Skin ADV
Martedì 24 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Aglio orsino selvatico

Aglio orsino selvatico

di Maria Rosa Marchesi



22.04.2018 Vestone

22.04.2018 Valsabbia

23.04.2018 Preseglie

22.04.2018 Gavardo

23.04.2018 Storo

22.04.2018 Storo

23.04.2018 Vobarno Vallio Terme

22.04.2018 Prevalle

23.04.2018 Roè Volciano Valsabbia Garda Valtenesi

22.04.2018 Serle






08 Dicembre 2015, 08.58

Genitori & Figli

Bullismo, la violenza del silenzio

di Giuseppe Maiolo
Colpisce l’orrore delle sevizie contro un minore di 13 anni che viene legato ad un cancello e trattato come un urinale...

...Ma sbaraglia la coscienza se la vittima è un disabile incapace di reagire e per anni subisce senza dire nulla e senza accusare il gruppo bullo che conosce.
E poi spaventa l’omertà dei tanti che sapevano e sono rimasti in silenzio.

Il bullismo a Lecce scoperto qualche giorno fa è identico a quello di Bolzano, di Brescia o di un qualsiasi altro posto al mondo.
Perché la depravazione degli aggressori è uguale. L’abuso dei carnefici è assurdo, banale come il male che si ciba, come sempre, di inconsapevolezza e di distanza emotiva.
La vittima tace, non si ribella perché trova inutile farlo e il sadico gode della sua silenziosa angoscia.

E ancora una volta il rituale si ripete: i bulli prima offendono verbalmente, poi colpiscono e feriscono giorno dopo giorno, senza timore di essere scoperti. Spavaldi.
Il silenzio di chi è ferito non meraviglia, è la costante della vergogna e della paura. Appartiene alla storia delle umiliazioni che non trovano alcuna giustificazione soprattutto se si rivolgono a chi ha una disabilità o porta con sé una qualche difficoltà fisica o psichica.

Contrapposti, bullo è vittima sembrano agli antipodi. Eppure sono un binomio terribile e inscindibile della violenza, legati l’uno all’altro proprio da quel silenzio perverso che unisce seviziatore e seviziato, con la complicità incredibile di chi osserva e non dice, di chi ascolta senza proferire parola.

Ed è qui che la storia del disabile di Lecce si fa ancora più comune.

Ancora più simile alle tante storie di offese e prevaricazioni che rimangono nascoste per tempi infiniti agli occhi della gente. Circolano invece. Molti le conoscono. Ma sembrano non coglierle. Invece oggi le “imprese” del cyberbullo si moltiplicano e si alimentano in rete dove tutti possono vedere, sorridere e tacere. Quando la violenza fa spettacolo, intrattiene e alla lunga non fa più orrore né repulsione.

La nuova frontiera agli atti di violenza è proprio questa: far uscire dal silenzio non solo chi è vittima del male, ma ogni forma di condivisione esplicita o implicita che sia. E non c'è altra strada che quella di educare, precocemente, alla partecipazione e al riconoscimento delle emozioni proprie e di quelle altrui.
Poi, per arrestare il male, non c’è altro mezzo che quello di sentirsi tutti offesi dalla compiaciuta maggioranza silenziosa di chi passivamente rimane a guardare.

Giuseppe  Maiolo
www.officina-benessere.it

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/03/2018 09:16:00
Bullismo, i segnali per i genitori Cosa può fare un genitore per aiutare un figlio preso di mira e vessato dai bulli? Come capire che il ragazzo è vittima di soprusi?

20/04/2018 10:40:00
Minori violenti con gli adulti Non è bullismo quello che si vede nel video diffuso sul web dove un ragazzo minaccia, umilia e deride un prof

10/03/2015 08:41:00
Cyberbullismo Alcuni giorni fa la RAI ha trasmesso un video mostrando un episodio di bullismo: una ragazza di 17 anni che con inaudita violenza aggredisce un’altra ragazza di 12 anni

17/02/2014 08:39:00
Bullismo in rete Il bullismo in rete è un fenomeno drammaticamente in aumento, come segnalano le cronache. L’ultimo in ordine di tempo è quello di una ragazza di 14 anni che si è suicidata a seguito di istigazioni da parte dei coetanei

04/06/2015 06:47:00
Intervista a Teresa Manes Il tema della conferenza di stasera per il ciclo di "GENITORI IN FORMAzione" è quello del bullismo e del cyberbullismo.  A parlarne alle  20,45 presso la Biblioteca comunale di Vobarno, ci sarà Teresa  Manes, madre di Andrea



Altre da Genitori e Figli
20/04/2018

Minori violenti con gli adulti

Non è bullismo quello che si vede nel video diffuso sul web dove un ragazzo minaccia, umilia e deride un prof (6)

16/04/2018

A quale età il cellulare?

La domanda più insistente che oggi si fanno i genitori è relativa all’età in cui è più giusto dare lo smartphone ai figli. Una questione assai dibattuta anche da pediatri e psicologi e non ancora risolta perché non vi sono linee guida precise e definite.

03/04/2018

La violenza «assistita»

Oggi parliamo della violenza di chi vive violenza. E del disagio di una generazione di bambini che crescono lasciati a loro stessi


26/03/2018

L'odio online comincia dal cyberbullismo

Lo chiamano Hate speech e vuol dire “incitamento all’odio”. La definizione abbastanza recente della giurisprudenza sta a indicare un fenomeno inquietante e allarmante, presente nelle chat e sui social  

17/03/2018

Nuove dipendenze: la pornografia

In adolescenza la sessualità esplode. È l’epoca della vita in cui prevale la scoperta del corpo, delle relazioni, dell’amore e dell’eros

15/03/2018

Bullismo, i segnali per i genitori

Cosa può fare un genitore per aiutare un figlio preso di mira e vessato dai bulli? Come capire che il ragazzo è vittima di soprusi?

26/02/2018

Adolescenza, età del rischio

Gli adolescenti, alle prese con la necessità di esplorare il mondo, conoscere se stessi e mettersi alla prova, spesso forzano i limiti e si spingono continuamente verso il rischio, senza rendersi conto del pericolo che corrono 

12/02/2018

Ubriacarsi a Carnevale

Fatti eclatanti descritti da Pino Maiolo, con gli adolescenti protagonisti, sono avvenuti a Terlano, in Alto Adige. Ma non sono molto diversi da quelli di cui ci si lamenta da tempo anche a Bagolino o a Storo. Che sta succedendo? Aggiornamento ore 20:50
(5)

22/01/2018

Un decalogo per lo smartphone a scuola

«Il telefonino è nelle mani di tutti, rifiutare che entri a scuola non è la soluzione. Meglio negoziare un uso responsabile»


08/11/2017

Inganna il maiale: un nuovo bullismo in rete

Si tratta di un "gioco" che non adrebbe per nulla chiamato tale e che arriva a provocare devastazione psicologica nelle vittime
(1)

Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia