27 Maggio 2020, 08.08
Bagolino
Botta e risposta

La lettera è anonima, ma il sindaco risponde

di red.

Di solito non diamo adito a lettere anonime. Lo facciamo questa volta perché il problema di cui tratta la missiva è reale, tanto che anche il sindaco di Bagolino ha ritenuto di dover rispondere.


Ecco il testo senza firma alcuna:

«Dal 1 aprile 2020 il servizio del laboratorio analisi del Comune di Bagolino non è più attivo.
Da 25 anni esisteva una convenzione tra l’Amministrazione e la Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi per la gestione dei punti di prelievo di Bagolino e Ponte Caffaro.
Ciò evitava alla popolazione il disagio di doversi recare presso fa sede ATS di Nozza che dista 30km, considerando che era soprattutto la popolazione anziana a usufruirne, spesso priva di proprio mezzo di trasporto.

La Fondazione interpellata sull’argomento, si dichiara disponibile a riprende subito il servizio mettendo a disposizione il proprio personale infemieristico, ma l’attuale Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gianzeno Marca, non intende fornire il supporto amministrativo di raccolta appuntamenti e impegnative mediche, riscossione ticket e consegna referti e sostiene che deve essere ATS Nozza a gestire il servizio in toto, che, in emergenza COVID-19, non è disponibile a farlo rimandando a fine pandemia ogni decisione in merito.

Si ritiene invece che proprio in un periodo in cui si debbono limitare spostamenti ed assembramenti, sarebbe quanto mai necessario avere un tale servizio.

C'è l'impressione che non ci sia da parte dell'attuale Amministrazione la volontà di mantenere sul territorio il centro prelievi gravando cosi ulteriormente la popolazione di spese per lo spostamento e di ore di lavoro perse per sé o per accompagnare i familiari non autosufficienti.

Ancora una volta i cittadini delle zone più periferiche finiscono per essere considerati cittadini di sene B, privi dei servizi sanitari essenziali garantiti a chi abita più vicino alla città.

A questo punto nasce una domanda: visto che la Casa di Riposo ha un servizio infermieristico ed esegue prelievi per i suoi ospiti e per chi ha attiva la pratica ADI e per fare questo si appoggia ai volontari del Gruppo “Il Rododendro” per il trasporto, perché l’Amministrazione ha fatto un accordo con ATS?
Forse per risparmiare qualche euro del proprio bilancio scaricando tutto l'onere sui cittadini di Bagolino e Ponte Caffaro?»

---------------------------------------------------------

Ed ecco la risposta del sindaco


«Cari cittadini/e,
L’Amministrazione ritiene opportuno effettuare alcune precisazioni in merito ad una lettera anonima che da qualche giorno gira in Comune.
Come affermato nella lettera in questione, tra l'Amministrazione Comunale di Bagolino e la Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi, sussisteva una convenzione da più di 25 anni per l'espletamento del servizio di prelievo sangue presso Bagolino e Ponte Caffaro.

Tale convenzione prevedeva che la Fondazione mettesse a disposizione del Comune il personale infermieristico e amministrativo, quest'ultimo adibito all'espletamento delle pratiche di raccolta appuntamenti e impegnative mediche, nonché alla consegna dei referti di laboratorio; di contro
il Comune offriva l'edificio e remunerava il servizio espletato dalla Fondazione, il cui costo era di 7€ per ogni prelievo effettuato.

Verso la fine del 2019, la Fondazione ha comunicato alla scrivente che, a seguito della riduzione del personale, non sarebbe più stata in grado di offrire il personale amministrativo, e dunque sarebbe stato onere del Comune individuare ed assumere una persona disposta a lavorare circa 2 ore alla settimana da distribuirsi sui due centri abitati.

Il Comune da subito si e attivato al fine di individuare una soluzione a tale problematica, riscontrando non poche difficoltà nel reperire personale formato disposto a lavorare per poche ore alla settimana distribuite nei due Paesi.
Una società di intermediazione al lavoro specializzata in figure operanti nell'ambito sanitario aveva proposto al Comune il suo servizio ad un costo preventivato di 8.000,00 euro annui.

Nel frattempo l'ATS ha offerto al Comune la possibilità di gestire essa stessa l'intero iter del prelievo, mettendo a disposizione in modo del tutto GRATUITO sia il personale infermieristico che quello amministrativo.
Tale azione politica comporta per le casse comunali un risparmio di circa € 10.800,00 per il servizio infermieristico e € 8.000,00 per il servizio amministrativo, per un totale di € 18.800,00 annui.

Purtroppo in questo momento stiamo vivendo un periodo di emergenza sanitaria storica, che ha cambiato le nostre abitudini e che ha creato anche dei disservizi per alcune attività pubbliche.
Durante il periodo di emergenza l'ATS ha temporaneamente sospeso il servizio di prelievo sangue presso tutta la Valle Sabbia mantenendo in servizio solo il centro di Nozza.

Come Amministrazione teniamo a ricordare che ciò quella che stiamo affrontando è una situazione storica mai vissuta prima ma comunque transitoria. Vogliamo rassicurare i nostri cittadini che appena l'emergenza sanitaria sarà passata, il servizio verrà ripristinato e i prelievi avverranno regolarmente presso il Comune.

Tale comunicazione vuole essere di risposta alle contestazioni sollevate tramite una lettera anonima a dimostrazione di come l'attuale Amministrazione, in ottemperanza a quanto dichiarato anche in fase elettorale, fa della trasparenza e del confronto uno dei punii cardine della gestione del Comune.

Auspichiamo che qualsiasi cittadino o operatore economico che agisca sul territorio Comunale e che senta il bisogno di spiegazioni o di confronti, si rivolga direttamente agli Amministratori senza nascondersi dietro ad una lettera non firmata, in quanto per poter migliorare e crescere è importante
l'apporto di lutti.
Le contestazioni anonime, al contrario, sono solo sterili accuse volte a creare polemiche e demagogia, ma prive di quello spirito di leale collaborazione che deve esistere tra Comune e cittadino.

Cordiali saluti
Il sindaco Gianzeno Marca».



Vedi anche
06/06/2020 06:41:00

«Non è proprio così» Dalla Beata Lucia Versa Dalumi una lunga lettera per spiegare la situazione prelievi di sangue a Bagolino

28/06/2014 07:36:00

Servizi avanti tutta Taglio del nastro venerdì pomeriggio al nuovo punto prelievi di Vobarno, ospitato nei locali della Fondazione Irene Rubini Falck. C'è anche il servizio di trasporto gratuito

14/08/2014 12:21:00

Centro prelievi senza ponte Sabato 16 agosto, nonostante l'accumulo di festività, il Centro prelievi di Gavardo resterà operativo

05/10/2017 10:31:00

Il Coro di Bagolino trova casa Nel 15° anniversario della sua fondazione, il sodalizio musicale bagosso ha inaugurato la nuova sede nei locali del palazzo di via San Giorgio messi a disposizione dall'Amministrazione comunale

03/03/2015 07:19:00

I donatori di Condino stan bene a Bagolino Almeno per il momento, i donatori della vicina Valle del Chiese continueranno ad utilizzare per i prelievi il punto di raccolta di Bagolino



Altre da Bagolino
08/07/2020

«San Rocco in musica» ora in San Giorgio

La rassegna musicale organizzata dalla Pro Loco di Bagolino con “Habitar in sta terra” e la Parrocchia riprenderà questo sabato, 11 luglio, in una sede più spaziosa per rispettare le norme di sicurezza anti Covid-19

05/07/2020

Sopralluoghi anti assembramento

Anche i Carabinieri della Compagnia di Salò hanno effettuato numerosi controlli per verificare il rispetto della normativa sul Covid-19. Dieci giorni di chiusura comminati dalla Prefettura per un bar di Ponte Caffaro

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

25/06/2020

Visite protette in Fondazione

Alla Beata Versa Dalumi di Bagolino l’infezione è da tempo sotto controllo: sono possibili visite in sicurezza, separati dai familiari da uno schermo di plexiglass

24/06/2020

L'iperico, nel bene e nel male

A Ponte Caffaro, dopo la tradizionale raccolta, all’erba di San Giovanni, nell’erboristeria Bolandini dedicano anche una mostra

24/06/2020

Sull'Eridio con Idra

Ha ripreso a solcare le acque del lago d’Idro il battello turistico che effettua il giro dello specchio d’acqua valsabbino

23/06/2020

Chiuso per invidia

Succede anche questo in tempo di Covid, soprattutto se per evitare assembramenti devono intervenire i carabinieri

20/06/2020

I 101 al tempo del Coronavirus

Una dedica in musica per il prestigioso traguardo di Pasquina Gagliardi, di Bagolino, quella dedicata dal Coro Beorum di cui è una grande supporter

16/06/2020

Anche Alpini e Artiglieri di Ponte Caffaro per la sicurezza in chiesa

Anche a Ponte Caffaro, nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe, le disposizioni del governo e della diocesi per la sicurezza sanitaria dei fedeli sono state prese molto seriamente dal parroco don Paolo Morbio e dal sacerdote ausiliario don Eugenio Panelli

15/06/2020

Coro di Bagolino, comunque

Anche la corale bagossa non si è persa d'animo durante il distanziamento forzato e, grazie al supporto della Mª Susanna, ha realizzato un video con una bella canzone di Bepi De Marzi