Skin ADV
Lunedì 16 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





02 Febbraio 2016, 18.00
Bione Vobarno
Animali

Avvelenati con la stricnina

di val.
Uma è la madre, Bal e Then sono il padre e il figlio. Uccisi dalla vigliaccheria di chi pensa di poter avere delle ragioni prevaricando tutto e tutti nascondendosi nell'ombra. A Bione come a Ceresigno di Degagna

L'attacco reterato alla stalla di Cristian Freddi a Ceresigno di Degagna nei giorni scorsi.
E ora l'uccisione in un colpo solo di tre cani che si trovavano nel loro recinto, attorno ad una casetta di legno ai margini del Piano di Lo, a Bione.
Sono solo i più recenti degli episodi in cui, anche nella nostra valle, si è manifestata la crudeltà umana.

Crudentà non solo, anche vigliaccheria.
Impotenti nei diretti confronti dei loro simili, e forse non solo nel desiderio di fare loro del male, non basta distruggere i beni materiali, se la prendono con i loro animali, questi certamente innocenti.

A Ceresigno di Degagna il piromane non si è fermato fino a quando non è riuscito nell'intento di mettere in difficoltà la mandria di Cristian.
Diverse in questo caso le vacche bruciacchiate, una di esse era piuttosto grave e sembra che ad ogni modo se la possa cavare anch'essa.
Una buona notizia per Cristian e per i suoi animali, che purtroppo è destinata a diventare paura, per il fatto che gli appetiti incendiari possano non essere ancora soddisfatti del tutto.

A Bione invece la mano pesante dell'invidia ha avuto esiti definitivi, sui tre compagni a quattro zampe di Franco Quabba.


«Ho sentito il più piccolo guaire e sono uscito di casa per vedere cosa succedeva - ci ha raccontato lui stesso -. Sono stati per me attimi di terrore: prima uno, poi l'altro, per ultima Uma, hanno manifestato gli stessi sintomi delle convulsioni.
Poveretti: cercavano di aiutarsi uno con l'altro e io anche con loro, senza capire cosa stesse realmente succedendo.
Li ho caricati sul fuoristrada e mi sono diretto verso Lumezzane, dal veterinario, ma al Passo del Cavallo erano già tutti morti.
Con loro sono morto un poco anch'io. Come si fa ad essere così bastardi».

Erano quelli i sintomi della stricnina, che non lascia scampo.
Mani ignote e, non ci stanchiamo di ripeterlo, vigliacche, hanno lanciato i bocconi avvelenati all'interno del recinto, mentre il padrone dei cani era in casa.

.in foto: una recente immagine di Uma, coi suoi cuccioli

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID64177 - 02/02/2016 21:26:50 (xilpy81) chi lo sa???
Non mi stupirei se il colpevole fosse uno di quegli animalisti convinti che scendono in piazza la domenica x salvaguardare le mucche legate alle catene o i cani rinchiusi in recinti.


ID64178 - 02/02/2016 22:20:31 (Tc) xilpiy81
e se invece fosse semplicemente un vigliacco?


ID64182 - 03/02/2016 00:45:51 (snaf)
mah io ora non mi stupisco più di niente, tanta genta come da noi che maltratta gli animali, li sevizia, li uccide per nulla, o li tiene per "compagnia " ma poi li trascura come fossero selvatici ma li tiene alla catena o recintati, tanta gente così non s'è mai vista altrove. Non si dice che debbano dormire sul divano o girare per casa, ma almeno essere coccolati ogni tanto, lavati o spazzolati secondo specie o razza e vaccinati quanto serve. Tutte cose che per troppi sono cure non dovute, perchè appunto sono animali. Animali i padroni!!


ID64184 - 03/02/2016 09:41:26 (Sabry3310) eh no....
i cani nell'articolo erano di una persona che li amava, anche se in quel momento in un recinto, io lo conosco bene e nessuno e niente può giustificare un gesto così vile! siamo nell'era dell'odio globale.... però ricordiamo fieri la giornata della memoria! questo deve fare paura. Per xilpy81 almeno gli animalisti per qualcosa scendono in piazza e ti posso garantire che nessuno andrebbe a dar fuoco a delle mucche o ad avvelenare dei cani


ID64193 - 03/02/2016 12:50:56 (snaf)
Sabry, ovviamente non mi riferivo al padrone dei cani


ID64207 - 03/02/2016 21:48:50 (Beppe60)
Bravo o brava Snaf, anche io trovo disumano chi li tiene perennemente in un recinto. Dovrebbe essere proibito dalla legge (ovviamente non sto accusando il padrone di questi poveri cani di cui non conosco la situazione, ma che immagino molto addolorato). Anzi, vado oltre, dicendo che chi ha commesso un atto tanto crudele, non è lontanissimo dal poter commettere altrettanto contro degli esseri umani. Criminale!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
21/02/2016 09:00:00
Sotto assedio Distrutti nella notte a Ceresigno di Degagna 100 quintali di fieno stipati il giorno prima nel magazzino, già lesionato 20 giorni fa e ricostruito, ed un vecchio muletto. Inagibile il piccolo appartamento


31/01/2016 22:15:00
Ancora fiamme a Ceresigno Nuovo rogo a Ceresigno di Degagna, sempre nella stalla di Cristian Freddi. Ancora una volta la certezza del dolo


20/02/2016 19:35:00
Fiamme a Ceresigno di Degagna, ancora dolose Mentre l’allevatore era in stalla per la mungitura, ignoti hanno dato nuovamente fuoco alle balle di fieno appena comprate

11/03/2017 16:51:00
Fiamme nel bosco a Ceresigno di Degagna Dal primo pomeriggio di oggi un vasto incendio sta interessando i boschi a monte della frazione di Vobarno

12/04/2016 07:21:00
Brucia ancora Ceresigno, ma di solidarietà Questa volta ad avvampare è la solidarietà a Degagna di Vobarno dove, davanti ad uno spiedo, a sostegno di Cristian Freddi si ritrovano in trecento




Altre da Vobarno
15/07/2018

Grande successo per la prima Cronoscalata della Fobbia

I numeri di questa prima edizione della manifestazione agonistica targata GS Odolese Aics prospettano una corsa destinata a crescere  

13/07/2018

I sette di Patrick

Tanti auguri a Patrick, di Collio di Vobarno, che proprio oggi, venerdì 13 luglio, compie i suoi primi sette anni


12/07/2018

Al via la «Cronoscalata della Fobbia»

Questo sabato, 14 luglio, la prima edizione della nuova manifestazione agonistica organizzata dal Gs odolese e rivolta a podisti e ciclisti 

10/07/2018

Bilancio di sostenibilità, anno quarto

Sabato 7 luglio Valsir, Oli e Marvon, hanno presentato la seconda edizione dei Bilanci di Sostenibilità riguardanti il biennio 2016-2017.

10/07/2018

Torna il cinema all'aperto

Ad animare le serate estive anche quest’anno, a Vobarno, quattro proiezioni all’aperto al Parco della Salute. Si comincia domani, 11 luglio, con “Ferdinand” 


09/07/2018

Letture al parco

Nei mesi di luglio e agosto la Biblioteca di Vobarno diventa “Biblioparco” e propone ai bambini tanti appuntamenti estivi con i libri

06/07/2018

Alpini in festa

Sarà un fine settimana “alpino” quello in programma a Pompegnino di Vobarno e sul Monte Tesio a cura delle Penne Nere dei rispettivi Gruppi 

04/07/2018

La giunta si fermi e si confronti

In merito all'accorpamento delle scuole vobarnesi, dopo aver rilevato la presa di posizione del Comitato genitori, riceviamo anche questa lettera




04/07/2018

Accorpamento scuole: i genitori «interrogano»

Un lungo ed articolato documento quello predisposto dal Comitato genitori di Vobarno, che è stato sottoscritto da mezzo migliaio di persone


03/07/2018

Gli 80 di Renato

Tanti auguri a Renato, della Degagna, che proprio oggi, martedì 3 luglio, compie 80 anni


Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia