Skin ADV
Mercoledì 17 Ottobre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








15.10.2018 Salò Valsabbia Garda

15.10.2018 Vobarno

15.10.2018 Vestone

16.10.2018 Serle

16.10.2018 Gavardo

15.10.2018 Val del Chiese Storo

15.10.2018 Preseglie

15.10.2018 Vobarno

15.10.2018 Gavardo

16.10.2018 Prevalle



07 Novembre 2017, 10.07
Bagolino
Ricorrenze

Il IV Novembre, una giornata che cambia identità

di Marisa Viviani
Si è tenuta anche quest'anno a Bagolino la "Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate" che si celebra il 4 novembre, organizzata dagli Alpini e dai Fanti dei rispettivi gruppi locali

Festeggiata in passato come "Anniversario della Vittoria" della Prima Guerra Mondiale, la giornata del "4 Novembre" va considerata oggi più opportunamente come la fine di un sanguinosissimo conflitto che portò al massacro milioni di soldati e di civili in tutta Europa e in altri stati extraeuropei.

Inneggiare al "4 Novembre 1918" come festa di una vittoria sarebbe, come del resto fu dal 1922 al 1949, un oltraggio alle vittime, sacrificate alla logica della ragion di stato, che coltiva più la cultura della guerra che non la cultura della pace e della convivenza pacifica tra i popoli.

"Semina la pace e un uomo nuovo nascerà": la voce dei bambini che riflettono sul tema della guerra, porta oggi il segno di una sensibilità che è fortunatamente cambiata nel corso di questi 99 anni che ci separano dalla fine del primo conflitto mondiale (1914-1918).

Nella Chiesa di San Giorgio il tema della pace ha pervaso infatti la funzione religiosa in ricordo dei caduti in guerra e delle vittime di tutti i conflitti; i pensieri dei bambini e ragazzi delle scuole, le voci delle giovani "Cantorine" hanno rappresentato la prova di una diversa visione della vita nel segno della gioia e della pace.

Come ha testimoniato Giulio Pelizzari, l'anziano presidente dei Combattenti e Reduci, pronunciando la preghiera per i morti e dispersi in guerra, che invocano la pace per i popoli. Come ha fatto appello il parroco don Paolo, richiamando tutti ad agire per il bene del prossimo, a fare e donare agli altri.

E come ha ribadito anche il sindaco di Bagolino Gianluca Dagani, ricordando il grande tributo pagato da questo paese alla logica della guerra: 72 caduti nel primo grande conflitto mondiale.

La giornata commemorativa era iniziata con un ritrovo presso la Chiesa di Adamino, presso la quale negli anni scorsi era stato allestito un luogo della memoria in ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale. Dopo l'alzabandiera e la deposizione di una corona d'alloro nel piccolo sacrario che porta i nomi dei soldati caduti, il corteo dei partecipanti alla commemorazione si è diretto al monumento dedicato alle vittime di tutti i conflitti, dove è stata deposta un'altra corona d'alloro. La "Fanfarina Nastro Azzurro di Brescia" ha accompagnato con la sua musica il corteo e i momenti salienti della celebrazione e della funzione religiosa.

Oltre agli Alpini di Bagolino con il capogruppo Elia Bordiga e i Fanti di Bagolino con il loro presidente Roberto Dionisi, erano presenti anche i rappresentanti e le delegazioni di altre armi: Dino Maffessoli (per la Sez. Alpini Monte Suello); Artiglieri di Ponte Caffaro con il presidente Alberto Bordiga; alpini di Ponte Caffaro con il capogruppo Aurelio Bolandini; Maurizio Palazzini per i Marinai di Idro; Carabinieri in congedo e in servizio attivo con il Maresciallo Giovanni Costanzo, Comandante sostituto della Stazione Carabinieri di Bagolino. Presenti moralmente anche i reduci Attilio Fusi e Cherubino Melzani, rappresentati da Giulio Pelizzari, presidente Combattenti e Reduci di Bagolino.

Tra il pubblico presente alla cerimonia anche i parenti di nove soldati deportati, deceduti in campi di prigionia durante la Seconda Guerra Mondiale, insigniti alla memoria di una Medaglia d'Onore al Merito, consegnata dal Prefetto di Brescia Annunziato Vardè al Sindaco d Bagolino e ai rappresentanti degli Alpini, dei Fanti e dei parenti nell'analoga cerimonia tenutasi a Brescia in P.zza Loggia sabato 4 novembre.

Nel corso della celebrazione, che a Bagolino si è tenuta domenica 5 novembre, tali medaglie sono state poi consegnate al termine della funzione religiosa ai parenti dei deportati. Ne ricordiamo i nomi, nella doverosa testimonianza della nostra opposizione ad ogni forma di sopruso, prevaricazione, violenza perpetrati contro l'umanità.

Che il 4 Novembre
rappresenti il dovuto ricordo e rispetto per chi ha perso la vita nelle guerre e un impegno per far crescere sempre più tra noi la cultura della pace.

 ELENCO DEI COMBATTENTI DI BAGOLINO MORTI IN PRIGIONIA DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE (1940/1945)

1) Carè Italo Stefano (Artiglieria, deceduto a Buchenwald, anni 30) – ritira il figlio Caré Italo

2) Foglio Rocco (Fanteria, deceduto a Baumfelder, anni 28) – ritira il figlio Foglio Gaetano

3) Foglio Serafino (Fanteria, deceduto a Dortmond, anni 23) – ritira il nipote Lombardi Serafino

4) Salvadori Bortolo (Art. Montagna, deceduto a Eichendorf, anni 21) – ritira il nipote Melzani Adriano

5) Fusi Daniele (Art. Montagna, deceduto in Campo in Germania, anni 23) – ritira il nipote Fusi Giovita

6) Pelizzari Giuseppe (Art. Montagna, deceduto in Campo in Germania, anni 33) – ritirano i nipoti Pelizzari Aldo e Bordiga Fabiola

7) Zanetti Antonio (Art. Montagna, deceduto in Campo in Germania, anni 30) – ritira la nipote Zanetti Marinella

8) Lombardi Pietro (Genio Alpino, deceduto in Campo in Germania, anni 25) - ritira il nipote Lombardi Danilo

9) Pelizzari Luigi (Fanteria, deceduto in Campo in Germania, anni 28) – ritira il nipote Pelizzari Mario

(Le medaglie assegnate dal Prefetto di Brescia sono state otto, la nona è stata assegnata dal Prefetto di Trento)


Fotogallery

Nelle foto di Luciano Saia alcuni momenti della cerimonia


Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/11/2016 08:54:00
IV Novembre sotto la pioggia Anche a Nozza di Vestone domenica 6 novembre è stata commemorata la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate nell’anniversario della fine della Prima guerra mondiale.

05/11/2013 07:00:00
IV Novembre a Ponte Caffaro Domenica una partecipata cerimonia organizzata dal locale gruppo degli alpini e dalle altre associazioni combattentistiche e d'arma per commemorare la Festa dell'Unità nazionale e delle Forze armate

05/11/2016 09:39:00
Ponte Caffaro celebra il 4 Novembre Si è svolta ieri sera nella frazione a lago di Bagolino, per iniziativa delle associazioni d’arma, la cerimonia commemorativa della Festa dell’Unità nazionale e delle Forze armate

09/11/2015 09:38:00
4 Novembre in Valle del Chiese Cerimonie di commemorazione dei Caduti di tutte le guerre si sono svolte ieri mattina a Bondo, Daone, Cimego, Condino, Darzo e la sera prima a Brione e Baitoni.

20/05/2015 10:35:00
Cent'anni della Grande Guerra a Ponte Caffaro Nel paese dell’antico confine sabato e domenica prossima un evento per commemorare l’anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia con un confronto storico e un cerimonia presso il ponte



Altre da Bagolino
14/10/2018

La meridiana di Carlo

Alle numerose meridiane presenti sulle facciate di case e cascine di Bagolino, di recente se n’è aggiunta una con un bell’affresco e uno studio scientifico sulla misurazione del tempo (1)

13/10/2018

Scivolata a Ponte Prada

Ha fatto tutto da solo il motociclista che scendendo lungo la Sp 669, all’altezza di Ponte Prada, è finito contro il guard-rail (3)

11/10/2018

Parte il colpo, cacciatore ferisce il figlio

Sono di Pertica Bassa padre e figlio cacciatori protagonisti di un incidente di caccia avvenuto ieri sui monti del Gaver

10/10/2018

L'Onaf premia anche quest'anno i migliori Bagòss

Amerigo Salvadori tra i produttori e Alimentari da Nello per gli stagionatori i vincitori delle due categorie, premiati a Bagolino in occasione della Transumanza (1)

09/10/2018

Forestali e territoriali verso l'accorpamento

Tempo di trasferirsi per molti carabinieri forestali, le cui stazioni sono state accorpate a quelle territoriali. Il processo di fusione coinvolge anche alcuni presidi valsabbini  (6)

09/10/2018

La Transumanza, la tradizione continua

Sempre più apprezzata e partecipata a Bagolino la manifestazione dal carattere rurale che celebra il rientro dei malghesi dagli alpeggi, ricca di tante iniziative collaterali (2)

06/10/2018

Precipita con l'auto, salvo

Avrebbe fatto tutto da solo il 21 enne che nella notte ha distrutto l’auto precipitando a Cerreto di Bagolino (8)

04/10/2018

Benedetti camminatori

Come sempre, il primo sabato del mese, i Camminatori dell’Eridio si mettono in moto da Ponte Caffaro. Questa volta per un’occasione speciale


04/10/2018

La Transumanza, 9ª edizione per la Valle del Caffaro

Domenica a Bagolino la grande festa del rientro del bestiame dagli alpeggi, una tradizione della cultura rurale di montagna che si perpetua da secoli


03/10/2018

Storia e cultura con «Gente di Vallesabbia»

Prenderà il via sabato prossimo, 6 ottobre, la rassegna di cinque incontri organizzata a Ponte Caffaro dall’associazione artistica culturale “Eridio” dedicata ai libri, all'arte e alla storia



Eventi

<<Ottobre 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia