20 Maggio 2019, 15.18
Blog - Un pesce al giorno

Condizioni avverse

di Elio Vinati

È una domenica di maggio, almeno così afferma il calendario, anche se il paesaggio che circonda il fiume Sarca si presenta con neve a bassa quota, temperatura non oltre 13 gradi, nuvoloso, a tratti piovigginoso


Cosa potrebbe spingere due intrepidi avventori ad affrontare queste condizioni meteo pescando a mosca secca? Naturalmente una passione sfrenata, o se vogliamo, semplice follia. Aggiungete il fatto che, approdati in riva al  fiume con la già descritta situazione climatica atipica per la stagione, si è abbattuto un vento gelido del tutto inatteso. 
 
Ebbene, riuscire a far salire una fario di discrete dimensioni su una imitazione artificiale quando tutto attorno non si vede né un insetto né una bollata è veramente un'impresa ardua; ma l'amico Cristian realizza anche questo, mentre il sottoscritto la sfiora più volte con alcune trote che si sono slamate dopo alcuni salti. 
 
L'illusione dura poco però, in quanto Eolo decide di scatenare ulteriormente la sua furia contro noi umani, rendendo impraticabile ogni tipo di lancio o qualsiasi forma di resistenza. Pertanto, chiudiamo definitivamente la canna da mosca e cambiamo rapidamente strategia: ci dedichiamo allo spinning spostando l'azione di pesca su un affluente laterale del Sarca, che, essendo più riparato riduce sensibilmente gli effetti negativi del vento. 
 
I risultati non tardano ad arrivare. Una buona risposta viene data sia dai rotanti dorati (dal nr.2 al nr.3) che argentati, lanciati con precisione in ogni buca, anfratto o raschio e recuperati con modalità abbastanza sostenuta. All'ultimo lancio (leggi anche articolo 'fino all'ultimo lancio'), una grossa fario aggredisce l'artificiale con decisione impegnando severamente la mia attrezzatura. Che conclusione! Quasi come la tripla di Vitali sulla sirena contro la Virtus Bologna di qualche settimana fa. 
 
L'insegnamento tratto da questa uscita di pesca è che elaborare un valido piano di riserva (maturato soprattutto grazie all'esperienza e la conoscenza del fiume o torrente che si va a affrontare) in funzione di condizioni meteo che a volte non ci aspettiamo, è fondamentale per non incorrere in una pescata a vuoto.
 
Alla prossima avventura, meteo permettendo... 


Aggiungi commento:
Vedi anche
14/12/2016 07:34:00

Sgagna ed i «mostri del lago»

L’insolito meteo delle scorse settimane, giornate primaverili inserite in un anomalo novembre, mi invogliano a provare un nuovo laghetto di pesca sportiva

07/05/2018 08:50:00

Tutto in un attimo Mi appresto a scendere lungo una sponda del Sarca, un fiume che mi ha sempre affascinato per la varietà di ambienti e conformazioni che è in grado di offrire, soprattutto a un 'malato' di pesca a mosca secca

06/07/2018 09:37:00

Al di là della misura Stupenda giornata di sole. Il ruscello che ho scelto per l'uscita di pesca discende dalle pendici delle nostre montagne con velocità sostenuta grazie a un temporale recente e attraversa rigogliosi boschi e prati fioriti 

06/10/2014 17:30:00

Pesca d'alta quota Pensieri e domande affollano la mia testa e mi rendono inquieto: la chiusura della pesca si avvicina (la prima domenica d'ottobre in provincia di Brescia per le acque a salmonidi) e non so e non ho ancora deciso su quale fiume andare a finire la stagione

11/10/2015 07:00:00

La prima a ninfa Vorrei raccontare una particolare uscita di pesca durante l'estate scorsa, che ha influito positivamente sul mio percorso di crescita come pescatore



Altre da UnPesceAlGiorno
28/06/2020

I cavalieri del bambù

Affrontare un bel torrente di montagna con una canna da pesca nuova è già di per sè stimolante; se poi la canna in questione è in bambù, costruita interamente con abilità, destrezza e precisione dall'amico Cristian, il tutto assume i contorni di una giornata veramente speciale

25/05/2020

Ritorno al futuro

È come tornare all'apertura: udire il suono dell'acqua che si infrange tra i sassi creando raschi, correnti e cascatelle immersi in un contesto naturale tipico del torrente di montagna rappresenta un toccasana ritemprante dopo tanti mesi

29/04/2020

Smart fishing

In questo periodo di  'lockdown' anche la nostra passione alieutica si è giustamente fermata e quindi mi dedico ad attività più prettamente invernali

01/03/2020

La scucchiaiata

Il momento tanto atteso per noi trotaioli è arrivato; la nuova stagione ha aperto i battenti, chiamando tutti gli appassionati a dirigersi verso fiumi e torrenti alla ricerca del primo salmonide

20/01/2020

Il piacere sta nell'attesa

L'inizio del nuovo anno è coinciso con un periodo di meritato 'riposo' dall'attività alieutica, a differenza della scorsa stagione (vedi articolo 'lucciopatia')

27/12/2019

Che il «Venti» soffi in poppa

Dopo le abbuffate di Natale è mia consuetudine tracciare un bilancio della stagione trascorsa analizzandone sia gli aspetti positivi che negativi al fine di progettare le uscite nel 2020

24/11/2019

Meglio una volta farlo che cento volte dirlo

Sono passato spesso accanto al fiume Chiese in località Pieve di Bono, in Trentino, più precisamente nella zona 'a prelievo nullo', ovvero la no kill 2

19/10/2019

L'ultima ma non la meno importante

È il fatidico giorno di chiusura della pesca alla trota...

25/09/2019

Un salto all'incantevole Vaia

È una meravigliosa giornata di sole e il cielo privo di nuvole si specchia nelle acque cristalline del bacino lacustre, le cui sponde sono già ben frequentate da diversi pescatori...

15/09/2019

Alla ricerca della pinna perduta

Esplorare nuovi corsi d'acqua rappresenta uno degli aspetti più intriganti della passione alieutica