Skin ADV
Lunedì 15 Ottobre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Idro a novembre

Idro a novembre

by Aldo

 
Per motivi professionali legati al Graffio e alla manifestazione “Musica da Bere” ad esso collegata sto conoscendo moltissime realtà Valsabbine legate alla musica d'autore.
 
Da qualche tempo poi faccio parte a pieno titolo del Club Tenco in qualità di socio e membro della giuria, e questa opportunità mi consente di ascoltare moltissima musica.
 
Dopo aver ascoltato un album o aver assistito ad un concerto ho l'abitudine di scrivere una breve recensione, ed ho deciso, grazie a Vallesabbianews, di pubblicarle, per sapere anche cosa ne pensate  voi, le vostre idee in merito, e le vostre segnalazioni.
 
Spero diventi un modo per approfondire e conoscere meglio il mondo della canzone d'autore.
Al termine di ogni recensione segno il mio giudizio, personalissimo, dando da una a cinque “note musicali”.
 

L'autore di questi post risponde personalmente di quanto esprime nello spazio che vallesabbianews.it gli ha messo a disposizione.
 
In nessun caso le sue opinioni sono da considerare espressione della linea editoriale del giornale.
 
Ogni post è commentabile da chi sia regolarmente registrato. Ai lettori si chiede di intervenire entrando nel merito delle questioni affrontate.
 
La redazione di vallesabbianews.it si riserva il diritto di modificare o di rendere invisibili i commenti giudicati non idonei o parti di essi.


06 Dicembre 2017, 08.00

Teatro

«Una bestia sulla luna», la recensione

di Davide Vedovelli
Intensità e drammaticità per uno spettacolo che parla alla testa, al cuore e alla pancia degli spettatori

Poche volte capita, alla fine di uno spettacolo teatrale, di trattenere a fatica le lacrime, anzi, di non trattenerle affatto e sentire un nodo alla gola tanto che le parole faticano ad uscire. Poche volte mi è capitato, ma una di queste è stata dopo lo spettacolo “Una bestia sulla luna” in programmazione al Teatro S. Chiara di Brescia fino a lunedì 11 dicembre. 
 
Se questa cosa capita a te e a tutto il pubblico presente in sala allora quest'emozione collettiva ha un qualche cosa di straordinario.
Se non l'avete ancora visto, prima di finire di leggere l'articolo, andate di corsa sul sito e prenotate un biglietto (ne sono rimasti pochissimi).
 
L'intensità emotiva del testo e la straordinaria bravura degli attori parlano alla testa, alla pancia e al cuore dello spettatore, che si dimentica di essere tale e partecipa emotivamente a ciò che succede sul palcoscenico.
 
Il testo racconta del genocidio del popolo armeno e lo fa focalizzando l'attenzione sulla storia di due persone che si sposano per procura e cominciano la loro vita insieme. 
 
Una vita come quelle di tante altre coppie, con sogni, speranze, il desiderio di un figlio che però non arriva, i ricordi di un passato talmente cruento che impedisce di vivere il presente.
 
Nella quotidianità di un marito ossessionato dall'esigenza di avere un figlio e da una fotografia della sua famiglia a cui ha tagliato le teste e ora vorrebbe riempire questi “spazi vuoti” con nuove fotografie, di una moglie giovanissima, appena quindicenne, che nonostante gli sforzi non riesce a soddisfare le pretese del marito, si consuma la storia di una vita coniugale arida, triste e impermeabile a qualsiasi emozione positiva.
Questo testo ci fa capire come a volte i ricordi di un tragico evento annebbino la nostra vita, la riempiano di odio e coprano tutto con un velo grigio difficile da scostare.
 
Storie di vita quotidiana a volte non lontane dalle nostre, seppur declinate in modo differente e con un passato diverso. Stanze di vita quotidiana (mi viene da dire parafrasando Guccini) dove l'abitudine, l'egoismo, le regole e le tradizioni diventano una prigione invisibile da cui non si riesce a scappare. Sarà l'arrivo di un orfanello italiano a destabilizzare e rompere questo circolo vizioso apparentemente senza uscita e a dare la chiave per aprire la porta di questa prigione.
 
La forza del testo è magnificamente espressa dall'interpretazione magistrale di Elisabetta Pozzi, Fulvio Pepe, Alberto Mancioppi e Luigi Bignone.
 
Assolutamente da vedere.
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/12/2017 15:08:00
«Una bestia sulla luna» Silvia Quarantini, assistente alla regia, ci racconta com’è nata l'idea di mettere in scena questo testo e perché è importante riproporlo oggi. Lo spettacolo replicherà fino a lunedì 11 dicembre al Teatro S. Chiara di Brescia

09/12/2017 08:00:00
«La Bella e la Bestia» Andrà in scena domani, domenica 10 dicembre, presso il Teatro comunale di Vobarno lo spettacolo per bambini targato “Il Nodo Teatro” con la regia di Raffaello Malesci 

02/07/2009 10:10:00
In scena “Non voglio mica la luna” Doppio appuntamento con il Teatro Poetico di Gavardo con lo spettacolo che vede protagonista Paola Rizzi: stasera a Gavardo e venerdì a Vobarno.

19/06/2018 07:00:00
Grande successo per la «Naufragata» Lo scorso sabato il Circo Zoè ha affascinato con il suo spettacolo il numerosissimo pubblico di “La Strada Festival” in Castello a Brescia 

28/11/2014 09:46:00
Una commedia per il proiettore digitale Questa sera a Villanuova sul Clisi, per iniziativa dell'amministrazione comunale, nel Teatro Corallo il monologo dialettale di Paola Rizzi del Teatro Gavardo, con lo spettacolo “Non voglio mica la luna”, con una raccolta fondi a scopo benefico




Altre da Lo Spaccadischi
12/10/2018

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

11/10/2018

A Vobarno per parlare di acqua pubblica

Questa sera - giovedì - per iniziativa del Comitato Referendario Acqua Pubblica Valle Sabbia, Mariano Mazzacani sarà a Vobarno, in Biblioteca comunale, per approfondire il tema della gestione delle risorse idriche


09/10/2018

«Profumi di Mosto» si conferma un'iniziativa d'eccellenza

Anche quest’anno in tantissimi sono accorsi in Valtenesi per visitare le cantine aderenti e degustare vini e prodotti tipici locali


05/10/2018

Acqua pubblica, le ragioni del sì

Sala gremita a Gavardo per la prima serata del ciclo di incontri organizzato dal Comitato Referendario per il Sì Acqua Pubblica Valle Sabbia in vista del referendum consultivo del prossimo 18 novembre  (14)

05/10/2018

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia

03/10/2018

«Altri sguardi», torna il teatro di qualità in Valle Sabbia

Tutto pronto per la quarta edizione della rassegna, che porterà in Valle Sabbia alcuni importanti nomi della scena italiana 

03/10/2018

Torna Gardaland Magic Halloween

Dal 6 ottobre il Parco divertimenti di Peschiera del Garda apre i battenti nella sua veste autunnale. Alla giornata inaugurale una “caccia allo zombie” con la partecipazione di Federica Nargi, trasmessa in diretta sui social


02/10/2018

Charles Aznavour, l'ultimo chansonnier

L’artista francese di origini armene è venuto a mancare ieri, lunedì 1 ottobre, all’età di 94 anni. Con lui se ne va un pezzo di storia della musica 

01/10/2018

Profumi di mosto

Grande attesa per la prestigiosa rassegna enogastronomica del Garda, che ritorna la prossima domenica, 7 ottobre, con venti aziende aperte per festeggiare una vendemmia molto positiva

28/09/2018

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

Eventi

<<Ottobre 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia