Skin ADV
Giovedì 13 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827


11.12.2018 Agnosine Sabbio Chiese Valsabbia

12.12.2018 Prevalle

11.12.2018 Gavardo

12.12.2018 Provaglio VS

11.12.2018 Bagolino

12.12.2018 Agnosine

12.12.2018 Idro

11.12.2018 Vobarno Gavardo

11.12.2018 Val del Chiese Storo

12.12.2018 Gavardo






21 Marzo 2016, 08.50

Genitori & Figli

Prostituzione minorile

di Giuseppe Maiolo
Sono emerse nei giorni scorsi azioni di adescamento on line di minori. Solo in questi casi si parla dei rischi che corrono i minori sulla rete. Cosa fanno e cosa devono fare gli adulti di riferimento?

Emerse nei giorni scorsi azioni di adescamento on line di minori finiti poi nel giro della prostituzione minorile, i giornali hanno giustamente riferito con dovizia di particolari di insospettati professionisti, per la gran parte bresciani, ma uno anche della provincia di Bolzano, i quali per lungo tempo hanno pagato prestazioni sessuali a ragazzi minorenni.        

Sui rischi che i minori corrono in rete non si parla mai abbastanza o se ne parla quando accadono fatti del genere. Personalmente ritengo sia la sfida educativa dei prossimi anni a cui dobbiamo prepararci.
Ne parlo in continuazione ai diretti interessati, ai minori andando nelle scuole, ma anche ai genitori e agli insegnanti. Sostengo dovunque che, per vincere la nuova sfida educativa che vede il rischio continuo di dipendenza dai Social o quello dell’adescamento da parte di pedofili oppure del Cyberbullismo (altra piaga in espansione), vi è l’urgenza che gli adulti di riferimento, quelli che hanno in carico il progetto educativo, devono conoscere e valorizzare le enormi potenzialità delle nuove tecnologie, ma anche sapere quali pericoli si corrono ed educare prestissimo i minori al loro corretto utilizzo.

Pochi, pochissimi, sono gli adulti che accompagnano i figli a conoscere i vari dispositivi con cui già da bambini interagiscono facilmente.
Nessuno mostra loro con coerenza come ci si deve comportare in rete e perché bisogna fare attenzione a postare foto personali. 
Così i minori imparano ad arrangiarsi, si abituano a non dire quello che fanno quando navigano e a nascondere le loro esperienze negative. Molti dei genitori che incontro non conoscono nemmeno il  significato di parole come ad esempio sexting o grooming. 
Molti illusoriamente credono di tenere sotto controllo i figli guardando la cronologia dei siti o si illudono di sapere i loro contatti per il semplice fatto di far parte della loro lista di amici su un Social.

In realtà tutto è molto più complesso.
Ad esempio un’assidua frequenza sul web porta un bambino a confondere il mondo virtuale con quello reale e a non vedere alcuna differenza nel passare dall’uno all’altro. Tutto poi, ma proprio tutto, è a portata di un click. 

Il sesso è a disposizione di ognuno nella sua infinita gamma di rappresentazioni.
Entri in chat erotiche e menti sulla tua data di nascita, conosci le fantasie, i desideri o le perversioni degli altri che facilmente possono far presa sulla pulsante sessualità degli adolescenti quando ancora però non sei attrezzato psicologicamente.

La pornografia dilaga in rete tra i giovani e di solito gli adulti di riferimento non ne sanno nulla.
I genitori conoscono poco o nulla della sessualità dei figli, non sanno i loro pensieri, le loro fantasie e soprattutto non hanno idea di cosa fanno quando navigano in rete, nell’isolamento della loro camera.
Ho chiesto recentemente a due genitori di una dodicenne vittima per un paio di anni di un pedofilo che l’aveva adescata in rete e aveva chiesto e ottenuto pose sessuali e filmati hard, che cosa pensassero di lei. Mi hanno risposto che non avrebbero mai immaginato che sapesse già tutte quelle cose.

Non serve però incolpare esclusivamente la tecnologia digitale o demonizzarla.
Viviamo un tempo in cui la sessualizzazione diffusa della società ha portato alla scomparsa del concetto di infanzia e sul piano della sessualità tutto avviene in maniera anticipata. Urge invece dire “Basta!” allo stupore dei genitori che non vedono come sono realmente i loro figli.

Basta non saper cosa fare e cosa dire.
C’è il bisogno urgente di predisporre progetti di intervento per la  scuola e la famiglia che diano strumenti di autodifesa ai minori ma anche  nuove attrezzature educative agli educatori.

Giuseppe Maiolo
www.officina-benessere.it


Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/03/2014 08:00:00
Internet, opportunità e rischi Tre incontri rivolti ai genitori nell’ambito del progetto "Biblioteca a regola d'arte" di Prevalle, per conoscere meglio la rete e i rischi a cui possono andare incontro i loro figli

22/07/2016 07:13:00
Grooming: la pedofilia in Internet Tra rischi che corrono i minori in Internet vi è da sempre quello di essere adescati, cioè catturati dai maleintenzionati che vogliono procurarsi contatti reali di natura sessuale o materiale pedopornografico

21/10/2018 09:45:00
La pedofilia on line Tutto cambia, nel bene e nel male. Ora la pedofilia si è trasferita in Internet e i pedofili on line sono la nuova frontiera della depravazione sessuale

30/11/2016 09:40:00
I pericoli di Internet Pedofilia, prostituzione minorile, sexting sono i rischi che si possono incontrare nell’utilizzo della rete. Venerdì a Gavardo se ne parla con il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani

14/06/2018 08:00:00
«Qui non si tocca» I pericoli di internet nella società di oggi, soprattutto riferiti ai minori, sono l'argomento all'ordine del giorno di un incontro che avrà luogo questo venerdì 15 giugno a Vallio Terme. Ne parlerà il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani



Altre da Genitori e Figli
07/12/2018

Pornografia virtuale e dipendenza

Le nuove tecnologie mettono a disposizione l’universo mondo con un solo click.

24/11/2018

Educare i figli per prevenire la violenza sulle donne

Se sai che una ragazza di 23 anni è andata a fare volontariato in Africa per occuparsi di bambini in un progetto di cooperazione internazionale, dovresti rivedere immediatamente tutte le idee negative che puoi avere sui giovani e sulla loro indifferenza  (1)

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

11/11/2018

Le parole dell'odio

Le parole dell’odio circolano realmente attorno a noi, oggi  più che mai in rete, e attraversano le relazioni, le contaminano e le feriscono

04/11/2018

Minori che picchiano i prof

Se vieni a sapere che un gruppo di adolescenti in un Istituto superiore della Brianza scaglia contro la propria insegnante oggetti vari e finanche sedie, ti domandi cosa sta accadendo a scuola.

28/10/2018

Morire ancora di eroina

La storia agghiacciante di Desirée Mariottini è la narrazione drammatica della disperazione giovanile e del degrado urbano, ma soprattutto umano
(1)

21/10/2018

La pedofilia on line

Tutto cambia, nel bene e nel male. Ora la pedofilia si è trasferita in Internet e i pedofili on line sono la nuova frontiera della depravazione sessuale

14/10/2018

Castrazione chimica per la pedofilia? Inutile

Ogni qualvolta accadono violenze sessuali sui bambini o di stupri sui minori come il recente caso della studentessa asiatica violentata a Firenze qualche settimana fa, torna fuori da parte di personaggi pubblici o politici l’idea della castrazione chimica come soluzione

07/10/2018

Genitori separati e affido dei figli. Ma quale riforma?

Ci siamo abituati, negli anni scorsi, ai bambini con la valigia sempre pronta, usata non per fare vacanza quanto, piuttosto, per andare da casa della mamma a quella del papà e viceversa


30/09/2018

Ritratto di un cyberbullo

Quando si guarda allo specchio il cyberbullo vede la sua immagine enorme, potente, dotata di forza e sicurezza...

Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia