01 Febbraio 2013, 08.48
Agnosine

La Reguitti

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso


La riconversione degli spazi originariamente occupati dalla fabbrica ha cambiato il volto del paese: gran parte dei capannoni sono stati riadattati a produzione artigianale e magazzino, parte ad insediamenti abitativi e ad uffici, compresa la nuova sede del municipio.

Per capire la portata del “fenomeno Reguitti” è sufficiente considerare che in vent’anni, dal 1946 al il 1966, la Reguitti depositò 124 brevetti, al terzo posto dietro Gucci e Pirelli, davanti ad aziende del calibro di Fiat e Magneti Marelli.


Commenti:
ID48772 - 21/08/2014 13:33:54 - (pampurio) - Dalla Reguitti alla Casa di San Felice

Un giovane dipendente della F.lli Reguitti, S.B. detto S. negli anni '50 eredita da uno degli illustri fratelli Reguitti una parte della quote dell'azienda diventando socio di una grande realtà imprenditoriale dell'epoca. Qualche anno dopo viene liquidato con un ragguardevole capitale, ma questo è cosa nota. Meno nota è la vicenda che lo vede nuovamente protagonista in qualità di beneficiario (suo malgrado) di un'altra eredità, questa volta proveniente da Bagolino. Quando si dice "piove sul bagnato" o meglio ancora "trovarsi al posto giusto nel momento giusto", a palesare la tesi che non sia necessario essere intelligenti per diventare ricchi. CONTINUA

ID49906 - 24/09/2014 23:30:43 - (pampurio) - pampurio

Dalla Reguitti alla Casa di San Felice. PARTE SECONDAS.B. detto S. con i capitali duramente sudati,cioè, agevolmente ereditati, diventa imprenditore. Acquisisce il 50% delle quote di proprietà dell'azienda del fratello S.W. figurando economicamente socio alla pari, ma in realtà, sostanzialmente, entra in società in qualità di sottomesso. Siamo in pieno "boom" economico, primi anni '60; chiunque abbia un minimo di intraprendenza, sia pur partendo da zero, riesce a conquistarsi uno spazio commerciale. Operazione elementare anche per l'improvvisato imprenditore, S.B. detto S. che parte con capitale "piovuto dal cielo" e con commesse garantite, assicurate dal colosso industriale dello zio Reguitti. CONTINUA

Aggiungi commento:
Vedi anche
23/08/2016 07:29:00

Il bancone della Fiorina Da un paesino della Valle Sabbia fino a Vienna, alla “corte” dell’Onu. E’ la storia di un mobile costruito nella prima metà degli anni Cinquanta del secolo scorso a Provaglio Valsabbia da un umile falegname, tal Francesco Ghidinelli

30/09/2006 00:00:00

dal legno un nuovo municipio Giornata dedicata al legno, al passato e al futuro quella prevista per questo sabato ad Agnosine. Nell’area della ex Reguitti, infatti, fabbrica che nel secolo scorso fece la storia del mobile da giardino, sarà inaugurato il nuovissimo palazzo comunale.

21/12/2015 06:45:00

Si è spenta suor Marcellina Aveva 84 anni e si è spenta sabato scorso ad Alassio (SV), suor Marcellina Forlani dell’ordine di Santa Giovanna Antida. E' stata una delle ultime suore in servizio all’asilo di Lavenone, chiuso alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso

13/07/2011 17:00:00

Una storia italiana Con 15 anni di anticipo Roberto Olivetti costruiva il primo Personal Computer, la macchina simbolo del nostro secolo.

12/12/2006 00:00:00

Alla ricerca di un modello vincente La presentazione di una ricerca sulla ex Reguitti, realizzato da Marcello Zane con il supporto del Comune di Agnosine è stata l’occasione di una tavola rotonda organizzata dal Rotary Valle Sabbia con alcuni imprenditori valsabbini.



Altre da Agnosine
05/07/2020

Le 7 candeline di Riccardo

Tantissimi auguri al piccolo Riccardo di Agnosine che proprio oggi, domenica 5 luglio, compie i suoi primi 7 anni

28/06/2020

Caduto da fermo

E’ finito in ospedale con codice giallo, un 58 enne di Agnosine caduto a terra mentre aspettava che si alzasse la saracinesca del garage

22/06/2020

Fabio Lozito capogruppo dell'anno

È stato assegnato al capogruppo di Agnosine il premio “Milesi” per il 2019. Premiato anche un alpino di Moniga e il gruppo di Valvestino

11/06/2020

L'urto poi le fiamme

Sequenza terribile per un frontale avvenuto sotto la prima delle gallerie che da Agnosine portano al Passo del Cavallo. Le due persone coinvolte sono state salvate dai primi ad accorrere

10/06/2020

Di Roberto vive ancora il sorriso

Saranno celebrati questo venerdì a Prevalle i funerali di Roberto Taroli, il 21enne travolto e ucciso dalla sua stessa auto lunedì scorso a Binzago di Agnosine

09/06/2020

Muore travolto dalla sua stessa auto

L’incidente è avvenuto a Binzago, frazione di Agnosine. La vittima è un 21enne di Prevalle che si trovava in compagnia della fidanzata

09/06/2020

«No, non si può morire così, a 21 anni»

Roberto Taroli aveva frequentato l'Itis Castelli a Brescia e da un pao d'anni lavorava nel reparto tecnico dell'Ivar di Prevalle

31/05/2020

Per Mario sono 66

Tantissimi auguri a Mario di Agnosine che proprio oggi, domenica 31 maggio, festeggia il suo 66° compleanno

28/05/2020

Il bianco del Carfio/2

Abbiamo chiesto ai responsabili della IRO, l’unica acciaieria rimasta fra quelle che negli anni ’80 hanno utilizzato le tre discariche dismesse, di offrirci il loro punto di vista

28/05/2020

Il bianco del Carfio

Tre imponenti discariche di rifiuti d’acciaieria situate nel Comune di Agnosine sono state sottoposte a sequestro dai Carabinieri Forestali di Vobarno. Nei guai quattro imprenditori

boxlat.inc.html
Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente