Skin ADV
Venerdì 20 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



 

Contrasti

Contrasti

di Mauro Tiboni



19.04.2018 Barghe

19.04.2018 Bagolino Salò

20.04.2018 Valsabbia

19.04.2018 Roè Volciano

19.04.2018 Pertica Bassa

18.04.2018 Anfo Valsabbia

18.04.2018 Val del Chiese Storo

18.04.2018 Casto Valsabbia

18.04.2018 Vobarno

19.04.2018 Valsabbia Provincia






19 Agosto 2015, 15.17
Bagolino
Lutto

Don Remigio Fusi è tornato alla casa del Padre

di val.
Nato a Bagolino l’8 settembre del 1929, don Remigio fu uno dei primi collaboratori dei Silenziosi Operai della Croce

Si sono svolti domenica scorsa, nel santuario dedicato alla Beata Vergine del Trompone a Moncrivello, in provincia di Vercelli, i funerali di don Remigio Fusi.
Nato a Bagolino l’8 settembre del 1929, don Remigio fu uno dei primi collaboratori dei Silenziosi Operai della Croce, insieme a sorella Myriam Psorulla.

Figlio di Giacomo Fusi e di Margherita Pagani, secondo di otto figli, Remigio entra in seminario a Botticino sera nel 1942. In tempo di guerra i giovani seminaristi vengono spesso trasferiti in posti più sicuri, così frequenta a Corteno Golgi e a Capo di Ponte, ma si prepara anche a casa, nella sua Bagolino.

Finita la guerra si ammala di “pleurite sudativa” non curata e conosce un lungo travaglio nei sanatori a Brescia, Borno e Sondalo.
Fino al 1953, quando dopo una corrispondenza con Monsignor Novarese diviene Silenzioso Operaio della Croce e con grande meraviglia dei medici guarisce dalla malattia che gli avevano diagnosticata come cronica.

Su invito di mons. Novarese si reca a Re, ora in provincia di Verbania, e diventa suo stretto collaboratore.
Riprende gli studi che lo porteranno ad essere ordinato sacerdote a Lourdes nel 1960. E’ del 15 agosto di quell’anno la sua prima messa, officiata a Bagolino.

Nel 1965 i Silenziosi Operai della Croce acquistano la loro casa di Montichiari e don Remigio torna nel Bresciano riprendendo i contatti con la Diocesi.
Fino al 1980 rimane nel ruolo di Assistente Ecclesiastico del Centro Volontari della Sofferenza e mantiene frequenti contatti con monsignor Novarese.

Dopo la sua morte, avvenuta nel 1984, don Remigio si dedica a tenere viva la sua memoria con vari scritti.
Tornava poco a Bagolino, dove non abitano più nemmeno i suoi più stretti familiari.

Da oltre dieci anni era il responsabile della Comunità dei Silenziosi Operai della Croce presso il santuario del Trompone, dove non ha mai smesso di promuovere lo sviluppo della Casa di Cura “Mons. Luigi Novarese” e della recente Rsa “Virgo Potens, continuando ad essere guida per tutti coloro che lo avvicinavano.


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/06/2017 07:41:00
A Remigio la sua Croce di guerra Remigio Garzoni, di Lavenone, all'età di 97 anni ha finalmente ricevuto l'onorificenza che gi spettava, dopo aver combatturo in Francia e in Albania. Una tempra eccezionale la sua 

10/08/2010 08:16:00
Cinquant'anni di carità Grande festa domenica scorsa a Bagolino per il 50° di sacerdozio di don Remigio Fusi.

30/08/2017 09:55:00
Apri le tue braccia È tornato alla Casa del Padre il sacerdote don Bruno Loda, vicario parrocchiale a Gavardo dal 1999 al 2003

20/12/2009 12:16:00
Gli Statuti ...di Giuliano Fusi È stato presentato nei giorni scorsi il volume postumo di Giuliano Fusi «Gli statuti di Bagolino del 1473. Vivere a Bagolino e sul Pian d’Oneda 500 anni fa».

03/01/2018 08:00:00
Epifania alla Croce dei Tre Cornelli Si rinnova per il settimo anno l’ascesa alla Croce Tre Cornelli per festeggiare l’arrivo della Befana sotto le stelle



Altre da Bagolino
20/04/2018

Bagolino festeggia il patrono

L’intera comunità coinvolta per festeggiare San Giorgio nella ricorrenza patronale a cui Bagolino ha dedicato la splendida chiesa definita “la cattedrale della montagna”

19/04/2018

Dopo la paura, il ritorno vittorioso alle competizioni

Caduta all’indietro mentre preparava l’albero di Natale, col rischio di rimanere paralizzata, Annamaria si è ripresa e col marito ha ripreso a ballare (1)

15/04/2018

Riaperto il Gaver

Dopo quasi 4 settimane di chiusura, riapre questa domenica mattina la strada per il Gaver (2)


14/04/2018

Due metri sotto la neve

E’ stato elitrasportato fino al Papa Giovanni di Bergamo, in gravi condizioni, il giovane di Bienno sorpreso da una valanga nei pressi del lago di Laveno. Poi è morto

13/04/2018

Travolto da un tronco

Scivola lungo un pendio e si porta dietro un tronco che lo schiaccia. Sessantanovenne di Bagolino finisce in ospedale con l’eliambulanza



12/04/2018

Gilmozzi: «L'escursione del lago non andrà oltre il metro e mezzo»

Chiara la presa di posizione della Provincia Autonoma di Trento su come dovrà essere regolato in futuro del lago d'Idro. L'intervento in occasione di un incontro con gli Amici della Terra
(6)

11/04/2018

103 candeline per nonna Rita

Tantissimi auguri a Rita Fusi di Ponte Caffaro che proprio oggi, mercoledì 11 aprile, compie la bellezza di 103 anni (1)

10/04/2018

Lettera a don Lorenzo Milani

Come rispondere a “Lettera a una professoressa”, se non con una “Lettera a don Milani”? Così devono aver pensato Quelli del Teatro di Gavardo, allestendo uno spettacolo in ricordo e onore di don Lorenzo Milani a 51 anni dalla morte


08/04/2018

«In dieci anni perse due stagioni»

Forse la Sp 669 nel tratto che da Valle Dorizzo porta al Gaver, riaprirà questo lunedì. Forse, dopo tre fine settimana consecutivi di blocco completo. Si teme ci voglia un altro anno per il nuovo paravalanghe
(3)

08/04/2018

La differenziata è ormai una realtà

Martedì 10 e martedì 17 aprile quattro nuovi Comuni valsabbini abbracceranno il progetto del sistema misto. Differenziata al via per Mura, Casto, Pertica Alta e Pertica Bassa; a fine maggio sarà Bagolino a chiudere il cerchio 



Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia