Skin ADV
Mercoledì 20 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Giretto in piazza

Giretto in piazza

by simoguzz

[Varie]


19.02.2019 Gavardo

18.02.2019 Odolo

19.02.2019 Idro

20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Sabbio Chiese

19.02.2019 Gavardo Valsabbia Garda

18.02.2019 Gavardo Valsabbia Garda

18.02.2019 Preseglie






07 Dicembre 2018, 07.27

Blog - Genitori e figli

Pornografia virtuale e dipendenza

di Giuseppe Maiolo
Le nuove tecnologie mettono a disposizione l’universo mondo con un solo click.

Soprattutto per quanto riguarda l’approccio al sesso, la rete consente con facilità di conoscere e avviare esperienze erotiche che un tempo non esistevano in quanto la sessualità nascente era per lo più dominata da tabù e vergogna.

Internet e la sua più estesa frequentazione da parte di minori, ha fatto sì che la sessualità cominci sempre più in anticipo e aumentino i rischi che si possano fare esperienze traumatiche o si sviluppino forme di dipendenza dall’erotismo virtuale.

La pornografia, che non è nuova al mondo, adesso è diffusa e facile da reperire.
Prende e cattura particolarmente i teenager ai quali sembra insegni pratiche erotiche infallibili e prestazioni multiple.
Invece confonde e non di rado sconvolge in quanto non prepara al sesso ma lo sollecita prima del tempo in cui l’orologio biologico attiva il desiderio. 

Di solito inizia per caso e presenta una sessualità che non ha bisogno della relazione.
E allora l’esperienza può essere “violenta” soprattutto se la rappresentazione delle immagini e dei video pornografici avviene senza la presenza di un adulto di riferimento ma anche senza la presenza di uno dei pari, come poteva accadere una volta.

Un insieme di cose, allora, possono portare a un’attenzione morbosa nei confronti della sessualità virtuale.
Facile da reperire, particolarmente eccitante e non impegnativa sul piano relazionale, coinvolge immediatamente.

Le ricerche segnalano che 4 ragazzi su 5 frequentano con assiduità i siti porno passandovi anche diverse ore alla settimana connessi col PC ma soprattutto con lo smartphone.
Altri studi sulla popolazione giovanile italiana sostengono che il 30% degli adolescenti tra i 12 e 18 anni è già dipendente dalla pornografia virtuale.

Alla base del disturbo chiamato “porn-addiction” vi è certamente la pervasività del web e dell’erotismo virtuale, ma vi è anche l’assenza dell’educazione alla sessualità e alle emozioni che in mancanza di strumenti validi durante la crescita, rende incapaci di gestire i sentimenti e finisce per far prevalere l’idea che la sessualità virtuale sia un gioco divertente che soddisfa e non impegna più di tanto il piano relazionale mettendo al riparo dalle delusioni amorose.

In realtà diventa un vero e proprio disturbo del comportamento quando la frequentazione di siti pornografici è eccessiva e, nei casi più gravi, si superano anche le dieci ore consecutive.
A questo punto compaiono alterazioni psico-fisiche consistenti.

Si registra un calo dell’umore e dell’autostima, si modificano i ritmi sonno/veglia, aumentano le tensioni e l’ansia che riducono il desiderio sessuale per le relazioni reali e non di rado vanno a compromettere la vita affettiva e relazionale.

Per evitare queste e altre gravi manifestazioni, è necessario prestare attenzione.
In famiglia va monitorato il comportamento dei figli quando sono collegati alla rete, va usato il “parental control” soprattutto con i minori più piccoli per conoscere gli interessi e i siti che visitano e ovviamente per educarli all’uso della rete e prevenire i rischi.

Serve però da parte dei genitori dialogo e partecipazione
, serve che parlino dei vari aspetti della sessualità non quando sono adolescenti ma prima.
Soprattutto va affrontato il tema dell’affettività e quello delle relazioni sentimentali.
 
Giuseppe Maiolo
Doc. Psicologia dello sviluppo – Università di Trento
www.officina-benessere.it

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/03/2018 17:24:00
Nuove dipendenze: la pornografia In adolescenza la sessualità esplode. È l’epoca della vita in cui prevale la scoperta del corpo, delle relazioni, dell’amore e dell’eros

01/04/2010 12:00:00
L’educazione alla sessualità Si è tenuto mercoledì 24 marzo il quinto incontro del percorso “Genitori in cammino” che ha ricondotto a Gavardo la dott.ssa Lucia Pelamatti a parlare di “Come educare i figli alla sessualità”

21/03/2016 08:50:00
Prostituzione minorile Sono emerse nei giorni scorsi azioni di adescamento on line di minori. Solo in questi casi si parla dei rischi che corrono i minori sulla rete. Cosa fanno e cosa devono fare gli adulti di riferimento?


21/01/2011 09:01:00
Adolescenti, quale educazione all’affettività e alla sessualità Tanti buoni consigli dal dott. Valerio Fasani nel quarto incontro di Genitori in cammino a Gavardo, su come educare i figli all’affettività e alla sessualità.

24/02/2016 08:40:00
Adolescenti e pornografia Il "nostro" Giuseppe Maiolo su questo argomento è intervenuto anche l'altro giorno a Rai Uno Mattina in famiglia. I dati per certi versi sconcertanti di una ricerca condotta da Telefono Azzurro




Altre da Genitori e Figli
11/02/2019

Quando il bullismo diventa normale

Ci sono storie che si raccontano e altre, spesso quelle che parlano di prevaricazioni e violenze, che vengono tenute nascoste sotto il velo perverso dell’omertà. VIDEO


28/01/2019

Raccontare la memoria contro la banalità del male

La memoria è un magazzino, una sorta di “luogo” fisico di strutture nervose dove si accumulano esperienze e ricordi, storie e fatti del passato che appartengono a noi stessi o ad altri...

20/01/2019

Se le maestre picchiano i bambini

Le immagini delle maestre che maltrattano i bambini mettono in evidenza, una volta di più, come la violenza sui minori sia ancora una vergognosa piaga sociale (2)

14/01/2019

A che servono i castighi e le punizioni?

Le frustrazioni, i rimproveri, le limitazioni e anche le punizioni servono, hanno la loro funzione: quella di far sapere al bambino ciò che è bene e ciò che è male, quello che si può  e quello che non si può fare

23/12/2018

Se Babbo Natale non fa più sorprese

Viviamo, di questi tempi, più il Natale dello stress, delle cose da fare e dei regali da comprare, che quello dei riti.

16/12/2018

Nell'educazione parlare non basta

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Questa frase, ripetuta spesso per definire chi è volutamente distratto e sentita e in particolare dalle madri che lamentano di non essere ascoltate dai figli, non è solo un’impressione, è una verità 

24/11/2018

Educare i figli per prevenire la violenza sulle donne

Se sai che una ragazza di 23 anni è andata a fare volontariato in Africa per occuparsi di bambini in un progetto di cooperazione internazionale, dovresti rivedere immediatamente tutte le idee negative che puoi avere sui giovani e sulla loro indifferenza  (1)

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

11/11/2018

Le parole dell'odio

Le parole dell’odio circolano realmente attorno a noi, oggi  più che mai in rete, e attraversano le relazioni, le contaminano e le feriscono

04/11/2018

Minori che picchiano i prof

Se vieni a sapere che un gruppo di adolescenti in un Istituto superiore della Brianza scaglia contro la propria insegnante oggetti vari e finanche sedie, ti domandi cosa sta accadendo a scuola.

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia