Skin ADV
Mercoledì 20 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Giretto in piazza

Giretto in piazza

by simoguzz

[Varie]


19.02.2019 Gavardo

20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

18.02.2019 Odolo

19.02.2019 Idro

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Sabbio Chiese

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Gavardo Valsabbia Garda

18.02.2019 Gavardo Valsabbia Garda

18.02.2019 Preseglie






13 Maggio 2018, 08.00

Blog - Genitori e figli

Omofobia e cyberbullismo

di Giuseppe Maiolo
La giornata mondiale contro l’omofobia, che si celebra il 17 maggio di ogni anno, dovrebbe servire a ricordare che la paura di chi ha un diverso orientamento sessuale è ancora ampiamente diffusa nella nostra società
 

Anzi, a dispetto di ogni illusorio progresso della mente, pregiudizi ed errate convinzioni ormai scientificamente superate, dilagano ancora nella nostra coscienza collettiva e contagiano un po’ tutti come un virus. Era proprio il 17 maggio del 1990 quando l’OMS cancellava l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali, dicendo a chiare lettere che “è una variante naturale del comportamento umano”. Eppure ancora nel novembre del 2017 agli studenti italiani di Medicina nel Test Progress, somministrato per valutare l’apprendimento e relativo alla diagnostica delle malattie, viene richiesto di stimare la percentuale dell’omosessualità nell’uomo! 
 
Più ancora, però, oggi ci troviamo in un tempo di diffusa ipocrisia. Quella che ad esempio emerge da frasi del tipo “Non ho nulla contro i gay, ho molti amici che lo sono” con cui scambiamo la tolleranza con l’indifferenza. È proprio questa confusione che, a mio parere, lascia invece libera di circolare l’intolleranza e fa emergere la fobia dell’omosessualità.
 
Così oggi una delle forme di violenza più pericolose e devastanti si chiama bullismo omofobico e, in modo virale, si sviluppa online e nei social, dove facilmente si possono diffondere informazioni calunniose e giudizi che colpiscono, a volte mortalmente, le vittime prese di mira. Fondamentale allora è sapere che il cyberbulling omofobico rappresenta quanto di più violento possa circolare in rete, dove gli adolescenti come destinatari previlegiati di questa terribile forma di offesa, finiscono per essere gravemente feriti e sentirsi schiacciati, senza scampo.
 
Alle radici del fenomeno omofobia ci sono, come sempre, molti elementi. C’è però, prima di tutto, un magma indifferenziato di sentimenti che non si sono potuti evolvere perché è mancato un percorso educativo. Spesso in chi si accanisce contro l’omosessualità è stato insufficiente quel necessario accompagnamento alla conoscenza di se stessi e delle proprie parti oscure, ma anche è stato fortemente carente l’addestramento al riconoscimento dei propri sentimenti e al rispetto degli altri per quello che sono, pensano e fanno. 
 
Una recente pubblicazione dal titolo “Bullismo omofobico” curata in Italia dallo psicoanalista Vittorio Lingiardi, con dati alla mano, mostra quanto nell’omofobia dei bulli sia presente un’insufficiente azione educativa degli adulti di riferimento. Si sostiene, ad esempio, che a scuola molti insegnanti non intervengono immediatamente per arrestare le offese del bullo ma, in più di un caso la vittima, prevalentemente di sesso maschile, viene sollecitata per difendersi (!), a comportarsi da “maschio” o, a sua volta, incoraggiata a fare lui stesso il bullo. Allora sono prima di tutto da chiamare in causa gli adulti e la loro capacità o meno di proteggere i minori.

Altrimenti alla violenza dei pari si aggiunge la violenza invisibile di chi non osserva o non interviene, di chi rimane in silenzio, in un’apparente ma pericolosa neutralità educativa.
 
Giuseppe Maiolo
Docente di Psicologia dello sviluppo – Università di Trento
www.officina-benessere.it 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/03/2018 10:05:00
L'odio online comincia dal cyberbullismo Lo chiamano Hate speech e vuol dire “incitamento all’odio”. La definizione abbastanza recente della giurisprudenza sta a indicare un fenomeno inquietante e allarmante, presente nelle chat e sui social  

04/06/2015 06:47:00
Intervista a Teresa Manes Il tema della conferenza di stasera per il ciclo di "GENITORI IN FORMAzione" è quello del bullismo e del cyberbullismo.  A parlarne alle  20,45 presso la Biblioteca comunale di Vobarno, ci sarà Teresa  Manes, madre di Andrea

10/03/2015 08:41:00
Cyberbullismo Alcuni giorni fa la RAI ha trasmesso un video mostrando un episodio di bullismo: una ragazza di 17 anni che con inaudita violenza aggredisce un’altra ragazza di 12 anni

18/11/2018 08:00:00
Madri che uccidono Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

07/10/2018 08:00:00
Genitori separati e affido dei figli. Ma quale riforma?
Ci siamo abituati, negli anni scorsi, ai bambini con la valigia sempre pronta, usata non per fare vacanza quanto, piuttosto, per andare da casa della mamma a quella del papà e viceversa




Altre da Genitori e Figli
11/02/2019

Quando il bullismo diventa normale

Ci sono storie che si raccontano e altre, spesso quelle che parlano di prevaricazioni e violenze, che vengono tenute nascoste sotto il velo perverso dell’omertà. VIDEO


28/01/2019

Raccontare la memoria contro la banalità del male

La memoria è un magazzino, una sorta di “luogo” fisico di strutture nervose dove si accumulano esperienze e ricordi, storie e fatti del passato che appartengono a noi stessi o ad altri...

20/01/2019

Se le maestre picchiano i bambini

Le immagini delle maestre che maltrattano i bambini mettono in evidenza, una volta di più, come la violenza sui minori sia ancora una vergognosa piaga sociale (2)

14/01/2019

A che servono i castighi e le punizioni?

Le frustrazioni, i rimproveri, le limitazioni e anche le punizioni servono, hanno la loro funzione: quella di far sapere al bambino ciò che è bene e ciò che è male, quello che si può  e quello che non si può fare

23/12/2018

Se Babbo Natale non fa più sorprese

Viviamo, di questi tempi, più il Natale dello stress, delle cose da fare e dei regali da comprare, che quello dei riti.

16/12/2018

Nell'educazione parlare non basta

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Questa frase, ripetuta spesso per definire chi è volutamente distratto e sentita e in particolare dalle madri che lamentano di non essere ascoltate dai figli, non è solo un’impressione, è una verità 

07/12/2018

Pornografia virtuale e dipendenza

Le nuove tecnologie mettono a disposizione l’universo mondo con un solo click.

24/11/2018

Educare i figli per prevenire la violenza sulle donne

Se sai che una ragazza di 23 anni è andata a fare volontariato in Africa per occuparsi di bambini in un progetto di cooperazione internazionale, dovresti rivedere immediatamente tutte le idee negative che puoi avere sui giovani e sulla loro indifferenza  (1)

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

11/11/2018

Le parole dell'odio

Le parole dell’odio circolano realmente attorno a noi, oggi  più che mai in rete, e attraversano le relazioni, le contaminano e le feriscono

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia