Skin ADV
Martedì 18 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE


E' passato un fulmine

E' passato un fulmine

di Gianfranco Fenoli





28 Luglio 2017, 07.04

Rc Auto

Polizze innovative all'orizzonte grazie alle nuove tecnologie

di red.
Vi siete mai chiesti qual è l’impatto delle tecnologie digitali sul mondo delle assicurazioni auto, quello attuale e, soprattutto, quello futuro a breve e medio termine? 
 
Una parziale risposta a questa domanda viene dallo studio Market Disruption, Leading Innovators & Emerging Opportunities 2016-2021 a cura di Juniper Research Fintech Futures.
La rivoluzione, a quanto pare, è già in corso, complici gli sviluppi nel campo dell’intelligenza artificiale, delle applicazioni mobili e di scenari avveniristici – ma non troppo – come la driverless car, ovvero l’auto robot priva di conducente. 
 
A guidare il cambiamento sarebbero le startup attive nell’insurtech: settore che, come suggerisce il nome stesso – dato dalla combinazione di insurance e technology – punta a rinnovare il mondo assicurativo con il contributo delle nuove tecnologie.
Un settore in forte espansione, a giudicare dalle risorse stanziate dai venture capital di mezzo mondo. 

Secondo le previsioni, l’insurtech – attualmente stimato intorno ai 16,5 miliardi in termini di investimenti – potrebbe crescere nei prossimi anni del 34%. Si tratta non a caso di uno dei settori più promettenti in ambito fintech.
Secondo lo studio realizzato da Juniper Research Fintech Futures, quest’ultimo starebbe mostrando nel suo complesso una forte crescita, passando dai 175 miliardi di dollari registrati nel 2016 ai 235 previsti per il 2021.
Se consideriamo che il settore assicurativo muove qualcosa come 5 trilioni di dollari a livello mondiale, si capisce bene come la posta in gioco sia molto alta.
 
Ma come sarà la Rc auto del futuro? Anzitutto, più personalizzata.
La sfida, in primo luogo, è infatti quella di migliorare i meccanismi di analisi del rischio, grazie agli strumenti di machine learning e agli algoritmi che già oggi intervengono in maniera significativa nel processo di valutazione e nella sottoscrizione delle polizze.
I principali broker assicurativi digitali si servono oramai di tecnologie avanzate e di robo-advisor sempre più sofisticati per individuare prodotti mirati e più appetibili per i propri clienti.
 
Su quali fronti strategici si stanno muovendo le startup attive nel campo dell’insurtech? Tra i più interessanti rientrano sicuramente l’Internet of Things, il machine learning e la tecnologia blockchain.
Ma quali sono i possibili vantaggi per le compagnie assicurative? La sfida sta nell’interpretare le soluzioni delle startup quali opportunità per ottimizzare i processi, rendendo più efficiente la riscossione del premio e l’analisi del rischio.
L’auspicio, naturalmente, è che una maggiore efficienza si traduca anche in tariffe più convenienti per l’acquisto dell’assicurazione auto, ma questo resta ancora tutto da dimostrare.

Indubbiamente, una sfida non secondaria per il mondo dell’assicurazione auto è posta dal prossimo avvento della driveless car.
L’auto senza conducente, infatti, potrebbe innescare una vera e propria rivoluzione nel settore.
A fronte dei vantaggi promessi da questa tecnologia in termini di sicurezza, non è chiara l’evoluzione che potrebbero subire i meccanismi di gestione del rischio. Se è vero che l’auto robot ridurrà in maniera drastica il numero degli incidenti stradali, quale sarà la reazione delle compagnie assicuratrici di fronte a questa mutazione di scenario?
E come sarà gestita la ripartizione degli oneri tra le case automobilistiche, i proprietari del veicolo e i progettisti dei software? Evidentemente, i tempi non sono ancora maturi per rispondere compiutamente a queste domande.
 
Quel che è certo, è che la Rc Auto di tipo tradizionale ha oramai i giorni contati.
Grazie all’intervento degli algoritmi e dell’Internet of Things – con la crescente diffusione di smart devices e dispositivi connessi –, le offerte per la sottoscrizione delle polizze assicurative saranno sempre più tailor made.

In altre parole sarà sempre più facile analizzare in modo accurato e rapido le esigenze del cliente
e proporre soluzioni cucite su misura in base ai comportamenti e alle preferenze individuali.
Ne è di esempio la StartUp www.mioassicuratore.it. broker assicurativo italiano ad aver puntato sulla sola proposta on line, utilizza costantemente algoritmi e machine learning nel proporre preventivi ed offerte. Grazie ad algoritmi e tecnologie di machine learning infatti il broker tiene nella massima considerazione necessità e richieste del cliente per tradurle velocemente in proposte concrete, calcolando in tempo reale il prezzo delle polizze appartenenti a compagnie diverse.

La cosiddetta “connected insurance”
sembra non a caso il settore più promettente in campo Insurtech: stando ai dati disponibili, la ricerca legata alla tecnologia IoT sarebbe in grado di attrarre attualmente oltre l’80% degli investimenti stanziati dai fondi di venture capital. 
 
Naturalmente, l’automotive non è l’unico settore interessato dagli effetti dell’intelligenza artificiale e dei big data, anche se quello dei motori si segnala come uno dei più dinamici.
Meno accelerata sembrerebbe la crescita nel campo della Connected Home, ossia delle tecnologie IoT applicate alla casa e delle relative coperture assicurative.
Ampi margini di crescita avrebbe in particolare il segmento healthcare, sia nel campo dell’accessibilità che della prevenzione. 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
08/11/2014 10:33:00
Nuove tecnologie al Cfp Con il progetto "Generazione web", finalmente, le nuove tecnologie approdano concretamente nella realtà scolastica. E’ ciò che accade da quest'anno al CFP “Zanardelli” di Villanuova s/C. E il libro di testo se ne va in pensione


03/10/2012 09:59:00
Social media: scenari, pericoli, opportunità Nell'ambito delle iniziative per il 50° dell'Avis di Gavardo, questo giovedì prende il via una serie di tre incontri sulle nuove piattaforme digitali, rivolto in particolare ai più giovani.

13/11/2017 15:29:00
Provare per credere Con Protex Assicurazioni, che ha aperto uno sportello a Collio di Vobarno ed è partner di Facile.it, sulle polizze RCA di tutti i veicoli, si possono risparmiare fino a 500 euro l’anno


07/03/2015 10:19:00
Cyberbullismo, prevenirlo e affrontarlo Il tema dei ragazzi alle prese con le nuove tecnologie e il mondo virtuale è al centro dell’incontro in programma martedì prossimo a Gavardo, promosso dal circolo culturale “Strada larga” di Gavardo, in collaborazione con l’Istituto comprensivo, Age, Comitato Genitori Gavardo e con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura

23/02/2011 08:00:00
Pressocolata, seminario a Ingegneria Sabato alla Facoltà di Ingegneria dell’università di Brescia la quinta edizione di “Diecasting Day” una panoramica completa delle tecnologie innovative nella fonderia delle leghe leggere.



Altre da Scienza e Tecnologia
07/12/2018

Corsi per tutti

Al via a partire dalla prossima settimana i corsi del FabLab Valle Sabbia di Villanuova sul Clisi: serigrafia, cucito creativo, Arduino e fotografia digitale

07/12/2018

«Naso elettronico» per controlli alimentari e inquinamento

C’è un’impronta valsabbina nel “naso elettronico” sviluppato dall’Università degli Studi di Brescia che sta attirando l’interesse di grandi aziende (1)

07/12/2018

Banda ultralarga, la Valle Sabbia fa scuola

Ieri in Cattolica a Brescia un convegno per fare il punto sulla diffusione della banda larga nel Bresciano e gli effetti sul tessuto economico e sulla vita quotidiana dei cittadini. L’esempio virtuoso valsabbino (2)

05/12/2018

Alla scoperta della stampa 3D

Il Fab-lab Valle Sabbia fa tappa venerdì sera a Vestone per presentare le tecnologie della stampa tridimensionale e dell’automazione

16/10/2018

Nuova sede per il FabLab Valle Sabbia

Il laboratorio di fabbricazione digitale si amplia e trova una nuova sede che sarà inaugurata sabato a Villanuova con un pomeriggio di festa

26/09/2018

Sensori «al soffio» per la diagnosi precoce

È il progetto a cui sta lavorando Sonia Freddi, giovane ricercatrice di Casto, che grazie a una borsa di studio volerà in Belgio ad approfondire le sue conoscenze in ambito chimico  (1)

11/06/2018

Valle Sabbia va veloce, anche su Internet

Oggi Internet è letteralmente sulla bocca di tutti: sempre più spesso ne sentiamo parlare, soprattutto per quanto riguarda i suoi livelli di velocità

06/06/2018

Progetto «Alimentatore»

In vista della presentazione di un progetto, per capire meglio che cosa fosse questo progetto e come il laboratorio viene visto nella continuità, ho intervistato degli insegnanti


20/05/2018

Dall'infinitamente grande all'infinitamente piccolo

Interessante incontro quello di venerdì sera con il prof. Oliviero Cremonesi all’Istituto “Perlasca” di Idro sull’affascinante progetto di ricerca nei laboratori di fisica nucleare del Gran Sasso (1)

18/05/2018

Nel «Cuore» della terra

Per la rassegna Occasioni di cultura, questa sera all’Istituto Perlasca di Idro sarà ospite il prof. Oliviero Cremonesi, fisico valsabbino, responsabile di un importante progetto di ricerca nel laboratorio del Gran Sasso (1)

Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia