Vobarno in accordo con i sindacati pensionati
di c.f.

L’Amministrazione comunale di Vobarno ha siglato un accordo con i sindacati dei pensionati bresciani per venire incontro alle esigenze delle aree più deboli della popolazione.

L’Amministrazione comunale di Vobarno ha siglato un accordo con i sindacati dei pensionati bresciani per venire incontro alle esigenze delle aree più deboli della popolazione.

L’accordo è stato sottoscritto dal sindaco Carlo Panzera e dall’assessore alle Politiche sociali Paolo Barbiani e da Giulio Vassalini, Antonio De Mitis, Aldo Ravera e Margherita Banalotti, in rappresentanza delle tre sigle sindacali Fnp-Cisl, Spi-Cgil e Uilp-Uil.

Sono state confermate le precedenti fasce di reddito Isee per accedere ai servizi sociali, con l’innalzamento fino a 9.400 euro per accedere a contributi economici per spese di riscaldamento, farmaceutiche e di ticket. Per far fronte a queste spese lo stanziamento in bilancio sarà ripartito proporzionalmente fra tutti coloro che ne faranno domanda, fino a un massimo di 700 euro annui, da richiedersi nel gennaio dell’anno successivo presentando scontrini e ricevute.

Grande importanza è stato dato anche all’aspetto della socializzazione delle persone anziane per combattere la solitudine: per questo l’Amministrazione si è impegnata a promuovere incontri culturali, gite di mezza giornata e pomeriggi musicali. I rappresentanti delle organizzazioni sindacali presenti all’incontro hanno confermato, inoltre, l’esigenza di individuare uno spazio da adibire a centro di ritrovo per il tempo libero degli anziani.

È stato riconfermato anche per il 2009 il servizio di trasporto pubblico “a chiamata”, già attivo dal marzo 2008 in accordo con il settore trasporti della Provincia di Brescia. Il servizio, dal costo che varia da 1 a 1,60 euro, in base alla distanza del percorso, è attivo dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17.30, e dev’essere prenotato presso ditta Almici entro le 17 del giorno precedente.
Grazie alla collaborazione dell’Auser di Vobarno, dal gennaio di quest’anno è stato avviato in via sperimentale il nuovo servizio “Over 65 – mai più soli” che consente di ricevere direttamente a domicilio i libri in prestito della biblioteca.

Un ulteriore aiuto economico è rappresentato dalla “Carta d’argento”, rilasciata ai residenti con più di 60 anni nell'ottobre scorso, che consente di ottenere degli sconti presso i negozi del paese che hanno aderito all’iniziativa.

Infine, sarà riproposto anche quest’anno il buono per l’acquisto di piani cottura a gas, dotati di valvole di sicurezza, per incentivare la sicurezza nelle abitazioni delle persone anziane. Il buono, di 150 euro, sarà distribuito ad un massimo di 40 persone, sulla base di una graduatoria elaborata dall’ufficio Servizi sociali.
0403Vobarnomunicipio.jpg