Skin ADV
Lunedì 01 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








30.05.2020 Pertica Bassa

30.05.2020 Salò

31.05.2020

30.05.2020 Bagolino

30.05.2020 Valsabbia Val del Chiese

31.05.2020 Bagolino Valsabbia Val del Chiese

31.05.2020 Gavardo

31.05.2020 Agnosine

30.05.2020 Salò

30.05.2020 Vestone



16 Giugno 2019, 08.10
Casto
Cronache

Lungo in curva

di red.
Arriva “lungo” in curva e la moto precipita nella scarpata, fermandosi solo dopo diversi metri. Ferito, ma non grave. Non è stato l'unico incidente sulle strade della Valle Sabbia

L’incidente è avvenuto ieri intorno alle 17:30 lungo la Provinciale III in territorio di Casto.

Il motociclista, un 27enne in sella ad una Honda CBR, avrebbe fatto tutto da solo.

Ha perso il controllo della moto poco sopra il secondo tornante, dove la Provinciale prende il nome di via San Giovanni, in prossimità del civico 28.

Lui si è fermato più sopra, la moto è scivolata giù andando a sbattere contro alcuni alberi, rimanendo semidistrutta.

Il 27enne è stato soccorso dai
volontari dell’ambulanza di Vestone e dall’equipaggio dell’infermierizzata, prima del ricovero al Civile avvenuto con codice giallo.

Non è stato l’unico incidente avvenuto ieri sulle strade della Valle Sabbia.

A Barghe intorno alle 18:20
una caduta da moto lungo la 237 del Caffaro ha coinvolto due uomini di 43 e 66 anni, uno dei quali è stato ricoverato a Gavardo con codice giallo dai volontari dell’ambulanza di Pronto Emergenza.

A Roè Volciano, intorno alle 18:29, un’autovettura ed una motocicletta si sono scontrate in via Giuseppe Frua coinvolgendo due donne, una di 18 e l’altra di 22.

Ad avere la peggio come sempre accade, chi era alla guida della dueruote, ricoverata a Gavardo con un’autolettiga dei volontari dell’Anc di Roè Volciano per fortuna con un tranquillizzante codice verde.


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID80793 - 16/06/2019 09:01:59 (lettore) Riflessione ed appello
Dispiace per i tanti incidentii, più o meno gravi, che comportano un costo sociale (mezzi di soccorso, cure ospedaliere e via a seguire) e tanta sofferenza per gli interssati e i loro familiari. A questo va aggiunto il rischio di chi si imbatte a incrociare i codiddetti centauri sulle strade che salgono verso Preseglie o le Coste: è davvero intollerabile assistere impotenti ai tagli di strada, alle sfrecciate a velocità da motodromo, senza poter far nulla se non tirare un respiro di sollievo o pregare di transitare al momento giusto! Servirebbe maggior rispetto del Codice! Anche gli articoli, ogni tanto, dovrebbero indurre ad una riflessione su un utilizzo piu consapevole da parte dei motociclisti di strade che sono percorse da tutti!


ID80794 - 16/06/2019 10:27:00 (ubaldo) Precisazione
Per quel che ne sappiamo noi, i tre incidenti qui sopra potrebbero essere avvenuti anche nel pieno rispetto del Codice della strada da parte dei motociclisti coinvolti.


ID80795 - 16/06/2019 10:37:43 (kim)
potrebbero, ciò non toglie che è un fatto accertato e diffuso il non rispetto delle regole stradali da parte dei alcuni motociclisti, e lo dico da motociclista convinto. Riguardo alla riposta di "lettore", visto che su questo sito spesso si inducono riflessioni (a parer mio a volte volutamente di parte, ma ciò è trascurabile), anche quest'articolo avrebbe potuto riportarne una.


ID80796 - 16/06/2019 10:57:19 (ubaldo) x lettore e kim
Vi siete accorti, vero, che le riflessioni le potete aggiungere anche voi?


ID80797 - 16/06/2019 12:19:46 (piccoli) ieri salendo la vallessabbia
ho incrociato o sono stato superato da tantissimi motociclisti, alcuni tanto indisciplinati e con manovre tanto spericolate che ho avuto persino il sospetto che prima di mettersi alla guida si fossero fatti di qualche sostanza. Purtroppo non ho incrociato da Tormini a Bagolino nemmeno una pattuglia di polizia locale o stradale, tanto meno carabinieri. Ed era un sabato di metà giugno con sole stupendo.


ID80798 - 16/06/2019 13:07:58 (lettore) Vero...
Certo che possiamo, ci mancherebbe! Non attacchiamoci ai vetri, per favore.Il punto, caro Ubaldo, è un altro e tu lo sai bene: ammettere pubblicamente, e scriverlo, che la maggior parte degli incidenti sono provocati da motociclisti che corrono troppo o non hanno piena consapevolezza della potenza del mezzo che inforcano.Con buona pace di tutti.


ID80799 - 16/06/2019 13:40:43 (liberissimo) Ubaldo
Visto i commenti inutili si sto sapientoni stradali che fanno colonna con il cell in mano le chiedo se possibile non pubblichi articoli di incidenti con coinvolti motociclisti ... così la finiamo di leggere sto baggianate ..... chissà come mai i motociclisti sono dei disperati e questi che commentano ligi servitori del codice stradale che non fanno uso di qualche sostanza


ID80800 - 16/06/2019 13:53:36 (lettore) Un bel tacer...
Complimenti, proprio un commento pertinente e, soprattutto, nel merito della questione e ... della buona educazione!


ID80803 - 16/06/2019 15:08:19 (fra)
Vogliamo parlare degli automobilisti che nn usano le frecce, che nn rispettano le precedenze, che stanno sempre al cellulare, che fanno le inversioni dove è quando vogliono, che escono dai parcheggi in retromarcia, che aprono le portiere quando sono in colonna, che fanno i 35 km/h sulla statali e i 60km/h in tangenziale a ridosso della linea bianca???????Ah ma la colpa è sempre delle moto!!!???


ID80804 - 16/06/2019 15:17:15 (sorech) Piccolo esempio
Avanti e indietro per la valle in moto ci vado tutti i giorni in moto, abitando in fondo al lago e lavorando vicino Brescia. Di solito sabato e domenica evito perchè ho altro da fare. Sabato pomeriggio però sono dovuto andare a Brescia, ci vado in auto perchè rientrerò tardi. Incontro tante moto, più ho meno disciplinate ma il vero grande co...ne lo incontro prima di Lavenone: un bel signore su una bella Audi che, finche sono stato costretto a stargli dietro fin quasi a Vestone, non ha fatto altro che usare il telefono per parlare, scrivvere, leggere messaggi!! Da dietro lo vedevo bene, ovviamente rallentava, sbadava, accelerava, frenava in modo del tutto imprevedibile, sfiorando auto e moto che salivano in sesno opposto e rispondendo in malo modo a chi gli segnalava il suo comportamento!! Finalmente lo supero, mi volto a guardarlo ma lui è troppo immerso a leggere qualcosa sul suo c..o di telefonino!!! Un idiota è un idiota


ID80805 - 16/06/2019 15:18:16 (Venturellimario)
Che esistano automobilisti e motociclisti,aggiungo ciclisti teste di rapa nello non è una novità Non generalizziamo


ID80806 - 16/06/2019 15:19:41 (Tc) ...bha
Vero che ci sono motociclisti e automobilisti ligi al CDS,ma anche vero l'esatto contrario...poi si va lunghi in curva,poi si legge il telefonino,poi...troppi poi da valutare...basterebbe un po de sal en soca...merce quasi rara oggi.


ID80807 - 16/06/2019 16:58:40 (Sant_Antonio) Inquinamento acustico delle due ruote
Basta percorrere il fine settimana la strada del Lago d'Idro e della Val di Ledro per sentire l'ansia causata dai motociclisti......E non dimentichiamo l'inquinamento acustico delle due ruote, chi abita sul Lago d'Idro sa bene di cosa si parla.Un sacchetto di immondizia abbandonato è uno schifo, un rumore violento di moto è un schifo da sopportare.


ID80810 - 16/06/2019 17:26:03 (piccoli) Ben detto Sant_Antonio
non so che cosa aspettino le forze dell'ordine (sì, ma chi le vede mai sulle strade???) a sequestrare certe motociclette molto rumorose che arrecano disturbo a decine di migliaia di persone al loro passaggio sulle strade ad una velocità da pista.


ID80811 - 16/06/2019 18:44:45 (Tc) ...
onestamente e' uno schifo e mi disturba anche il sacchetto buttato a terra...


ID80813 - 16/06/2019 20:27:29 (Denis66) ....
Quanti infelici... Da motociclista ✌️


ID80814 - 16/06/2019 20:49:29 (AlbertoCiacio) Akrapovic
Inquinamento acustico ?Definirei inquinamento acustico le grida della mia ragazza quando non la porto al centro commerciale la domenica pomeriggio .La mia” akrapovic “ a 12000 giri è una melodia rilassane ; pari pari alla primavera di Vivaldi .


ID80815 - 16/06/2019 22:40:33 (gabrieleamigoni)
Forse le grida della tua ragazza saranno un rilassarane, lo scarico invece è solo un gran rompimento di...castagne.


ID80818 - 17/06/2019 10:14:38 (Venturellimario)
Da motociclista comincia a darmi fastidio pure a me questi scarichi aperti.In particolare quando in estate in pieno centro abitato passa il solito deficente col motore imballato, giusto per farsi sentire.Concordo su maggiori controlli serali con fonometro, poi tutti in revisione


ID80819 - 17/06/2019 12:14:41 (AlbertoCiacio) Orecchio “ fino”
L’uomo è un essere che fa rumore, cattiva musica e lascia abbaiare il cane .Solo qualche rara volta sta zitto , ma allora è morto .Cit


ID80820 - 17/06/2019 13:52:13 (pino88)
Articolo chiaramente scritto da un motociclista...


ID80867 - 21/06/2019 11:12:30 (gvx) gvx
ci sono motociclisti disciplinati ..e altri a cui andrebbe ritirata la patente --cosi anche per gli automobilisti neee..però io faccio quotidianamente nozza Brozzo in estate ..di ..f...si su due ruote e di madonne e di sospiri ne tiro giù tanti ..comprese le parolacce al seguito



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/10/2018 12:58:00
Scivolata a Ponte Prada Ha fatto tutto da solo il motociclista che scendendo lungo la Sp 669, all’altezza di Ponte Prada, è finito contro il guard-rail

20/04/2019 20:30:00
Motociclisti a terra A Idro un motociclista ha tamponato una vecchia 500. A Vallio l’altra caduta in moto, con intervento da “codice giallo”

22/01/2011 16:31:00
Caduta in moto al Cavallino Una banale caduta in moto ha rischato di avere conseguenze serie per il motociclista che nel pomeriggio si è trovato in difficoltà sulle montagne di Treviso.

23/05/2020 21:11:00
Gravissimo dopo la caduta Avrebbe fatto tutto sa solo il motociclista 53enne di Padenghe uscito di strada fra Carzago e Soiano

28/09/2011 07:49:00
Fatale caduta mentre andava a funghi Si terranno questo giovedì i funerali di Annunciata Fenoli, l'80enne di Bagolino vittima di una scivolata sullo Spinale.



Altre da Casto
25/05/2020

Rifugio chiuso sul Nasego

Resterà aperto solo uno spazio con funzione bivacco per le emergenze. L'annuncio arriva dopo una "decisione sofferta" da parte dei volontari che hanno sempre gestito la struttura


25/05/2020

I nove di Lorenzo

Tanti auguri a Lorenzo, che abita con la famiglia a Briale di Casto e che proprio oggi, lunedì 25 maggio, compie 9 anni


 

15/05/2020

Nasego: senza coppa, ma col tricolore sul petto

Annullata definitivamente la World Cup 2020 di cui Vertical Nasego e Trofeo Nasego facevano parte. Se ci saranno le condizioni a ottobre la Fidal intende svolgere a Casto i Campionati Italiani 2020 di Lunghe Distanze

12/05/2020

Brescia riparte con un'Alleanza per la Cultura

Anche due gruppi industriali valsabbini a sostegno dell'iniziativa di Brescia Musei volta a promuovere la collaborazione tra Fondazione, enti e aziende nel valorizzare il patrimonio artistico cittadino e gli eventi culturali

05/05/2020

Quattro linee di azione per i cittadini di Casto

Sono quelle predisposte dall'Amministrazione comunale con contributi economici per 60 mila euro per le famiglie con i bambini alla scuola dell'infanzia, per gli studenti, per le attività commerciali e per le partite Iva


05/05/2020

Sostegno in musica per Emergency

Sulle note di “Air for Winds” la solidarietà arriva anche su Youtube per l’impegno di Emergency, con la Banda Sociale di Storo

18/04/2020

Riaprono i Centri di raccolta

Da lunedì 20 aprile saranno nuovamente aperti i centri di raccolta comunali per conferire rifiuti ingombranti. Si potrà accendere secondo delle precise modalità per evitare assembramenti


07/04/2020

La Nasego 2020 verrà posticipata in autunno

Una data certa non è ancora stata fissata, ma il comitato organizzativo si sta confrontando con la Fidal e la WMRA per un rinvio a dopo l'estate


06/04/2020

Trattamento all'ozono

E’ quello che la Carrozzeria Futura di Casto sta offrendo gratuitamente ai veicoli della Locale della Valle Sabbia e alle ambulanze dei volontari di Vestone

03/04/2020

Il talento di Miriam

I disegni sono stati realizzati da Miriam Bragadina, di Lavenone, persona comune, ma eroe inconsapevole di questi tempi strani assieme alle colleghe e a tutti coloro che sono obbligati ad affrontare la paura e i rischi di contagio

Eventi

<<Giugno 2020>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia