Skin ADV
Mercoledì 22 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Giglio d'estate

Giglio d'estate

by Minerva



21.11.2017 Villanuova s/C Roè Volciano

21.11.2017 Pertica Bassa Agnosine Roè Volciano

20.11.2017 Gavardo

20.11.2017 Vallio Terme

21.11.2017 Bagolino

20.11.2017 Villanuova s/C Provincia

20.11.2017 Gavardo Villanuova s/C

20.11.2017 Vestone

20.11.2017

20.11.2017 Barghe Valsabbia






07 Ottobre 2014, 08.15
Bagolino Valsabbia Giudicarie Storo
Viabilità

Un raccordo anulare per Ponte Caffaro

di Ubaldo Vallini
Non sarà più una “rotonda” a risolvere in via definitiva gli annosi problemi di viabilità lungo la 237 del Caffaro, fra le province di Brescia e di Trento

Per ottenere il via libera anche e soprattutto da parte della Sovrintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici delle province di Brescia, Cremona e Mantova, infatti, nel passare dal “preliminare” al “definitivo”, i progettisti hanno dovuto optare per un più consono “raccordo anulare asimmetrico”.

E’ cambiato, nella sostanza, che non sarà più possibile demolire l’attuale ponte in ferro realizzato all’inizio del secolo scorso.
Un manufatto che per altro venne edificato in posizione diversa da quello storico in legno, che fu a lungo l’unico passaggio di confine fra l’Italia e l’Austria e teatro di sanguinosi combattimenti.

Il vecchio ponte in ferro sul torrente Caffaro, dunque, finirà col dover sopportare una circolazione a senso unico, nella direzione Trento-Brescia, e sarà affiancato da una nuova struttura da realizzare una ventina di metri più a valle.

Una soluzione che, rispetto alla prima ipotesi, oltre a salvaguardare l’integrità di un ponte ritenuto di interesse storico ed evitare di dover spostare dalla sua attuale sede il monumento ai Caduti, permetterà di limitare l’eccessivo impatto della nuova struttura sul territorio e sul paesaggio, sia per i pedoni, sia per i mezzi in transito.

Un altro limite della precedente progettazione era che la rotatoria di tipo classico avrebbe causato una “ricopertura” del torrente ritenuta eccessiva in termini idraulici e di potenziale sfogo delle acque nel caso di piena del torrente. Insomma, in termini tecnici, si è passati “da una soluzione nata dalla prioritaria soddisfazione di parametri stradali e di ottimale gestione dei flussi veicolari in condizioni di sicurezza, ad un progetto di adattamento di un contesto urbanizzato alle nuove esigenze di viabilità, ricorrendo ad integrazioni minimali in grado di dialogare in un ambito delicato e meritevole di attenzione”.

Un intervento che costerà più di 3 milioni e 700 mila euro
: due milioni e mezzo per lavori e oneri della sicurezza, il resto per “somme a disposizione”.
Fondi che l’Amministrazione comunale di Bagolino è stata capace di recuperare dall’Odi, nell’ambito degli interventi a favore dei “Comuni di confine”.

Le operazioni di appalto sono nella fase preliminare, l’amministrazione bagossa confida che i lavori possano cominciare già dalla prossima primavera.
Prima dovrà essere edificato il nuovo ponte, poi si potrà passare a sistemare meglio quello vecchio.

Sull’attuale struttura, piuttosto stretta anche per il passaggio simultaneo di due autovetture, passano in media ogni giorno circa 7mila veicoli, con punte di 13 mila.
Una situazione complessa e di oggettiva difficoltà: al rischio di collisione, soprattutto per i mezzi pesanti, va aggiunto infatti che il ponte incrocia perpendicolarmente la viabilità precedente, che entrerà anche a far parte del nuovo sistema viario: dalla parte di Bagolino c’è via San Valentino, dall’altra via Campini, che è anche l’arteria prescelta dai mezzi pesanti per raggiungere la zona industriale di Storo.


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID50403 - 07/10/2014 13:42:28 (Giacomino) Che dire?
la soluzione mi sembra più che buona, purché si faccia, a me piace.


ID50413 - 07/10/2014 18:22:07 (Tc) Ohhh...
visto,che ragionando con buoni tecnici si riesce a trovare soluzioni che vanno bene a tutti?! Ora come dice giustramente Giacomino...speriamo che i lavori vadano in cantiere al più presto...


ID50434 - 07/10/2014 20:49:46 (altoidro) mah..
Non sembra malaccio, ma i pedoni dove transiterebbero? e si spera abbia una svolta a destra per gli autoarticolati adeguatamente dimensionata (non come la rotonda di storo per capirci!)e cmq quel ponte di storico ha pochino, ha si e no 36/38 anni, riesco a ricordarmi l'inaugurazione con la delegazione austriaca in visita.


ID50435 - 07/10/2014 21:01:21 (marco78) Da camionista
mi sembra uno spreco di soldi, sarebbe meglio sfruttare la viabilità esistente che va verso baitoni con una piccola tangenzialina (che di fatto c'è già) verso Storo invece di infilare macchine e camion in mezzo alle case di Lodrone e Darzo su una strada che non può essere allargata...P.S. raccordo anulare assimetrico, pensavo di averle viste tutte ! Evidentemente non cè mai fine alla fantasia umana ....


ID50436 - 07/10/2014 21:04:12 (marco78) ops...
asimmetrico ho sbagliato a scrivere


ID50437 - 07/10/2014 21:37:32 (Giacomino) Per altoidro. Ma quanti anni hai?
Quel ponte é stato realizzato di comune accordo tra l'allora regno italiano e l'impero asburgico mi pare nel 1909 dopo la famosa alluvione del 1906. La cerimonia con la delegazione austriaca che citi era per il 60°anniversario dell'entrata in guerra dell'Italia nel 1° conflitto mondiale. Ma non voglio speculare sulla tua età, se c'eri davvero devo solo farti i complimenti, ciao.


ID50438 - 07/10/2014 21:45:14 (altoidro)
giuro che c'ero. anzi, posso dire che per l'inaugurazione di quel ponte in ferro, con la passerella pedonale a dx, fecero anche un libretto, che avevo ritrovato anni dopo in biblioteca a Caffaro. p.s. però non sono matusalemme :D


ID50439 - 07/10/2014 21:47:36 (altoidro)
però ora mi hai messo un dubbio. a mia discolpa, ero giovIne, tanto tanto tanto.


ID50441 - 07/10/2014 21:49:21 (Giacomino) Perdonatemi se proseguo:
Il vecchio ponte che sarà travolto nel 1906 era molto più a monte dell'attuale, (nei pressi dell'imbocco della galleria ex Caffaro) si vedono da ambo le parti del torrente ancora le vestigia della vecchia strada, per i pedoni, l'attuale ponte é stato negli ultimi anni dotato di passerelle pedonali sui due lati, rimanendo in vita il ponte potrebbero rimanere anche le passerelle pedonali, ma questo dipenderà dalla futura organizzazione del traffico


ID50444 - 07/10/2014 21:57:42 (Giacomino) Vedi amico altoidro
il fatto é che sono stato il vigile a P.Caffaro dal 1977 fino alla pensione, può essere che quei simpatici caffaresi abbiano inaugurato il ponte nuovo senza neppure invitarmi a mangiare un pasticcino? non ne sarebbero stati capaci sia pure per la simpatia che ho sempre nutrito per loro.


ID50448 - 07/10/2014 22:06:00 (altoidro)
no no, confusione mia. la passerella a valle è più recente dello stesso ponte e ho incrociato due eventi. l'alzehimer incalza mi sa.se ha fb https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200850868113525


ID50450 - 07/10/2014 22:21:36 (el capelà)
...altra opera che doveva essere fatta 20 anni fa! Qualcuno sa qualcosa in merito alla tanto desiderata tangenziale vestone idro?


ID50451 - 07/10/2014 22:22:15 (el capelà) ...
...altra opera che doveva essere fatta 20 anni fa! Qualcuno sa qualcosa in merito alla tanto desiderata tangenziale vestone idro?


ID50452 - 07/10/2014 22:25:14 (el capelà) ..
...altra opera che doveva essere fatta 20 anni fa! Qualcuno sa qualcosa in merito alla tanto desiderata tangenziale vestone idro?


ID50453 - 07/10/2014 22:26:19 (el capelà) ...gran bel progetto!
...altra opera che doveva essere fatta 20 anni fa! Qualcuno sa qualcosa in merito alla tanto desiderata tangenziale vestone idro?


ID50472 - 08/10/2014 10:18:17 (Giacomino) Repetita
iuvant.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
12/09/2017 06:57:00
Sostituite quel ponte Novità sulla "rotonda quadrata" di Ponte Caffaro: il vecchio ponte di confine verrà smantellato e ricostruito da un'altra parte. Al suo posto verrà edificata una nuova struttura, più ampia e robusta


04/11/2009 07:41:00
Ponte Caffaro: occhio allo «speed-check» Troppo pericoloso il tratto di Provinciale che attraversa l'abitato di Ponte Caffaro. In arrivo tutta una serie di dotazioni che lo renderanno più sicuro.

07/05/2015 06:45:00
Apre il nuovo raccordo a Storo Con un mese di anticipo rispetto al previsto, questa volta, da venerdi sarà possibile utilizzare il nuovo raccordo viario realizzato lungo la statale del Caffaro a nord di Cà Rossa

18/01/2017 07:47:00
La rotonda «quadrata» sul Caffaro Nel corso della prossima estate il traffico al confine col Trentino verrà deviato sul nuovo ponte e solo allora si riuscirà a capire come meglio utilizzare quello vecchio

22/03/2015 08:06:00
Ciao Angela, sarta a Storo e al Caffaro Si svolgeranno lunedì pomeriggio alle 14,30 presso la chiesa di Ponte Caffaro le esequie di Angela Malcotti. Le sue abili mani hanno cucito gli abiti più belli della zona



Altre da Giudicarie
21/11/2017

Carabinieri in festa per la «Virgo Fidelis»

Grande partecipazione, la scorsa domenica, alla ricorrenza della patrona dell'Arma dei Carabinieri. Ad organizzare il momento di festa la sezione Anc “C. Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo

20/11/2017

Il Ringraziamento dei contadini di Borgo Chiese

Grande e orgogliosa partecipazione da parte di tutti alla ricorrenza novembrina organizzata dai Radoani a Condino per ringraziare Dio dei frutti del raccolto

19/11/2017

Inaugurata l'opera d'arte alla Casa di riposo «P. Nicolini»

La scultura dell'artista pavese Antonio De Paoli, dal titolo “Sinergie indotte”, rappresenta un simbolico passaggio di consegne tra anziani e giovani

18/11/2017

L'Anc festeggia la «Virgo Fidelis»

Nella giornata di domani, 19 novembre, l'Anc “Carlo Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo celebrerà la “Virgo Fidelis”, patrona dell'Arma

17/11/2017

Lupi di Toscana, castellani ad honorem

Lo scorso fine settimana a Firenze il conferimento della cittadinanza onoraria all’associazione che ricorda i combattenti del corpo toscano nel corso delle Grande Guerra nelle Giudicarie

16/11/2017

Carambola al distributore

Cinque feriti dei quali due elitrasportati al Santa Chiara di Trento. E’ il bilancio di un terribile incidente avvenuto lungo la 237 fra Storo e Condino

16/11/2017

Visite istituzionali alle realtà produttive storesi

Una visita del vice presidente della Provincia di Trento, con delega allo sviluppo economico e lavoro, Alessandro Olivi, con il consigliere provinciale Tonina nelle aziende insediate nella zona industriale di Storo per avere un riscontro sul tema dell'occupazione

14/11/2017

A ricordo di Andrea Barbiani

Riceviamo e pubblichiamo volentieri il tratteggio che di Andrea Barbiani fa il 97enne Mario Antolini Musón, uomo di cultura e storico delle Giudicarie. Si erano conoscuti un paio di anni fa e si erano a vicenda apprezzati


13/11/2017

Le campane di Agrone ora suonano da sole

In seguito all'elettrificazione, effettuata da una ditta bresciana, da venerdì scorso le campane sono tornate a suonare senza l'ausilio di corde (4)

06/11/2017

Genitori e figli

Secondo appuntamento a Condino di Borgo Chiese con la dottoressa Pedron sulla genitorialità a cui sono invitati mamme, papà ed educatori

Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia