasa di Valvestino un monumento dedicato alle donne lavoratrici del luogo durante la Grande Guerra. Ce lo racconta, da par suo, John Comini

Domenica sono andato a Magasa, in Valvestino, ospite di mio cognato Avanzi Gabriele e di sua moglie Teresa, cuoca eccellente. Con la mia inseparabile (!) moglie, abbiamo risalito la strada che passa da Idro, lasciandoci alle spalle la nuova ondata di  caldo africano che adesso i meteorologi chiamano Polifemo (prima si chiamava Lucifero…pazza estate!). Alla radio Francesco Gabbani continuava a cantare il tormentone dell’estate…
“Oggi il Paradiso costa la metà
lo dice il venditore di felicità
in fuga dall'Inferno, finalmente in viaggio
la tua vacanza in un pacchetto omaggio
Foto di gruppo sotto il monumento
turisti al campo di concentramento
e sulle spiagge arroventate
lasciate ogni speranza voi ch'entrate
Estate.”

Arrivati a Magasa, un piccolo e stupendo paese di 137 abitanti, al confine con il Trentino, abbiamo una bellissima sorpresa. Ci sono molte auto parcheggiate sulla strada e un gran numero di persone. C’è la fanfara alpina di Riva del Garda, ci sono carabinieri e persino un picchetto d’onore dei bersaglieri. Sì perché, al termine della Santa Messa nella bellissima chiesetta super affollata, abbiamo assistito all’inaugurazione del monumento alle donne lavoratrici di Magasa.

Durante la guerra del 1914-18, con i mariti ed i figli sul fronte, queste donne a disposizione dell’esercito italiano contribuirono alla costruzione delle strade militari che ancora oggi servono queste stupende montagne, opere di alta ingegneria civile e militare. La cosa per me è stata davvero commovente, perché in tutti i paesi abbiamo opere in memoria dei Caduti della guerra, ma difficilmente si ricorda il sacrificio delle donne rimaste a casa ad accudire i figli, a cercare di sopravvivere con le scarse risorse e ad aspettare il ritorno dei propri cari mariti o fratelli. E finita la guerra ci fu la terribile influenza detta spagnola, ci fu gente costretta ad emigrare soprattutto verso gli Stati Uniti… 

 “Teresa stanca di guerra
senza scarpe se ne va,
su questa terra che è bella
muove i piedi in libertà,
e ha un cappello dalle falde larghe larghe,
che se piange non si sente,
ma se ride tu la puoi sentire mentre ride,
e cantando se ne va,
Teresa stanca di guerra.” (Teresa De Sio)

Il monumento è stato realizzato dall’artista salodiano Angelo Aime, che io ho conosciuto all’oratorio perché era bravo ad inventare giochi e prestidigitazioni nelle fantastiche vesti del Mago Aime.
Verso sera abbiamo disceso l’altro versante in direzione di Gargnano, poiché con la Signora Maria avevamo uno spettacolo nel suggestivo porto di Bogliaco. Il titolo era “Non sono una signora”, e la canzone di Ivano Fossati e cantata da Loredana Berté mi risuonava pensando a quelle donne della Valvestino, umili ed eroiche…

“Non sono una signora
una con tutte stelle nella vita
non sono una signora
ma una per cui la guerra non è mai finita…
Io che sono una foglia d'argento
nata da un albero abbattuto qua
e che vorrebbe inseguire il vento
ma che non ce la fa…
Ma che brutta fatica
cadere qualche metro in là
dalla mia sventura, dalla mia paura…
Non sono una signora
una con tutte stelle nella vita
non sono una signora
ma una per cui la guerra non è mai finita…”

E mi venivano in mente le parole dette all’inaugurazione: le nostre nonne, le nostre mamme, le nostre sorelle, le nostre figlie sono come l’acqua del rubinetto. Siamo abituati al fatto che l’acqua scenda, sempre, e spesso ci dimentichiamo come siano essenziali per la nostra vita di tutti i giorni. E pensavo: il sacrificio, l’umiltà, la pazienza ed il coraggio di tante donne forse riusciranno a salvare questo povero, martoriato mondo. Il cuore delle donne ci regala ad ogni istante un infinito mare d’amore.

maestro John Comini

P.S.: Le foto le ha scattate mia moglie con il cellulare. Per convincerla a fargliele fare, nonostante il fresco dei 1000 metri, ho dovuto sudare sette camicie…
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID73412 - 28/08/2017 22:51:45 (Iva) BRAVISSIMO
Lei è sempre un bravo narratore e sono felice che si sia inaugurato a Magasa (sembra incredibile) un monumento alle Donne, brava anche l'amministrazione comunale!! Evviva le donne!!


ID73419 - 29/08/2017 13:33:47 (ba53)
Sempre un piacere leggere i suoi scritti,maestro e ottima l'idea del monumento alle donne sia per quelle eroiche che hanno vissuto la guerra che per tutte le altre che lavorano 18-20 ore al giorno per la famiglia e spesso diamo per scontato il loro impegno!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/11/2015 15:45:00
Un monumento per ridare vita al Parco delle Rimembranze Sarà inaugurato domenica mattina a Bagolino il nuovo monumento dedicato ai Caduti della Grande Guerra voluto dall’amministrazione comunale e dalle associazioni d’arma

18/07/2014 09:00:00
Donne nelle guerre sul Sentiero della pace Prende il via domenica 20 luglio con l'inaugurazione dei restauri di Forte Corno, a Praso, la manifestazione dedicate alle donne nella Grande Guerra che proseguirà fino al 23 agosto

10/07/2015 11:30:00
Magasa, Valvestino e Capovalle in un docufilm Sarà presentato lunedì prossimo a Salò il film documentario "Lontane terre vicine" - Terre e genti di Magasa, Valvestino e Capovalle, prodotto dal Gal GardaValsabbia, attraverso il progetto Yep, e da Belcan per la regia di Paola Cannizzaro e Michele Beltrami

06/05/2010 06:21:00
Ottocento senza un dottore Da gennaio, negli ambulatori di Magasa, Valvestino e Capovalle, solo frettolosi sostituti. L'Asl: «Nessuno ci vuol rimanere».

14/06/2008 00:00:00
Magasa e Valvestino, si vota il 21 settembre Il Consiglio dei ministri riunitosi ieri mattina ha approvato l’indizione, per il 21 settembre prossimo, dei referendum per il distacco dalla Regione Lombardia di Valvestino e Magasa, da aggregare alla Regione Trentino Alto Adige.



Altre da Garda
17/05/2018

«A piedi per i Santuari del lago di Garda»

La seconda edizione della guida di Giovanna Coco e Loredana Francinelli sarà presentata sabato 19 maggio a Toscolano Maderno e giovedì 24 a Salò 

15/05/2018

Scoprire la montagna

È in programma per domani, mercoledì 16 maggio, il primo dei due incontri organizzati a Muscoline dal C.A.I. di Desenzano del Garda per saperne di più sull’ambiente montano

14/05/2018

Adunata a Trento, oltre l'impossibile

Anche il presidente Mattarella ieri al raduno delle Penne nere a Trento a omaggiare il centenario della fine della Grande Guerra e le attività e i valori di cui sono portatori gli Alpini (2)

14/05/2018

A Gardone Riviera la Bandiera Blu 2018

Si tratta dell’unico Comune in Lombardia e sul Lago di Garda ad essere risultato meritevole, per l’ottavo anno consecutivo, dell’ambito riconoscimento per qualità, ambiente, acqua e servizi delle spiagge italiane

12/05/2018

Il «pensatoio» del Garda

Restiamo sempre incredibilmente affascinati dallo splendido paesaggio della Rocca di Manerba del Garda, dalla sua scogliera a picco sul lago, dalla brulla vegetazione della vetta, e dalla natura che la circonda 

12/05/2018

L'annuale raduno delle Penne nere a Trento

Con l'alzabandiera e l'arrivo della bandiera di guerra è stata aperta ufficialmente la 91ª Adunata Nazionale degli Alpini a Trento
  (1)



11/05/2018

Quattro ori a Piediluco

Trasferta vincente della squadra agonistica della Società Canottieri Garda Salò al Meeting Nazionale, con le ragazze in prima fila

11/05/2018

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

11/05/2018

La «Monte Suello» a Trento

Anche le penne nere Valsabbine e Gardesane raggiungeranno la città che quest’anno ospita l’Adunata nazionale dell'Ana e sfileranno domenica sotto l’insegna della sezione di Salò

10/05/2018

Concerto di Primavera

Il tradizionale concerto della Brixia Symphony Orchestra a Villa Alba a Gardone Riviera dà il via alla sesta edizione del Festival d’area “Suoni e Sapori del Garda”

Eventi

<<Maggio 2018>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia