Skin ADV
Mercoledì 22 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Giglio d'estate

Giglio d'estate

by Minerva



21.11.2017 Villanuova s/C Roè Volciano

21.11.2017 Pertica Bassa Agnosine Roè Volciano

20.11.2017 Gavardo

21.11.2017 Bagolino

20.11.2017 Vallio Terme

20.11.2017 Villanuova s/C Provincia

20.11.2017 Gavardo Villanuova s/C

20.11.2017 Vestone

20.11.2017

21.11.2017 Vobarno






19 Agosto 2015, 15.17
Bagolino
Lutto

Don Remigio Fusi è tornato alla casa del Padre

di val.
Nato a Bagolino l’8 settembre del 1929, don Remigio fu uno dei primi collaboratori dei Silenziosi Operai della Croce

Si sono svolti domenica scorsa, nel santuario dedicato alla Beata Vergine del Trompone a Moncrivello, in provincia di Vercelli, i funerali di don Remigio Fusi.
Nato a Bagolino l’8 settembre del 1929, don Remigio fu uno dei primi collaboratori dei Silenziosi Operai della Croce, insieme a sorella Myriam Psorulla.

Figlio di Giacomo Fusi e di Margherita Pagani, secondo di otto figli, Remigio entra in seminario a Botticino sera nel 1942. In tempo di guerra i giovani seminaristi vengono spesso trasferiti in posti più sicuri, così frequenta a Corteno Golgi e a Capo di Ponte, ma si prepara anche a casa, nella sua Bagolino.

Finita la guerra si ammala di “pleurite sudativa” non curata e conosce un lungo travaglio nei sanatori a Brescia, Borno e Sondalo.
Fino al 1953, quando dopo una corrispondenza con Monsignor Novarese diviene Silenzioso Operaio della Croce e con grande meraviglia dei medici guarisce dalla malattia che gli avevano diagnosticata come cronica.

Su invito di mons. Novarese si reca a Re, ora in provincia di Verbania, e diventa suo stretto collaboratore.
Riprende gli studi che lo porteranno ad essere ordinato sacerdote a Lourdes nel 1960. E’ del 15 agosto di quell’anno la sua prima messa, officiata a Bagolino.

Nel 1965 i Silenziosi Operai della Croce acquistano la loro casa di Montichiari e don Remigio torna nel Bresciano riprendendo i contatti con la Diocesi.
Fino al 1980 rimane nel ruolo di Assistente Ecclesiastico del Centro Volontari della Sofferenza e mantiene frequenti contatti con monsignor Novarese.

Dopo la sua morte, avvenuta nel 1984, don Remigio si dedica a tenere viva la sua memoria con vari scritti.
Tornava poco a Bagolino, dove non abitano più nemmeno i suoi più stretti familiari.

Da oltre dieci anni era il responsabile della Comunità dei Silenziosi Operai della Croce presso il santuario del Trompone, dove non ha mai smesso di promuovere lo sviluppo della Casa di Cura “Mons. Luigi Novarese” e della recente Rsa “Virgo Potens, continuando ad essere guida per tutti coloro che lo avvicinavano.


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/06/2017 07:41:00
A Remigio la sua Croce di guerra Remigio Garzoni, di Lavenone, all'età di 97 anni ha finalmente ricevuto l'onorificenza che gi spettava, dopo aver combatturo in Francia e in Albania. Una tempra eccezionale la sua 

10/08/2010 08:16:00
Cinquant'anni di carità Grande festa domenica scorsa a Bagolino per il 50° di sacerdozio di don Remigio Fusi.

30/08/2017 09:55:00
Apri le tue braccia È tornato alla Casa del Padre il sacerdote don Bruno Loda, vicario parrocchiale a Gavardo dal 1999 al 2003

20/12/2009 12:16:00
Gli Statuti ...di Giuliano Fusi È stato presentato nei giorni scorsi il volume postumo di Giuliano Fusi «Gli statuti di Bagolino del 1473. Vivere a Bagolino e sul Pian d’Oneda 500 anni fa».

04/02/2015 11:54:00
Il cerchio «Dopo le Sante Feste de Nadàl, le Santissime de Carnaàl». Sta arrivando e tutti lo aspettano. E' il Carnevale di Bagolino che si concluderà in piazza Marconi con l'ultima esibizione dei balarì. A descriverlo, Claudia Fusi nel suo blog




Altre da Bagolino
21/11/2017

Un paravalanghe per il Gaver

Ancora un inverno in difficoltà poi, grazie alla costruzione di un nuovo tunnel paravalanghe, il Gaver tornerà ad essere più facilmente raggiungibile
(4)

16/11/2017

Nel lunario 2018 le leggende dell'Alta Valle Sabbia

Un anno nuovo "leggendario" all'insegna della tradizione valsabbina nel calendario curato dall’associazione culturale Eridio e Riflessi di Luce. Sabato a Vestone la presentazione

13/11/2017

Appena nati e già sull'onda

Ha debuttato in occasione della Rassegna dei Canti di Osteria di Bagolino il Coro Due Valli, che pesca i suoi componenti fra la Valle Sabbia e la Val Trompia

12/11/2017

I saltablocco

Succede quasi ogni anno, da una parte o dall’altra, prima che arrivi la neve: ignoti dotati di ruspa spostano i new-jersey in cemento che nel periodo invernale chiudono il tratto di provinciale che unisce il Gaver a Crocedomini (4)

10/11/2017

La scommessa

L'idea, ora che è stata finanziata la realizzazione del collettore fra Anfo e Ponte Caffaro, è di farci passare sopra anche la ciclabile. In 15 anni è stata "collettata" tutta la Valle
(4)

09/11/2017

Nuovi fondi per la Protezione civile

I progetti di quattro gruppi di Protezione civile valsabbini hanno ottenuto, attraverso l’apposito bando, dei finanziamenti regionali per l’acquisto di nuovi strumenti di lavoro e per il miglioramento degli interventi

08/11/2017

Un altro tubo per la salute del lago

E' stata finanziata la realizzazione del collettore fra Anfo e Ponte Caffaro. Con quest'ultima tratta, si completa il collettamento dei reflui per il fondovalle e le diramazioni principali, fino a Sabbio Chiese
(2)

08/11/2017

Biotestamento, apertura all'eutanasia?

Si è tenuto lo scorso giovedì presso il teatro dell'oratorio di Bagolino l'incontro, organizzato dalla Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi onlus e dalla parrocchia, dedicato al tema: "Fine vita: i dilemmi della bioetica. Dall'accanimento terapeutico all'eutanasia" (1)

07/11/2017

Il IV Novembre, una giornata che cambia identità

Si è tenuta anche quest'anno a Bagolino la "Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate" che si celebra il 4 novembre, organizzata dagli Alpini e dai Fanti dei rispettivi gruppi locali

30/10/2017

Il ricordo del grande incendio

Ottemperando a un voto espresso dalla comunità bagossa dopo il grande incendio del 1779, questa sera si terrà una messa e una commemorazione delle vittime della tragedia che segnò la storia di Bagolino



Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia