Skin ADV
Mercoledì 12 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827


10.12.2018 Roè Volciano

11.12.2018 Agnosine Sabbio Chiese Valsabbia

11.12.2018 Gavardo

11.12.2018 Bagolino

10.12.2018 Bagolino

10.12.2018 Roè Volciano Salò

10.12.2018 Agnosine

10.12.2018 Val del Chiese

11.12.2018 Gavardo

11.12.2018 Val del Chiese Storo






23 Giugno 2018, 14.42

Blog - Genitori e figli

Prevenire le molestie e l'abuso

di Giuseppe Maiolo
Non è per nulla facile scovare gli “orchi” che molestano i minori. Non lo è mai stato.  È storia consueta che la violenza sessuale e psicologica rimanga nascosta per un certo tempo 

Alle volte emerge quasi per caso, come pare sia avvenuto con il maestro che molestava sessualmente i bambini di una scuola in provincia di Bolzano. Ciò è dato dal fatto che è un’abilità specifica dell’abusante nascondere agli occhi degli altri le sue azioni perverse e tessere nascostamente e con pazienza una ragnatela di azioni invischianti. Così ci vogliono strumenti sofisticati di alta tecnologia per rendere evidente quello che non si vede o che abilmente viene occultato.
 
La trappola che tende il pedofilo imprigiona quasi sempre perché i suoi atteggiamenti e le parole perverse che utilizza, non necessariamente minacciose, costringono al silenzio le vittime designate. I bambini in particolare accettano le molestie e le attività seduttive in quanto si vergognano di parlarne con gli adulti di riferimento, oppure perché temono di perdere quelle attenzioni affettuose e delicate che il pedofilo dedica loro.
 
Questo rende necessario far sapere sempre ai bambini quali pericoli si nascondono dietro atteggiamenti troppo seduttivi o comportamenti che coinvolgono il corpo come contatti troppo ravvicinati e carezze insistenti. È necessario parlar chiaro ed è fondamentale che siano i genitori e gli insegnanti ad affrontare apertamente l’argomento pedofilia, pur con la giusta delicatezza e parole adeguate. 
 
Ai bambini, senza particolari preoccupazioni, va detto chi è il pedofilo e cosa fa, come si comporta. Va esplicitato che non è l’uomo che ruba o rapisce i minori e li ammazza. Si sentono troppo spesso circolare idee come queste, che sono sbagliate e impediscono ai piccoli di riconoscere i soggetti “malintenzionati”, che di solito sono privi di evidenti caratteristiche minacciose.
 
Poi, un modo per aiutarli è quello di far capire che il loro corpo è privato e prezioso. C’è un fondamentale e precoce concetto di privacy relativa al corpo e alle parti intime che è bene definire precocemente. È un buon modo per aiutare a costruire dentro un sentimento di autoprotezione basato sul senso di imbarazzo e sulla percezione che qualcosa di strano si agita per un contatto fisico insistente con un adulto.
È una buona pratica, utile a riconoscere chi non rispetta il corpo e la psiche di un bambino, e spinge a far intervenire chi di dovere prima che sia troppo tardi.
 
Infine, per fermare l’orco e rendere evidenti le sue azioni subdole, abbiamo bisogno dell’aiuto degli altri piccoli che vedono, sentono e percepiscono quel qualcosa di strano e offensivo che accade a un compagno o a una compagna. Li dobbiamo attrezzare a coltivare l’empatia ed educarli a non stare in silenzio per paura di essere considerati delle spie.

Li dovremmo far crescere capaci di distinguere i segreti buoni da quelli cattivi ed educarli ad avvisare gli adulti quando provano imbarazzo o altre emozioni forti se vedono comportamenti particolari dei grandi, come contatti fisici e coccole troppo frequenti e più del dovuto a un compagno. 
 
Giuseppe Maiolo
Doc. Psicologia delle età della vita – Università di Trento
www.officina-benessere.it 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/11/2018 15:00:00
Educare i figli per prevenire la violenza sulle donne Se sai che una ragazza di 23 anni è andata a fare volontariato in Africa per occuparsi di bambini in un progetto di cooperazione internazionale, dovresti rivedere immediatamente tutte le idee negative che puoi avere sui giovani e sulla loro indifferenza 

07/10/2018 08:00:00
Genitori separati e affido dei figli. Ma quale riforma?
Ci siamo abituati, negli anni scorsi, ai bambini con la valigia sempre pronta, usata non per fare vacanza quanto, piuttosto, per andare da casa della mamma a quella del papà e viceversa


15/07/2018 08:00:00
Mancanza di educazione? Si dice che i bambini e gli adolescenti di oggi usino ormai comunemente un linguaggio da postribolo 

18/11/2018 08:00:00
Madri che uccidono Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

19/10/2015 07:31:00
Molestie e pedofilia: attrezzare i bambini Invitabile è lo sdegno di fronte ad un adulto che molesta i bambini. Eppure preziosa ed efficace la reazione di quella bambina undicenne che permette alle forze dell’ordine di acciuffare l’abusante



Altre da Genitori e Figli
07/12/2018

Pornografia virtuale e dipendenza

Le nuove tecnologie mettono a disposizione l’universo mondo con un solo click.

24/11/2018

Educare i figli per prevenire la violenza sulle donne

Se sai che una ragazza di 23 anni è andata a fare volontariato in Africa per occuparsi di bambini in un progetto di cooperazione internazionale, dovresti rivedere immediatamente tutte le idee negative che puoi avere sui giovani e sulla loro indifferenza  (1)

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

11/11/2018

Le parole dell'odio

Le parole dell’odio circolano realmente attorno a noi, oggi  più che mai in rete, e attraversano le relazioni, le contaminano e le feriscono

04/11/2018

Minori che picchiano i prof

Se vieni a sapere che un gruppo di adolescenti in un Istituto superiore della Brianza scaglia contro la propria insegnante oggetti vari e finanche sedie, ti domandi cosa sta accadendo a scuola.

28/10/2018

Morire ancora di eroina

La storia agghiacciante di Desirée Mariottini è la narrazione drammatica della disperazione giovanile e del degrado urbano, ma soprattutto umano
(1)

21/10/2018

La pedofilia on line

Tutto cambia, nel bene e nel male. Ora la pedofilia si è trasferita in Internet e i pedofili on line sono la nuova frontiera della depravazione sessuale

14/10/2018

Castrazione chimica per la pedofilia? Inutile

Ogni qualvolta accadono violenze sessuali sui bambini o di stupri sui minori come il recente caso della studentessa asiatica violentata a Firenze qualche settimana fa, torna fuori da parte di personaggi pubblici o politici l’idea della castrazione chimica come soluzione

07/10/2018

Genitori separati e affido dei figli. Ma quale riforma?

Ci siamo abituati, negli anni scorsi, ai bambini con la valigia sempre pronta, usata non per fare vacanza quanto, piuttosto, per andare da casa della mamma a quella del papà e viceversa


30/09/2018

Ritratto di un cyberbullo

Quando si guarda allo specchio il cyberbullo vede la sua immagine enorme, potente, dotata di forza e sicurezza...

Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia