Skin ADV
Domenica 20 Gennaio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Eridio d'inverno

Eridio d'inverno

di Roberto Balduzzi



19.01.2019 Gavardo Villanuova s/C

18.01.2019 Gavardo

18.01.2019 Valsabbia

18.01.2019 Gavardo Muscoline Garda

19.01.2019 Prevalle

19.01.2019 Vobarno Bagolino Pertica Alta Valsabbia

18.01.2019 Idro Vobarno

18.01.2019 Vobarno

18.01.2019 Bagolino Valtrompia

18.01.2019 Valsabbia Garda Provincia






09 Novembre 2018, 08.15
Bagolino
Maltempo

Bagolino: danni per sette milioni

di val.
Cinquecento ettari di bosco raso al suolo, smottamenti, strade ancora chiuse... La città della montagna bresciana fa il conto dei danni subiti a causa del maltempo in soli due giorni

A dieci giorni da quel lunedì nero durante il quale la furia degli elementi ha sferzato l’Italia e anche la Valle Sabbia come se si trovassero in riva al mare dei tropici, Bagolino che lungo l’impluvio del Chiese è stato uno dei centri più colpiti, comincia a fare la stima dei danni, per ora provvisoria.

E saltan fuori cifre impressionanti: «Al momento siamo intorno ai 3 milioni di euro per il patrimonio boschivo e altrettanti ce ne vorranno per sistemare i dissesti registrati in più punti del territorio» ci ha detto l’assessore alla Protezione civile Paolo Zangarini, intenzionato ad elencare per bene ogni singolo problema registrato, per poi tirarci sotto una riga e darsi da fare coinvolgendo i diversi enti che sono deputati a metterci mano, a cominciare dalla Comunità montana e dalla Regione.

Sette milioni di euro di danni, dunque, ma non sarebbe finita qui. «Siamo rimasti per due giorni interi isolati e senza energia elettrica – rincara Zangarini la dose -. Ancora oggi abbiamo bisogno dei gruppi elettrogeni, che vengono riforniti di gasolio da ditte locali, ancora sono chiuse la “vecchia” Provinciale numero 669 che porta al centro storico e poi lo attraversa e anche la via che attraverso Cerreto porta a Riccomassimo e poi in Trentino.
Senza parlare di molte strade agro-silvo-pastorali ancora da liberare, che isolano alcune cascine ed intere aree montane, sulle quali sono all’opera anche molti volontari. Insomma, il quadro non è per nulla completo».

Tanto più che sono da valutare pure i danni subiti dalle aziende, una per tutte la Maniva Spa: «L’interruzione della linea produttiva avrebbe creato un danno intorno ai 30/40 mila euro» afferma sempre Zangarini.

A questo si aggiunga il fatto che, a parte la pineta andata distrutta attorno alla “cascinetta di Prada”, che è di proprietà comunale, per il resto del territorio lo scempio è avvenuto tutto quanto su terreni privati.
E’ una particolarità del territorio bagosso questa: non solo è il Comune più vasto quanto a superficie, ma è anche quasi per intero di proprietà dei bagossi.

Poco male, verrebbe da dire, ci penseranno loro, recuperando il legname per venderlo, a sistemare le cose per bene.
Non sarà però così semplice e soprattutto i bagossi non potranno farlo da soli.
Quelle piante, infatti, non sono state abbattute e basta: le raffiche di vento le hanno attorcigliate, spezzate, oppure le hanno atterrate con tutte le radici divelte, sollevando in più punti il terreno e causando profonde buche.
Il tutto molto alla rinfusa, con la presenza di cavi elettrici ai quali in alcuni casi potrebbe essere pericoloso anche solo avvicinarsi.

Uno scenario nel quale non solo è difficile intervenire per portar via legna, ma dove si sono create le condizioni perché il terreno venga dilavato dalle piogge, provocando ulteriori frane.

Insomma: laddove il bosco è sparito,
gli effetti sono quelli di una gigantesca frana: l’habitat è da ricostruire per intero, partendo dal consolidamento dei versanti della montagna con “banchettoni”, tiranti e paramassi, per evitare che tutto possa ulteriormente rotolare a valle.
Ed è proprio in questo modo che le due ditte Salvadori di Bagolino stanno effettuando dei lavori a monte della strada che porta a Riccomassimo.

Non è bastata quindi la paura dei giorni scorsi a rovinare il sonno agli amministratori bagossi e ai loro concittadini: il peggio, almeno nella conta dei danni, se non si corre velocemente ai ripari, potrebbe ancora di là da venire.

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/06/2015 14:47:00
Weekend col Green Volley al Parco Pineta Sabato e domenica al Parco Pineta a Bagolino la quindicesima edizione del torneo estivo di pallavolo 3x3 su campo in erba organizzato dalla Società Sportiva Bagolino con musica a 360° per il sabato sera

19/05/2015 10:48:00
Sport Day al parco Pineta Sabato scorso gli alunni delle scuole primarie di Ponte Caffaro e Bagolino si sono ritrovati al Centro Pineta di Bagolino per la giornata conclusiva della prima parte del progetto di avvicinamento allo sport promosso dalla Polisportiva Caffarese e dalla Società Sportiva Bagolino

22/06/2010 09:00:00
Dieci anni di Green Volley Si terrà nel prossimo fine settimana la decima edizione del Green Volley Bagolino presso il Parco Pineta, organizzato dalla locale Società sportiva.

20/06/2018 09:38:00
Sport e divertimento e con il Green Volley Bagolino C’è tempo fino a questo mercoledì sera per iscriversi al torneo di pallavolo sull’erba 3x3 maschile, femminile e misto in programma nel fine settimana al parco Pineta

14/08/2015 15:42:00
Festa al Parco Pineta Domenica lo Sci Club Bagolino organizza la sua festa d’estate con sport, giochi e gustose prelibatezze



Altre da Bagolino
19/01/2019

Boschi distrutti, fondi per gli interventi di recupero

Dalla Regione uno stanziamento per il taglio degli alberi caduti, ripristinare versanti, strade e sentieri danneggiati dalla tromba d’aria di fine ottobre scorso

18/01/2019

Al chiaro di luna sul Maniva

È in programma per domani – sabato 19 gennaio – la tradizionale camminata in notturna, con percorsi adatti a tutti, sul Maniva. Partenza alle ore 18 dal piazzale del Dosso 

17/01/2019

Lombardia - Sicilia uno a zero

Bella e brava, lo chef bagosso Sara Scalvini ha surclassato il collega Peppe Aloisi che nella trasmissione “Cuochi d’Italia” rappresentava la Sicilia (2)

17/01/2019

Internet, «Usa la testa»

Questo venerdì nel teatro dell'oratorio di Bagolino un incontro con il poliziotto e scrittore Domenico Geracitano sui rischi e le potenzialità della rete


15/01/2019

«I Maläòä», 25 anni di divertimento

Si è conclusa con un notevole successo di pubblico la stagione teatrale della compagnia teatrale di Bagolino che quest'anno taglia il traguardo del primo quarto di secolo di vita

13/01/2019

Settant'anni dopo il Si!

Tantissimi auguri ad Adriana e Dino, di Ponte Caffaro, che proprio oggi, 13 gennaio, festeggiano le "nozze di titanio"


10/01/2019

«Storie da suonatori»

È stato presentato a Bagolino il libro a cura di Daniele Richiedei, che racconta la tradizione musicale del carnevale di Bagolino e Ponte Caffaro 

06/01/2019

Tragedia sul Blumone

Un uomo di 30 anni è morto dopo essere caduto nel canalone centrale del Cornone di Blumone. Grave la donna che era con lui, elitrasportata al Civile di Brescia

06/01/2019

In scena i «Maläòä» di Bagolino

Visto il grande successo della loro commedia dialettale la Compagnia teatrale bagossa concederà un’ulteriore replica oltre a quella già prevista per domenica prossima, 13 gennaio  (1)


05/01/2019

Ultime occasioni per visitare i Presepi

Con l’arrivo dell’Epifania si avvicina il momento della chiusura per le rappresentazioni dei paesi valsabbini e limitrofi. Ecco tutte le informazioni sulle ultime aperture 



Eventi

<<Gennaio 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia