Skin ADV
Mercoledì 12 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    










10.12.2018 Roè Volciano

11.12.2018 Agnosine Sabbio Chiese Valsabbia

11.12.2018 Gavardo

12.12.2018 Prevalle

11.12.2018 Bagolino

12.12.2018 Provaglio VS

10.12.2018 Bagolino

10.12.2018 Roè Volciano Salò

10.12.2018 Agnosine

10.12.2018 Val del Chiese






22 Febbraio 2017, 09.30
Bagolino
Ricorrenze

Maschèr, balarì e sonadùr

di Val.
Tutto è pronto da tempo per il Carnevale di Bagolino, nel capoluogo e nella frazione di Ponte Caffaro. Una tradizione che affonda le radici.., nel dna dei bagossi
 
Certo, c’è il valore storico di una manifestazione che si ripete sempre uguale da secoli, affondando le sue origini nelle radici stesse della storia.
Ci sono le fattezze delle maschere, con ruoli e comportamenti affinati nello scorrere del tempo, fin da bambini.

A distinguere però nell’intimo il Carnevale di Bagolino dalle altre occasioni carnevalesche è soprattutto il fatto che si tratta di una manifestazione spontanea dei bagossi.
Non pensate che il Carnevale sia un modo per mettere in mostra il paese.
No: la danza dei “balarì” sulle note dei “sonadùr”, oppure il trascinar di zoccoli dei “màscher”, è per gli abitanti di Bagolino un richiamo ancestrale e non ci sarebbe proprio da stupirsi se un giorno un qualche biologo lo trovasse “scolpito” nel loro dna.

Così, lungo il corso del Caffaro, ma anche a Ponte Caffaro perché la frazione lacustre festeggia allo stesso modo la ricorrenza, nessuno ha mai sentito la necessità di definire un programma.

O meglio: la “scaletta” è unica per tutti:
“Dopo le sante feste di Natale arrivano le santissime di Carnevale” recita il detto, che è uno dei pochi riferimenti ad “uso interno” dei bagossi.

Così almeno per i màscher, che sono la faccia irriverente del Carnevale bagosso e che messa alle spalle l’Epifania prendono a frequentare ogni lunedì e giovedì le vie del paese, e soprattutto le osterie, rumorosi e licenziosi, intensificando le scorribande in questi ultimi giorni.

Diversa è la tradizione considerata più “nobile” del Carnevale di Bagolino, quella dei balarì, tutta confinata nei giorni di lunedì e martedì, con un prologo nel pomeriggio domenicale quando in piazza si esibiscono i “balarì picoi”, destinati da grandi a far parte della compagine adulta che è formata da più di cento danzatori.

I balarì adulti si ritrovano tutti quanti nella parrocchiale la mattina del lunedì alle 6 e 30 (le 7 a Caffaro) per ricevere la benedizione del prevosto, in onore del quale faranno poi il loro primo ballo; tutti insieme sul sagrato accompagnati dai sonadùr con gli strumenti a corda della tradizione.

Non si fermeranno più
, dandosi il turno a gruppi di venti/trenta per volta, fino al martedì sera, quando alle 20 si ricongiungeranno nella piazza principale del paese alle 20 per l’ultima danza, l’Ariosa, al termine della quale, in un gesto liberatorio, si toglieranno le maschere.

Una tradizione che ieri è stata presentata anche al Pirellone, presente fra gli altri l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie Cristina Cappellini, che ha assicurato la sua presenza a Bagolino per questa domenica.

Un Carnevale non senza problemi
, quello di Bagolino e ne abbiamo scritto più volte, alle prese negli ultimi tempi con gruppi di giovinastri, che quasi sempre arrivano da fuori, che hanno scambiato la dissolutezza simulata e sempre misurata dei màscher per licenza a darsi a qualunque genere di sballo.

Giovani anche i componenti di “Voci del Carnevale”, sodalizio che punta su prevenzione e consapevolezza per salvare l’unicità di questa tradizione. e che quest’anno ha diffuso un vademecum “del buon senso”, su dieci semplici regole comportamentali.

Lo si trova distribuito in tutti i locali pubblici di Bagolino ed in alcuni luoghi aperti al pubblico nel resto della Valle Sabbia.

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/01/2018 09:21:00
Dopo Nadal... A Bagolino già impazza il Carnevale, il lunedì e il giovedì, quando per le strade escono i "maschèr" e nelle osterie tornano a vibrare basso, violino e chitarra dei  "sonadur"


06/02/2013 08:15:00
Mascher e Balarì Considerato manifestazione spontanea, il Carnevale di Bagolino osserva ritmi stabiliti nel corso dei secoli e non "digerisce" rigidi vincoli a programmi prestabiliti

13/02/2018 10:00:00
Il fascino della ritualità Due comunità in festa per il carnevale in questi due giorni a Bagolino e Ponte Caffaro con l’arrivo sulla scena delle eleganti maschere dei Balarì

20/01/2016 11:04:00
Carnevale, tradizione da tramandare Per ridare nuovo slancio alla tradizione dei “Mascär”, a Bagolino scendono in campo l’oratorio, la Pro loco e il comitato Voci del Carnevale con un corso di dialetto bagosso per incentivare soprattutto i più giovani a riscoprire il loro Carnevale, già entrato nel vivo nei giorni di lunedì e giovedì con le esibizioni dei Sonadùr nei locali del paese

05/02/2015 08:00:00
Le musiche del rito carnevalesco Sarà presentato questo sabato, 7 febbraio, al borgo di San Giacomo a Ponte Caffaro, un cd documento dedicato ai due suonatori più anziani del Carnevale di Bagolino, Andrea Bordiga e Pietro Fusi



Altre da Bagolino
12/12/2018

Una mostra sui diritti umani

Nel giorno del 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani gli alunni della classe quinti della Primaria di Ponte Caffaro hanno realizzato una mostra frutto di un interessante progetto didattico
. Galleria Fotografica


12/12/2018

Aspettando Santa Lucia

La Santa più amata dai bambini farà tappa, nella giornata di oggi – 12 dicembre – in diversi paesi valsabbini. Non mancheranno, come da tradizione, tè, vin brulè, cioccolata calda e piccoli doni  

11/12/2018

E luce fu

E luce fu. Ma non Quella. Più semplicemente quella della rete elettrica, danneggiata in estate a causa di un fulmine  (1)

10/12/2018

Le Colombine di Santa Lucia

Una tradizione che è nel cuore dei Caffarese che ogni anno si rinnova nel giorno della festa della santa più amata dai bambini (1)


09/12/2018

«Lake Idro», non solo Valsabbia

La sinergia fra Valsabbia e Valle del Chiese sul fronte del turismo sta già dando i suoi frutti con numerose iniziative e aumento delle presenze (5)

08/12/2018

Segui la Stella Cometa, arriverai al Borgo dei Presepi

Con la cerimonia di accensione dell'albero di Natale questo sabato pomeriggio in piazza Marconi, prendono il via anche a Bagolino le iniziative che accompagneranno tutto il periodo natalizio

03/12/2018

Artiglieri di Ponte Caffaro in festa

Domenica 2 dicembre gli Artiglieri di Ponte Caffaro hanno festeggiato la loro patrona Santa Barbara

01/12/2018

Artiglieri in festa per Santa Barbara

Questa domenica 2 dicembre la sezione di Ponte Caffaro degli Artiglieri d'Italia festeggia la loro patrona con una festa a cui sono invitate tutte le associazioni d'Arma della zona

29/11/2018

Fondi regionali per frane e viabilità

Anche cinque comuni valsabbini fra i beneficiari dei finanziamenti del bando regionali per i piccoli comuni per la manutenzione straordinaria di strutture e infrastrutture pubbliche


29/11/2018

Bagolino: danni per 12 milioni di euro

A un mese dall'evento eccezionale che in tutta la Valle Sabbia ha spazzato via centinaia di ettari di foreste e non solo, Bagolino, il Comune più colpito, ha concluso la stima dei danni




Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia