Skin ADV
Mercoledì 27 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

Valerio Corradi, sociologo, si occupa di modelli di sviluppo locale; innovazione organizzativa e formazione al lavoro; buone pratiche di qualità della vita e di sostenibilità sociale.  

Il blog si propone di riflettere su alcuni temi emergenti che rendono evidente il profondo intreccio tra dinamiche locali e flussi globali.

In un quadro sociale ed economico sempre più complesso, lo spazio glocale produce squilibri e problemi ma anche nuove opportunità di “crescita” e nuove forme sociali. Per questo, oggi diventa decisivo saper coniugare l’azione locale con un modo di pensare globale.
 

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE



09 Maggio 2020, 08.00

Blog - Glocal

Se la società del rischio dipende da noi

di Valerio Corradi
Nella Fase 2 siamo costretti a convivere col rischio sanitario e ciò sta cambiando le aziende, la scuola, il mondo del commercio, i servizi pubblici, le attività del tempo libero. Ogni contesto di vita è chiamato a ripensarsi

La necessità di convivere col rischio contagio da Covid-19 e di proteggersi dalle ricadute economiche e sociali della crisi, sta configurando sempre più la nostra società, come una società del rischio.

Si pone per tutti il comune problema del contenimento dell’esposizione a minacce prevedibili e/o imprevedibili tramite il ricorso al distanziamento interpersonale, ai dispositivi di protezione individuale e a specifiche misure igienico-sanitarie. Al contempo si è alla ricerca di nuovi schemi d’azione e di tutela che attenuino le incognite che gravano sulla piena ripartenza di molte attività sociali ed economiche (es. bar, negozi, alberghi).

Siamo sempre più consapevoli che una quota crescente della gestione del rischio è in carico ai nostri comportamenti, alle nostre azioni e alle nostre scelte. La stessa possibilità di minimizzare le conseguenze di possibili nuove ondate di Coronavirus dipende dalle decisioni assunte come individui e come sistema socio-politico.

Sviluppiamo sempre più la consapevolezza di essere parte di una società del rischio destinata a fare i conti con un cronico stato d’ansia e con un senso di smarrimento dovuto al venir meno di molte rassicuranti certezze, già intaccate nella fase pre-emergenza. Al contempo, nella società del rischio, per sopravvivere e per poter continuare a fare economia, società, cultura si rende necessaria una revisione critica di azioni, comportamenti, decisioni e programmi.

E’ questa la sfida che molte organizzazioni del nostro territorio stanno affrontando. Dalla scuola all’università, dalle aziende manifatturiere alle imprese turistiche, dalle attività artigianali e quelle culturali, dagli esercizi commerciali ai servizi pubblici, il contatto quotidiano col rischio incrementa la propensione di diversi contesti a riflettere su sé stessi per ridefinire la propria logica di funzionamento, la strutturazione di tempi e spazi, e le proprie strategie.

Alcuni anni fa il sociologo Ulrich Beck affermava che una società che percepisce sé stessa come società del rischio tende a diventare più riflessiva. Attività e obiettivi diventano oggetto di confronto, discussione e revisione, e si avverte il bisogno di nuovi punti di riferimento e di nuove pratiche.

La percezione di vivere in un mondo pieno di pericoli vecchi e nuovi, che vanno di volta in volta rintracciati e gestiti, porta ad esaminare criticamente gli schemi e i modelli del passato ma anche le acquisizioni più recenti, secondo una logica che ammette sempre meno l’accettazione acritica.

Ed è così che ci accorgiamo che in una società del rischio si trasforma il rapporto potere politico e sapere esperto, che la conoscenza scientifica è importante ma solo in parte è in grado di offrire certezze, che l’introduzione di nuove tecnologie (ad esempio per lavorare e per fare scuola a distanza) è una svolta importante ma può produrre effetti indesiderati. E ancora, che il caos organizzato dei mass media e dei social network confonde dato e percezione, e che i rimedi possono produrre esiti inattesi.

Probabilmente stiamo davvero entrando in una nuova fase della modernità nella quale saremo chiamati a convivere con crescenti rischi e incertezze, e a mettere da parte l’idea che la razionalità tecnico-scientifica possa sempre e comunque fornire risposte definitive.

Una fase, tuttavia, che ci consentirà anche di esercitare in maniera responsabile la nostra libertà, avendo coscienza delle sue ricadute sulla fitta rete di interdipendenze nella quale siamo immersi.

(Tratto dal Giornale di Brescia, 8 maggio 2020)

Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
11/04/2020 08:40:00
Il contagio in Valle Sabbia, l'evoluzione dell'ultima settimana Prosegue l'analisi statistica dell'evoluzione dell'epidemia da Covid-19 nel nostro territorio realizzata per noi dall'ingegnere gavardese Stefano Simoni


25/04/2020 08:30:00
Il contagio in Valle Sabbia, l'evoluzione dell'ultima settimana Prosegue l'analisi statistica dell'evoluzione dell'epidemia da Covid-19 nel nostro territorio realizzata per noi dall'ingegnere gavardese Stefano Simoni

14/05/2020 09:20:00
Il turismo ciclistico per andare oltre la crisi Per risollevare il settore turistico molti guardano con interesse alle vacanze in bicicletta. Perché non rilanciare l’idea di una Green Way tra Valle Sabbia e Garda?

25/04/2020 19:28:00
I numeri del contagio Niente aggiornamento questo sabato sera, sulla diffusione del contagio nei Comuni valsabbini. Ats non fornirà più i dati paese per paese. Potremo tornare a farlo da martedì mattina, ma solo a determinate condizioni

01/07/2007 00:00:00
Pressione alta, un'epidemia L'Europa 'stringe l'assedio' contro l'emergenza pressione alta. Un'epidemia silenziosa che solo in Italia interessa circa 12 milioni di persone, e che rappresenta il primo fattore di rischio per patologie 'killer' quali infarto e ictus.



Altre da Glocal
14/05/2020

Il turismo ciclistico per andare oltre la crisi

Per risollevare il settore turistico molti guardano con interesse alle vacanze in bicicletta. Perché non rilanciare l’idea di una Green Way tra Valle Sabbia e Garda?

06/03/2020

Coronavirus e gli errori di comunicazione

Il Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’Italia. Quali errori sono stati commessi nella comunicazione dell’emergenza? E perché oggi il nostro Paese è all’angolo e a rischio recessione?

12/01/2020

Parlare bene l'inglese conviene

C’era una volta la scuola delle 3 “i” (informatica, impresa, inglese). Molte le riforme tentate, poche le risorse investite. Che fine ha fatto la “i” dell’inglese?

03/01/2020

Famiglie di una sola persona

Istat conferma i profondi cambiamenti della famiglia registrati negli ultimi decenni. In Italia una famiglia su tre è composta da una sola persona

27/12/2019

A bordo di un gioiello

Perché per molti è emozionante spostarsi su una Rolls Royce dorata o su una Limousine nero splendente? È solo ostentazione o anche psicologia?

20/12/2019

Il bello dell'Oro

L’Oro è simbolo di potere, prosperità, bellezza e di sicurezza. Perché oggi c’è una nuova corsa all’Oro? A quanto ammontano le riserve auree dell’Italia?

17/12/2019

Personal Shopper per clienti del lusso

L’aumento dei super-ricchi genera ricadute economiche per il turismo e fa nascere nuove professioni come il consulente per gli acquisti per turisti luxury

28/11/2019

I viaggiatori del lusso

In Italia e anche sul Garda sono in aumento i turisti del lusso. È un fenomeno sempre più consistente che presenta anche elementi di novità

23/11/2019

I dilemmi di blockchain

Da alcuni anni si sta riflettendo su modelli decisionali non gerarchici e sul potenziale delle monete digitali. Uno degli schemi più citati è blockchain

20/11/2019

Una nuova rete di assistenza agli anziani

L’invecchiamento della popolazione e la riduzione delle persone che forniscono assistenza aprono alcuni interrogativi sul futuro dei servizi per anziani


Eventi

<<Maggio 2020>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia