Skin ADV
Mercoledì 25 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



 

Vista lago

Vista lago

di Maria Rosa Marchesi



23.04.2018 Preseglie

25.04.2018 Valsabbia Garda

23.04.2018 Storo

24.04.2018 Salò Valsabbia Garda

23.04.2018 Vobarno Vallio Terme

24.04.2018 Anfo Valsabbia

23.04.2018 Vobarno

23.04.2018 Roè Volciano Valsabbia Garda Valtenesi

23.04.2018 Vobarno

25.04.2018 Odolo Provincia






03 Ottobre 2017, 09.52
Bagolino
Canto popolare

Scaldate l'ugola, si canta

di Marisa Viviani
Non si chiamerà più Festival, ma Rassegna dei Canti da osteria la manifestazione canora che sabato 14 ottobre ospiterà i gruppi corali che canteranno per le vie di Bagolino, intrattenendo residenti, turisti, appassionati di canto popolare

L'interessante iniziativa canora, unica nel suo genere certamente in tutta la provincia e forse anche oltre i suoi confini, si è infatti consolidata al suo terzo anno di proposta e pare destinata ad avere un brillante futuro. Anche se si chiama 2ª Rassegna dei Canti da osteria, l'esperienza è ormai triennale, considerando l'anno zero della prima uscita dei cori nelle vie del paese in forma di prova generale per il lancio di questa nuova trovata dei cultori del canto corale spontaneo.

La giovane manifestazione è collaterale alla ormai nota La Transumanza, che si terrà il giorno successivo domenica 15 ottobre, ma gode di caratteristiche sue proprie che ne fanno un unicum culturale e di spettacolo veramente singolare e straordinario, nonostante i pochissimi mezzi a disposizione per l'organizzazione. Nel corso di questi tre anni la manifestazione si è ampliata migliorando la proposta canora, grazie all'impegno personale di chi ha creduto nel valore dell'iniziativa, che ha sì aspetti turistici con ricadute economiche per il paese, ma è soprattutto un progetto culturale e sociale per il recupero, mantenimento e diffusione della tradizione del canto corale spontaneo.

I gruppi corali che si esibiranno, infatti, non sono diretti da un maestro, ma cantano secondo le modalità espressive e i repertori tradizionali dei paesi di provenienza, come si cantava insomma nel passato nelle feste e nelle sagre, ai matrimoni, durante le vendemmie e i lavori agricoli, sull'aia delle cascine e nelle stalle in inverno, nelle strade e, appunto, nelle osterie. Tale usanza è oggi praticamente scomparsa, specialmente nelle città, e pressoché sconosciuta alle giovani generazioni, proprio nel momento in cui tornerebbe invece assai utile per stabilire e rinsaldare relazioni di comunicazione e conoscenza in una società in cui i legami sociali sono pericolosamente allentati, specialmente tra vecchie e nuove generazioni. La scienza contemporanea riconosce addirittura i benefici per la salute fisica e mentale procurati dal canto corale, insieme ad altri, in gruppo insomma, perché il canto è terapia, contro lo stress, il dolore, la solitudine.

E' ormai difficoltoso infatti trovare luoghi in cui poter cantare insieme senza suscitare un dissimulato, se non un palese fastidio da parte dei presenti, come se il canto fosse assimilabile ai rumori più molesti e irritanti che la società attuale ci propina quotidianamente, senza peraltro provocare convinte proteste da parte dei cittadini. Non così però a Bagolino dove la connaturata attitudine e passione per la musica, il canto, il ballo (e il divertimento) ha consentito il mantenimento anche di questa consuetudine. Basti pensare alla abituale presenza del locale Coro Beorum a feste, ricorrenze, manifestazioni in strade, piazze, osterie del paese ed anche al di fuori. Non a caso infatti la manifestazione canora si svolgerà nella strada, luogo elettivo della conoscenza, comunicazione, relazione tra le genti.

Questa passione per la musica nelle sue varie espressioni ha fatto così di Bagolino il luogo ideale per il canto corale; il paese è in grado quindi di ospitare una manifestazione popolare come questa Rassegna dei Canti da osteria, destinata certamente ad affermarsi, e speriamo a restare l'espressione semplice della pura passione per il canto. I cori partecipanti infatti si esibiranno gratuitamente, compresi quelli provenienti da province assai distanti dalla nostra Valle del Caffaro, per il solo piacere di cantare e far cantare il pubblico.

Cantare è una delle più alte espressioni della vita sociale degli esseri umani, è cultura, è arte, è sentimento, è passione, è storia, personale e collettiva, è comunità. È divertimento, è partecipazione, proprio quella che i cori intendono stimolare nel pubblico, affinché da spettatori passivi, pur di uno spettacolo gradito, divengano parte attiva dello spettacolo, cantando con i cori, richiedendo brani da interpretare, ascoltando i vari gruppi corali, apprezzandone l'impegno e la passione per questa espressione tipica della civiltà umana. E allora scaldate l'ugola, gente, perché a Bagolino si canta.

A questa 2ª Rassegna dei Canti da osteria parteciperanno otto cori : Coro Beorum di Bagolino – Coro Ciclamino di Bagolino – Coro Due Valli (Valle Sabbia e Valle Trompia - Brescia) – Cantori di Serle e Vallio Terme (Brescia) - Gli Zanni di Ranica (Bergamo) – Cantamaggio di Molino d'Anzola (Parma) – Voci della nostra terra di Persico Dosimo (Cremona) – Antichi Valori (Valle del Chiese - Trento)

La manifestazione si svolgerà dalle ore 16 alle ore 24 e si terrà anche in caso di pioggia. Il programma dettagliato verrà comunicato prossimamente.

La 2ª Rassegna dei Canti da osteria
è organizzata da Pro Loco di Bagolino, La Transumanza, Habitar in sta terra, Ecomuseo della Valle del Caffaro, con l'adesione degli operatori commerciali che ospiteranno i gruppi corali. E con l'immancabile appoggio del Coro Beorum.

In foto un momento della rassegna dello scorso anno


Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/10/2016 09:27:00
1° Festival dei Canti di Osteria, si parte Gli estimatori dei canti popolari, tradizionali, folklorici e di montagna si ritroveranno questo sabato 8 ottobre a Bagolino in occasione della festa della Transumanza

18/10/2017 09:20:00
Canti e Transumanza, un'accoppiata vincente È stato veramente un successo. L'accoppiata di Canti di Osteria e Transumanza funziona, come ha ben dimostrato il fine settimana bagosso all'insegna dell'integrazione tra le due riuscitissime manifestazioni.

12/10/2017 11:25:00
Fine settimana a Bagolino fra canti e Transumanza Un doppio appuntamento terrà banco nel weekend nel paese montano valsabbino: la 2ª Rassegna dei Canti di Osteria e la festa dedicata al mondo rurale e al rientro delle mandrie dall'alpeggio


26/12/2015 10:02:00
Non solo panettone... Nel pomeriggio di domenica 27 dicembre, in Piazza Consiglio a Bagolino, l'inossidabile Coro Beorum intratterrà il pubblico con il proprio repertorio di canti tradizionali e popolari per lo scambio di auguri e un'iniziativa solidale

27/06/2014 09:11:00
I 95 di nonna Pasquina con il coro Beorum È intervenuto anche il coro Beorum di Bagolino per festeggiare le 95 candeline di Pasquina Gagliardi, memoria storica del canto popolare antico bagosso



Altre da Bagolino
25/04/2018

Cinquant'anni di poesia di Innocente Foglio

È stato presentato presso la libreria La Salodiana a Salò il nuovo volume del poeta di origini bagasse che raccoglie il suo lavoro poetico degli ultimi cinquant’anni

21/04/2018

Riaperta la strada del Gaver

Visto l’andamento meteo, dovrebbe essere la volta buona per la riapertura definitiva della viabilità dopo la temporanea apertura di una settimana fa (2)

20/04/2018

Bagolino festeggia il patrono

L’intera comunità coinvolta per festeggiare San Giorgio nella ricorrenza patronale a cui Bagolino ha dedicato la splendida chiesa definita “la cattedrale della montagna”


19/04/2018

Dopo la paura, il ritorno vittorioso alle competizioni

Caduta all’indietro mentre preparava l’albero di Natale, col rischio di rimanere paralizzata, Annamaria si è ripresa e col marito ha ripreso a ballare (1)

15/04/2018

Riaperto il Gaver

Dopo quasi 4 settimane di chiusura, riapre questa domenica mattina la strada per il Gaver (2)



14/04/2018

Due metri sotto la neve

E’ stato elitrasportato fino al Papa Giovanni di Bergamo, in gravi condizioni, il giovane di Bienno sorpreso da una valanga nei pressi del lago di Laveno. Poi è morto

13/04/2018

Travolto da un tronco

Scivola lungo un pendio e si porta dietro un tronco che lo schiaccia. Sessantanovenne di Bagolino finisce in ospedale con l’eliambulanza

12/04/2018

Gilmozzi: «L'escursione del lago non andrà oltre il metro e mezzo»

Chiara la presa di posizione della Provincia Autonoma di Trento su come dovrà essere regolato in futuro del lago d'Idro. L'intervento in occasione di un incontro con gli Amici della Terra
(6)

11/04/2018

103 candeline per nonna Rita

Tantissimi auguri a Rita Fusi di Ponte Caffaro che proprio oggi, mercoledì 11 aprile, compie la bellezza di 103 anni (1)

10/04/2018

Lettera a don Lorenzo Milani

Come rispondere a “Lettera a una professoressa”, se non con una “Lettera a don Milani”? Così devono aver pensato Quelli del Teatro di Gavardo, allestendo uno spettacolo in ricordo e onore di don Lorenzo Milani a 51 anni dalla morte




Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia