01 Giugno 2009, 00.10
Valsabbia
Cane&Gatto

La filariosi cardiopolmonare

La filariosi cardiopolmonare Ť una malattia che puÚ colpire i nostri cani e i nostri gatti. Negli ultimi decenni questa patologia Ť in aumento

I motivi possono essere di ordine climatico (elevate temperature primaverili e autunnali che dilatano il periodo di riproduzione dell'insetto vettore) sia per l'aumento di cani provenienti da zone in cui la filaria è endemica che si comportano come serbatoi. Anche in Valle Sabbia la filaria è presente con alcuni casi di cani risultati positivi al test per la ricerca degli antigeni solubili di Dirofilaria immitis.
 
Come si trasmette e come si sviluppa la malattia?
La filaria si trasmette ad un cane sano tramite la puntura di una zanzara che si è prima nutrita del sangue di un cane infestato. Le larve presenti nel torrente circolatorio subiscono una serie di mute trasformandosi in adulti, vermi tondi molto simili nella forma a spaghetti che si localizzano al cuore e nei grandi vasi polmonari.
 
Quali sono i sintomi e la gravità della malattia nel cane e nel gatto?
La gravità dei sintomi dipende dal grado di infestazione. Nel cane si passa da casi asintomatici (esiguo numero di adulti di filaria) a facile faticabilità, tosse e dispnea (respiro difficoltoso), soffi cardiaci  fino a grave insufficienza cardiorespiratoria e morte (infestazioni massive). Nel cane da caccia la filaria è una delle cause di sindrome da minor rendimento. Nel gatto la sintomatologia è grave con la presenza di un solo adulto di filaria che può essere causa di gravi scompensi cardiocircolatori.
 
La filaria è una zoonosi?
La filariosi cardiopolmonare del cane e del gatto è una zoonosi: nell'uomo la filaria non raggiunge lo stadio adulto (l'uomo è un ospite paratenico). Esistono diverse forme cliniche: cutanea, oculare e polmonare. 
 
Quale prevenzione?
Per impedire che la filaria diventi adulta è necessario uccidere le larve circolanti nel sangue dell'animale che è stato infestato. Si può scegliere tra farmaci larvicidi a somministrazione mensile o optare per un'iniezione a rilascio prolungato che protegge il  vostro animale per tutta la stagione. Prima di iniziare la prevenzione è consigliato il test antigenico per rilevare la presenza di filarie adulte. E' inoltre buona norma utilizzare antiparassitari con azione repellente nei confronti delle zanzare. Il vostro veterinario saprà consigliarvi al meglio in base al grado di rischio del vostro animale.
 
 
 
 


Aggiungi commento:
Vedi anche
28/03/2013 07:24

In casa con cane e gatto » scientificamente provato che la presenza di un cane o un gatto in casa funziona da antistress. Esperienza di crescita e di responsabilizzazione per i nostri figli

30/03/2016 09:56

Rianimazione cardiopolmonare e utilizzo del defibrillatore Sicurezza & Igiene del Lavoro, di Sabbio Chiese, organizza un corso di rianimazione cardiopolmonare e utilizzo del defibrillatore per soccorritori occasionali e personale non sanitario

12/03/2012 10:00

Marzo gratis dal veterinario per cani e gatti In questo mese marzolino torna per la settima volta la "Stagione della prevenzione" con la possibilitŗ di far fare una visita veterinaria a cani e gatti su tutto il territorio nazionale

26/02/2009 00:00

Perchè sterilizzarli? Ogni anno, in Italia, vengono abbandonati 150.000 cani e 200.000 gatti. La maggior parte di questi animali muoiono di fame, sete e incidenti stradali. Gli altri sono destinati ad una vita in strada o nei canili. Spese a carico di tutti noi.

09/03/2009 00:00

Passaporto europeo per cane, gatto e furetto Cos'Ť il passaporto europeo?
Se parliamo di animali Ť il documento necessario per l'espatrio di cani, gatti e furetti. Si tratta di un vero e proprio passaporto, contenente i dati segnaletici e sanitari dell'animale.



Altre da Valsabbia
10/08/2020

Ciao dottore

Felice Mangeri, lo straordinario diabetologo che ha curato centinaia di pazienti con percorsi innovativi, non c‚Äô√® pi√Ļ. Aveva 60 anni

09/08/2020

Un cammino di crescita e consapevolezza

√ą terminata con una traversata in battello da Riva a Sal√≤ il trekking ‚Äúterapeutico‚ÄĚ sull‚ÄôAlto Garda con gli educatori della coop. Area per 12 ragazzi che si trovano in regime di ‚Äúmessi alla prova‚ÄĚ dal Tribunale dei Minorenni

08/08/2020

In cammino al passo del Chiese

Prenderà il via lunedì 10 agosto da Acquanegra sul Chiese per giungere domenica 16 agosto in Val di Fumo il percorso a tappe di Mirko Savi e altri 4 suoi amici per lanciare un messaggio di salvaguardia del fiume Chiese

08/08/2020

Un nuovo corso per Oss a prezzo agevolato

Il prossimo 24 agosto al via il nuovo corso di formazione per Operatori socio sanitari promosso da CMVS, Valle Sabbia Solidale, Solco Brescia e Consorzio Laghi presso l'ex centrale di Barghe, un’iniziativa a sostegno della ripartenza occupazionale post Covid-19

07/08/2020

Alle superiori lezioni in aula a rotazione

Due settimane in classe e due a casa, con l'ormai consolidata didattica a distanza. √ą l'ipotesi su cui si lavora per la riapertura delle scuole a settembre, unitamente ad ingressi scaglionati e aumento delle corse dei mezzi pubblici

07/08/2020

Scuole verso la riapertura, in campo le risorse statali

I fondi stanziati con il Decreto rilancio e i Pon per l'edilizia leggera aiuteranno gli istituti bresciani a ripartire con le dovute misure dopo l'emergenza sanitaria. Contributi in arrivo anche per diversi Comuni valsabbini

07/08/2020

Gavardo entra nell'Aggregazione

Con la minoranza contraria, qualche giorno fa, il Consiglio comunale di Gavardo ha deliberato di affidare alla Comunità montana di Valle Sabbia i servizi di polizia municipale ed amministrativa

05/08/2020

Non è andato tutto bene

Dal PD della Valle Sabbia, una presa di posizione, in merito ai "moti" nagazionisti registrati nei giorni scorsi al Senato, che si contrappongono ai dati sulla pandemia registrati in Regione Lombardia

05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri