Skin ADV
Sabato 23 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE




22.02.2019 Sabbio Chiese

21.02.2019 Serle

23.02.2019 Casto

22.02.2019 Bione

22.02.2019 Sabbio Chiese

21.02.2019 Vestone

23.02.2019 Villanuova s/C Roè Volciano

21.02.2019 Preseglie

21.02.2019 Gavardo Valsabbia Muscoline Provincia

22.02.2019 Prevalle






21 Gennaio 2019, 08.52

Racconti del lunedì

Il porziuncolatore

di Ezio Gamberini
“Ma che belle porzioncine… sembrano delle porziuncole!”, mi dice Grazia alle sette di mattina, guardando nel piatto in cui ho sezionato alla perfezione il mio toast mattutino, come potete vedere qui a lato. Oggi ha proprio voglia di tirarmi in giro, e quando ci si mette, è davvero irresistibile… 

“Ah, ah, ah…’San Gamberini, il Porziuncolatore’!”, prosegue la fedifraga, sferzante. 
 
So che il mattino bisognerebbe far colazione con the verde o una brodaglia di orzo, semi di miglio, grano, lino, girasole, una fetta di grano saraceno, due noci, due mandorle e due nocciole, mezza pera, bandire i latticini, di qualsiasi tipo, ed evitare succhi già preparati… ma io invece il mattino per prima cosa taglio un limone, lo spremo e ne bevo il succo, anche se qualche volta mi vengono i “dintisù”, poi bevo una tazza di the e un bicchiere di succo di arancia rossa, la quale contiene sciroppo di glucosio, che non è il massimo, mi faccio un toast contenente una fetta di formaggio e una di prosciutto cotto, che “porziuncolo” perfettamente, e poi riempio una scodella di yogurt, (non magro, eh!) nel quale metto due cucchiai di un’autentica prelibatezza: si tratta del miele “La Valletta”, prodotto da Marco, amico di nostro figlio Paolo; posso assicurare di non aver mai gustato un Millefiori così squisito e lo prenoto sempre qualche mese prima, perché la produzione è completamente esaurita in un battibaleno!  
 
Quando ho finito tutto il resto, lascio sempre per ultimo il mio toast, e degusto le “porziuncole” lentamente, assaporandole una a una… peccato siano soltanto otto.
 
E lei mi prende in giro! A me, che le porterei i secchi di acqua con le orecchie! Però mi sono sempre chiesto se i secchi bisogna trasportarli appoggiando i manici alle orecchie, o se invece bisogna riempire i padiglioni auricolari a cucchiaiate, fino a quando il secchio è vuoto. 
 
Boh!
 
Sì, stamattina ha proprio voglia di tirarmi in giro, e allora le rispondo, tra il divertito e il piccato:
 
“Eh, allora me le tiri proprio fuori: come faccio a non raccontare questa? Non lamentarti poi se mezza Valle Sabbia apprende i particolari della nostra vita privata e si diverte alle nostre spalle. Quasi quasi potremmo consigliare a tutti quelli che ci leggono di disdire l’abbonamento a Sky, se l’hanno, tanto si divertono abbastanza leggendo Vallesabbianews!”.
Ah, se non ci credete, chiedete pure a Grazia, ma ha cambiato indirizzo mail, quello nuovo è:
 
grazia.cady@migliortiraingirodelproriomarito
viventesaneziogamberoilporziuncolatore.com
 
Per fortuna in questi giorni mi è stata data la possibilità di rifarmi, perché a lei è stato cambiato il computer, che era un po’ vecchiotto, il quale però conteneva un programma che utilizzava soltanto un paio di volte all’anno per delle operazioni specifiche, che non è stato possibile trasferire sul pc nuovo. Si è soltanto riusciti a scaricarne dalla rete una versione in libero utilizzo, ma in LINGUA RUSSA, che comunque funziona perfettamente e soprattutto legge i file salvati in passato!
 
“Ah, ah, se avrai bisogno dovrai chiamare Putin al telefono…”, le dico tirandola in giro ben bene.
 
“Do svidaniya, arrivederci, compagna Cady”. 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79266 - 21/01/2019 11:51:46 (olati) olati
Fa sempre piacere iniziare una settimana con tanta e intelligente ironia come un elisir per tutta la settimana.. Complimenti e grazie Ezio...olati



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/01/2019 08:00:00
La scuola materna San Giorgio “Dai, smettila di fare lo stupidino e fai il bravo!”, mi disse Grazia quando eravamo alla scuola materna San Giorgio, entrambi cinquenni, facendomi vedere come si dovevano incollare i chicchi di riso sul cartoncino… 

09/04/2018 07:00:00
Potenza di un vanghetto Tu dalle in mano un vanghetto, due fiorellini, un metro quadrato di terra e non sai più neanche di averla. Trascorrono ore, ma lei sembra non accorgersene!...

23/04/2018 08:50:00
La sindrome di Capitan Uncino Grazia una mattina mi fa vedere il braccio sinistro. Lo alza, solleva la manica e, sorridendo sorniona, si batte sul polso, dove dovrebbe esserci l’orologio, ma non c’è!…

12/03/2018 07:00:00
Buone notizie Soltanto da pochi giorni è terminata la “sbornia elettorale”, ma le buone notizie apprese in questa settimana m’invogliano a parlare solo di queste ultime…

21/05/2018 10:51:00
Racconto per telepatici Questo è un racconto per telepatici…



Altre da Racconti del Lunedì
11/02/2019

A rider in the Smoke Valley - Un cavaliere in Val di Fumo

Fatto bollire il riso che servirà per il minestrone di stasera, la nostra pausa pranzo volge al termine, quando Grazia sale a cambiarsi per tornare al lavoro...


07/01/2019

La scuola materna San Giorgio

“Dai, smettila di fare lo stupidino e fai il bravo!”, mi disse Grazia quando eravamo alla scuola materna San Giorgio, entrambi cinquenni, facendomi vedere come si dovevano incollare i chicchi di riso sul cartoncino… 

17/12/2018

Re Magi 2.0

Roberto Melchiori avrebbe lavorato anche quel Natale. Turno di notte, dalle dieci di sera della vigilia fino alle sei di mattina, all’ospedale Maggiore della grande metropoli, reparto maternità… (1)

03/12/2018

Il pimpinello

Avrei voluto intitolare questo racconto “Il pistolino”, e ora vi spiego il perché, ma il direttore non me l’avrebbe permesso… (2)

05/11/2018

Il mio amico Fabio

“Dai, svelto, dobbiamo fumarle tutte e venti, e abbiamo soltanto mezz’ora!”, dissi al mio amico Fabio, vent’anni in due perfettamente ripartiti, essendo coetanei, mentre c’eravamo nascosti al lavatoio sul fiume, una domenica pomeriggio di quasi mezzo secolo fa…

08/10/2018

La saggezza di Anouk

Anouk è la cagnolina di nostra figlia Anna. La sua razza, Basenji, di origine africana, è nobile e antica: si può notare dal portamento regale, immortalata accanto ai Faraoni. E’ incredibile come ci si possa affezionare a un “affarino” del genere...
(5)

17/09/2018

Le monete d'oro

Alla mitica “pesca” della Madonna della Rocca compro un biglietto, tolgo il minuscolo elastico che lo avvolge e lo apro. Non credo ai miei occhi: “Hai vinto 500.000 euro!”, e la Fabiana me li dà subito: tre sacchi di monete d’oro da cinque o sei chili l’uno!…  (1)

27/08/2018

La moretta fanese

Per festeggiare nel modo più appropriato il duecentesimo “Racconto del Lunedì” pubblicato su Vallesabbianews, voglio narrare delle due settimane trascorse in agosto a Fano, nelle Marche, con Grazia…

23/07/2018

Rape rosse per te

Rape rosse per teeee, ho comprato staseeeraaaa… No, contrordine amici, si trattava di rose!...

02/07/2018

Per un'amica

“Allora, come va?”. “Non male, dai, ma non ci vedo più niente… sono qui con i miei settantotto anni…” e comincia a sospirare. “Eh, furbo, sono alcuni di più!”, replico sostenuto. “Ah, sì, hai ragione, te li ho detti al contrario, sono ottantasette!”… (1)

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia