01 Agosto 2020, 08.00
Barghe Valsabbia Garda
Ragazzi

A piedi e in bici per credere in sé stessi

di Cesare Fumana

Torna il progetto educativo di cooperativa Area che utilizza l’esperienza del viaggio di gruppo come strumento di riabilitazione e integrazione sociale alternativo al carcere minorile. Coinvolti 20 adolescenti posti in regime di “messa alla prova” da parte Tribunale dei Minorenni di Brescia


Che il cammino abbia molteplici benefici sulle persone, fisici e mentali, è cosa nota. Quello che forse non tutti sanno è che, nell’ambito di un contesto educativo, ha anche un effetto terapeutico.

Ed è proprio con questo scopo che, per il terzo anno consecutivo, la Cooperativa sociale Area, con sede a Barghe, in collaborazione con il Laboratorio di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, ha organizzato la terza edizione di “A piedi. Percorsi educativi”, il progetto pedagogico e formativo rivolto a giovani e adolescenti bisognosi di un’esperienza terapeutica funzionale alla comprensione, all’elaborazione, e alla (ri)definizione della propria traiettoria esistenziale, che quest’anno raddoppia l’appuntamento ed evolve in “A piedi e in bici. Percorsi educativi”.

Ragazzi problematici

Protagonisti dall’esperienza
che mixa tragitto outdoor, sforzo fisico e riflessione come metafora di vita, saranno 20 adolescenti di sesso maschile, di età compresa tra i 16 e i 20 anni, di quattro regioni diverse e di diverse nazionalità, suddivisi in due gruppi: 12 per il trekking e 8 con la bici.

I ragazzi, che in passato hanno commesso reati legati alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti o relativi al patrimonio, sono stati posti in regime di “messa alla prova” da parte del Tribunale dei Minorenni di Brescia. Non vi sono autori di reati a danno di persone fisiche o reati di crudeltà.

Ciascun gruppo sarà accompagnato da un’equipe multidisciplinare: il gruppo “a piedi” vedrà la partecipazione di Nicola Maccioni, educatore e direttore generale di Area, Luca Bonini, psicoterapeuta e direttore dei consultori familiari sempre di Area e del prof. Giancarlo Tamanza, pedagogista e direttore del Laboratorio di Psicologia dell’Università Cattolica; con loro anche una guida alpina; il gruppo “in bici” sarà guidato da Corrado Bontempi, educatore di Area, Stefan Mauroner, psicoterapeuta sempre di Area, e Andrea Panni, un filmmaker che realizzerà un documentario su quest’esperienza.

Trekking Therapy

«Quest’esperienza rientra nelle diverse iniziative proposte a questi ragazzi “messi alla prova”, e sarà per loro un’esperienza intensa perché dovranno misurarsi con la fatica, fare gruppo con i compagni di viaggio, con la soddisfazione derivata dal raggiungimento di un obiettivo inizialmente giudicato irraggiungibile.

Inoltre il trekkeng a piedi permetterà loro di immergersi in un contesto naturale di grande bellezza, com’è la zona dell’Alto Garda».
Il trekkeng partirà questo lunedì 3 agosto da Salò e farà tappa al rifugio Pirlo sul monte Stino, a Tignale, Tremosine per giungere a Riva, dove venerdì 7 è prevista un’attività di arrampicata. Quindi il ritorno in battello a Salò.

Anche l’edizione 2020 - nata dalla volontà di proporre un percorso educativo e terapeutico ad un numero maggiore di giovani e adolescenti, intensificando e ampliando le possibilità e le connessioni create nelle prime sperimentazioni - ha visto la stretta collaborazione degli enti ideatori con l’Ufficio dei Servizio Sociali per i Minorenni (USSM) del Tribunale dei Minorenni di Brescia. Quest’ultimo, con l’assistente sociale Gabriella Vincenzi, ha fornito un supporto fondamentale nel processo di segnalazione dei profili e selezione dei ragazzi partecipanti, che hanno poi aderito volontariamente all’iniziativa.

Le precedenti edizioni di Trekking Therapy sono divenute un modello clinico riabilitativo validato, oggetto di notevole interesse sul panorama nazionale competente, adottato per il trattamento terapeutico di criticità cliniche e comportamentali.

Dell’aspetto della valutazione se n’è occupato il prof. Giancarlo Tamanza: «Per questi ragazzi sarà un’esperienza straordinaria e positiva, perché servirà loro per acquistare maggior fiducia in sé stessi e migliorare la propria autostima».
Sarà un modo di relazionarsi con gli adulti in maniera meno formale e per questo più costruttiva; sarà inoltre importante i lavori di gruppi.

Questo progetto è rivolto, come detto, ai ragazzi “messi alla prova”, «uno strumento molto valido – ha rimarcato Giuliana Tondina, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia – che viene adottato per la gran parte dei casi che giungono in Tribunale qui a Brescia. Quella offerta a questi ragazzi sarà un’esperienza significativa, che serva loro a migliorare la loro percezione di sé».

Anche Silvia Butturini, responsabile settore inclusione di Area, che ha pianificato i percorsi sia a piedi che in bici, ha sottolineato l’importanza di un’esperienza nuova per questi ragazzi, in un contesto ambientale bello, e con adulti capaci di trasmettere loro la passione per il viaggio, e con i quali instaurare una relazione di fiducia.

Il trekking in bici si terrà dal 25 al 28 agosto, lungo un itinerario di151 km tra valli, laghi e montagne sulle piste ciclabili della Valle Sabbia, con partenza da Villanuova sul Clisi e tappe sul lago d’Idro, Lavenone (Presegno e Bisenzio), Ono Degno e ritorno a Villanuova.


In foto (da sin.): Giancarlo Tamanza, Nicola Maccioni, Silvia Butturini, Gabriella Vincenzi, Stefan Mauroner, Giuliana Tondina


Vedi anche
20/09/2015 11:19

Conflittualità nella separazione La Cooperativa Area, in collaborazione coi dirigenti scolastici, il Tribunale Ordinario e l'Associazione Legisti gardesani, prova a dare risposta alle difficoltà della separazione, che troppo spesso diventano sofferenza per i figli. Nasce un gruppo di lavoro

27/11/2019 09:58

Cooperativa Area, servizi per il territorio In tanti hanno preso parte sabato scorso alla cena benefica organizzata dalla Cooperativa Sociale Area presso l’oratorio di Carpeneda, un’occasione per conoscere i numerosi servizi offerti in valle

16/06/2020 10:30

Al via la Fantasy Skills Week La proposta dell’estate targata cooperativa Area per ragazzi e ragazze delle scuole medie della Valle Sabbia. Iscrizioni entro domenica 21 giugno

28/03/2016 09:24

Grand Prix Valle Sabbia e Alto Garda, classifica dopo la prima prova E' stata un grande successo la prima tappa del circuito Grand Prix di Corsa in montagna Valle Sabbia e Alto Garda con la Magnifica Salodium disputata questa domenica 20 marzo, poco meno di 20Km sul favoloso golfo di Salò

26/06/2018 09:35

«A piedi» per ridefinire la propria esistenza Un cammino e un’esperienza di viaggio di gruppo come strumenti di riabilitazione e integrazione sociale quelli proposti dalla coop. Area in collaborazione con il Laboratorio di Psicologia della Cattolica per 10 ragazzi che hanno avuto problemi con la giustizia



Altre da Barghe
29/07/2020

Da «aiutiAMObrescia» un aiuto alla Cogess

La cooperativa sociale di Barghe, e in particolare il suo ambulatorio per bambini autistici, hanno ricevuto da “aiutiAMObrescia” 30mila euro a sostegno della ripresa delle loro attività nel post Covid

19/07/2020

Spettacolare la nuova ciclabile fra Barghe e Vestone

Taglio del nastro in grande stile ieri a Nozza di Vestone, nonostante tutte le limitazioni del post pandemia, per il nuovo tratto della Greenway della Valle Sabbia

19/07/2020

Variante Vestone-Idro, si attende il Tar a settembre

L’altra grande opera attesa da anni in Valle Sabbia è in fase di stallo: ora la Provincia chiede la decadenza dell’aggiudicazione all’impresa in concordato preventivo e di assegnarla alla seconda

18/07/2020

Caroline, dottoressa con lode

Congratulazioni a Caroline Scalmana, di Barghe, che si è laureata in Scienze della formazione primaria alla Cattolica di Brescia con 110 e lode

16/07/2020

Ingegner Guerra

Congratulazioni vivissime a Costantino Guerra di Barghe, per il brillante conseguimento della laurea in Ingegneria meccanica

08/07/2020

Fuori strada per evitare lo scontro

Solo danni alla vettura ma nessun ferito per l’uscita di strada da parte di una Clio per evitare un incidente con un’altra vettura. È successo ieri a Sabbio Chiese

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

13/06/2020

C'è mancato poco

Investe con l’autoarticolato un ciclista, lo butta a terra e non si ferma. Lo rintracciano gli agenti della Locale e si accorgono che il mezzo pesante viaggiava senza assicurazione

11/06/2020

15 anni di sacerdozio per don Alberto

Gli auguri al parroco di Provaglio Val Sabbia e Barghe, don Alberto Cabras, da parte delle sue comunità parrocchiali per questo importante anniversario

10/06/2020

Verso una Smart School

Il territorio della Valle Sabbia è coinvolto in un progetto ad ampio raggio che, attraverso un finanziamento nazionale, si adopera per contrastare la dispersione scolastica, aggiornare i metodi didattici e sviluppare una comunità educante