Skin ADV
Martedì 18 Giugno 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE



07 Aprile 2019, 08.23

Blog - Figurine di Provincia

Il "nipote" di Puskas

di Luca Rota
Ultimo appuntamento coi “figli di..”, per parlare di una figurina pienamente in attività, che ha vagato in lungo e in largo per la penisola, per poi trovare gloria altrove

Costui è Davide Lanzafame, promessa delle giovanili juventine nella prima decade del terzo millennio, al punto da venire paragonato addirittura all’allora emergente Cristiano Ronaldo.

Dopo l’ottima stagione in B al Bari, che sembrava dovesse consacrarlo, ceduto al Palermo nell’affare Amauri (il suo cartellino raggiunse cifre importanti), nell’ambizioso progetto rosanero non convinse.

Da lì sarà tanta la gavetta e purtroppo per lui, fine della “promessa” e l’inizio tanta “normalità”.
Tra un ritorno in Puglia, poi Parma e finalmente un’opportunità alla Juve nell’immediato post-Calciopoli, ci saranno Brescia, Catania e Grosseto (quest’ultima in B) sul suo cammino.

Sceglie di emigrare per indossare i colori del glorioso Honved, nobile decaduta ungherese, un tempo capitanata dal mitico Ferenc Puskas.
Un gol ogni due partite non gli garantisce però la permanenza, ma è solo un arrivederci che lo vedrà ritornare dopo tre stagioni in B tra Perugia e Novara, e mettere a segno in due stagioni ben 29 gol.
In più si toglie anche la soddisfazione di segnare nei preliminari di Champions.

Ora difende i colori del Ferencvaros, dove continua a fare quello che sa, con la solita media gol e il sogno di raggiungere i gironi della massima competizione europea.
Perché non sarà la promessa di inizio carriera, ma in quel che fu il “calcio danubiano”, Lanzafame segna come nella migliore tradizione degli attaccanti magiari.

Sulle orme di chi settant’anni prima di lui aveva indosso il rossonero dell’Honved, anche se adesso segna per i rivali del Ferencvaros, lui resta sempre il “nipote” di Puskas.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/03/2019 08:00:00
Il figlio di papà Nuovo appuntamento con i “figli di...”, nuova figurina, in questo caso però decisamente lontana dagli standard di chi l’ha preceduta.

04/06/2019 15:22:00
Tir Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “Made in Sud”, attraversando la penisola e raccontando storie.

10/05/2019 10:19:00
'U re Nuovo appuntamento, nuova figurina, nuova meta-rubrica, dedicata - per la gioia del buon Morosini - al “made in Sud” 

31/03/2019 07:00:00
Il «figlio» di Zola La figurina odierna appartiene anch’essa al filone dei “figli di…”, e si confronta con un’altra più illustre, che potremmo definire major. Ma come si sarà ben capito, qui si preferisce l’underground 

03/03/2019 08:00:00
Meglio di Roberto Carlos Tempo di Carnevale, tempo di scherzi, voluti e non, tempo di storie. La figurina “inglese” di oggi fu suo malgrado, vittima di uno scherzo di cattivo gusto.



Altre da Blog - Figurine di provincia
14/06/2019

Il gentleman

Quest’ultima tappa del “Made in Sud” la dedichiamo alle gesta sportive ed extra-sportive di un atleta non proprio ortodosso

04/06/2019

Tir

Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “Made in Sud”, attraversando la penisola e raccontando storie.

26/05/2019

Il cobra

Nei ricordi d’infanzia di ognuno di noi, sono presenti degli eroi (sportivamente parlando) che per quanto “di passaggio”, entrarono nel nostro immaginario per non uscirne più

19/05/2019

Il portiere di Zeman

Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “made in Sud”, ricordando colui che fu uno dei primi ad esprimersi nel ruolo di portiere-libero in A

10/05/2019

'U re

Nuovo appuntamento, nuova figurina, nuova meta-rubrica, dedicata - per la gioia del buon Morosini - al “made in Sud”  (3)

30/04/2019

L'uruguagio salentino

Ernesto Chevanton di professione faceva l’attaccante, e tra i suoi segni particolari spiccavano un elevato senso del gol ed il giallorosso salentino tatuato a fuoco sul cuore

20/04/2019

L'argentino romagnolo

Figurine di Provincia festeggia la sua 50esima uscita e lo fa proseguendo il filone degli “ibridi”, presentando una figurina che ha trascorso molto più tempo nel Belpaese che nella natia Argentina

14/04/2019

Lo straniero

Abbandonati i “figli di…” ci si proietta verso nuovi orizzonti, seguendo un sentiero che ci porta fino ad una nuova sotto categoria, quella degli “ibridi”.

31/03/2019

Il «figlio» di Zola

La figurina odierna appartiene anch’essa al filone dei “figli di…”, e si confronta con un’altra più illustre, che potremmo definire major. Ma come si sarà ben capito, qui si preferisce l’underground 

24/03/2019

Il figlio di papà

Nuovo appuntamento con i “figli di...”, nuova figurina, in questo caso però decisamente lontana dagli standard di chi l’ha preceduta. (2)

Eventi

<<Giugno 2019>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia