06 Maggio 2020, 09.49
Valsabbia Garda Provincia
Lo Spaccadischi

Che succederà quest'estate?

di Davide Vedovelli

Con la graduale ripartenza dell'Italia si comincia a pensare ai possibili scenari che si profilano per la stagione estiva in Valle Sabbia e sul Garda. Che ne sarà di feste, concerti e spettacoli?


All'inizio della settimana l'Italia è ripartita, seppur con limitazioni e le giuste precauzioni, il motore economico e produttivo messo tanto a dura prova in questi mesi ha ricominciato a girare.

C'è necessità di tornare al lavoro e voglia di socialità, di condividere tempo e spazi con le persone che amiamo e con gli amici (anche se per quest'ultimi bisognerà pazientare ancora un po'). C'è anche voglia e bisogno di pensieri leggeri, di divertimento e intrattenimento, per lasciarsi alle spalle uno dei periodi più difficili che la nostra generazione sia sia trovata ad affrontare.

L'estate è sempre stata caratterizzata in Valle Sabbia e sul lago di Garda da feste di paese, sagre, concerti, spettacoli e Festival all'aperto. Cosa succederà quest'estate? Cosa sarà possibile fare?

Il settore della musica, del teatro e dello spettacolo,
che coinvolge artisti, tecnici, agenzie pubblicitarie è in profonda crisi e trascina con sé tutto l'indotto che genera. Oltre ai ristoranti, bar e hotel che vedevano un maggior afflusso durante tutte queste manifestazioni anche il panorama associativo e di volontariato che finanziava parte della sua attività con le tradizionali e partecipatissime feste estive sarà messo a dura prova.

Cosa sarà dunque possibile fare quest'estate?

La risposta è complessa e ancora poco chiara. Per prima cosa dobbiamo ricordare che le rassegne più importanti necessitano di un'organizzazione complessa che prende il via molti mesi prima e in questo stato d'incertezza pochi se la sono sentita di azzardare date, confermare artisti e pagare cachet non sapendo se, quando e quanti spettatori avrebbero potuto accogliere.

Alcuni stanno sperimentando concerti drive-in, ma credo sia solo una moda dall'apparenza affascinante ma poco funzionale all'atto pratico. Questa modalità prevede che si vada in un grande parcheggio (servono quindi aree molto ampie) con la propria auto, non si scenda da essa (e dopo tre mesi di quarantena la gente ha voglia di spazi aperti), se fa caldo la si terrà accesa per avere aria condizionata, e l'artista che si esibisce sul palco trasmetterà tramite frequenze radio dedicate la sua musica.

Insomma: chiusi in auto in un parcheggio ad ascoltare un concerto alla radio senza poter scendere. Code per arrivare e per andarsene... ho seri dubbi su questa modalità, anche perché la socialità, il condividere con gli amici un'esperienza è l'essenza stessa della musica da vivo.

Alcuni Comuni si stanno muovendo per capire quali spettacoli potranno essere realizzati in spazi aperti e come garantire il distanziamento sociale. Questo sarà possibile dove è previsto utilizzo di sedie, ingressi contingentati e grandi spazi. Per quanto riguarda i concerti dovremo capire se riducendo gli ingressi in modo così significativo (si parla di un terzo della capienza) il prezzo del biglietto triplicherà e chi potrà permetterselo (visto che anche la situazione generale è tutt'altro che rosea).

Sembra invece quasi certa l'impossibilità di realizzare feste come Feste della Birra, sagre di paese e affini per la difficoltà a garantire tutte le misure previste. Questo almeno fino a luglio. Si tratterà poi di capire come evolverà la pandemia, se davvero l'arrivo della stagione estiva renderà più difficile la diffusione del virus.

Per ora non ci sono ancora linee guida precise, ma presto si avranno indicazioni in merito e anche il settore dello spettacolo e dell'intrattenimento potrà programmare la ripartenza... c'è davvero bisogno di distrarsi e svagarsi un po', e lo Spaccadischi non vede l'ora di tornare a segnalarvi gli appuntamenti del week-end!



Vedi anche
28/02/2020 10:52:00

Lo Spaccadischi al tempo del Coronavirus Questa settimana nessun appuntamento del week-end. Tutti gli eventi sono stati giustamente posticipati o annullati

29/05/2015 10:35:00

Appuntamenti del weekend Ecco una selezione degli eventi a Brescia e provincia, con qualche sconfinamento, segnalati dal nostro “Spaccadischi”

08/07/2015 14:03:00

Morgan in ritardo, Vasco che canticchia... Piccole riflessioni di calde notti estive su semidei della musica e tacita accettazione di noi italiani

07/07/2020 11:21:00

Ennio Morricone, quando la musica ti rende immortale Non è morto Ennio Morricone, perché la sua musica l'ha reso immortale e questo capita solo a pochi grandi artisti in un secolo

23/08/2016 17:17:00

Le “canzonette” di Allevi e Bocelli secondo il Maestro Riccardo Muti Prendo spunto da un'intervista rilasciata dal M° Muti al Corriere della Sera qualche mese fa per alcune riflessioni sullo stato della musica oggi



Altre da Garda
07/07/2020

Finanziamenti regionali per un piano «a prova di emergenza»

Gli ospedali bresciani, inclusi quelli afferenti all'Asst del Garda, utilizzeranno i fondi per farsi trovare adeguatamente preparati in caso di nuove crisi sanitarie. Previsto, in primis, il potenziamento delle terapie intensive e semi intensive

05/07/2020

Sopralluoghi anti assembramento

Anche i Carabinieri della Compagnia di Salò hanno effettuato numerosi controlli per verificare il rispetto della normativa sul Covid-19. Dieci giorni di chiusura comminati dalla Prefettura per un bar di Ponte Caffaro

03/07/2020

Marmo rosso per l'anfiteatro

Saranno inaugurati questo sabato i lavori di completamento della coperura in marmo rosso di Verona dell'anfiteatro del Vittoriale di Gardone Riviera, secondo il desiderio di d’Annunzio e il progetto originale degli anni Trenta

03/07/2020

Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone

Dopo questo periodo di pausa riprendono, con le dovute misure di sicurezza, gli appuntamenti estivi. Torna “Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone” che cercherà di farvi compagnia e segnalarvi gli appuntamenti principali dell'estate

01/07/2020

«Incontriamoci», AIB incontra i sindaci delle zone

Tra maggio e giugno gli appuntamenti hanno coinvolto le zone della Valle Sabbia e del Lago di Garda – l'ultimo a Prevalle - con l'intento di progettare un futuro di crescita del territorio

01/07/2020

«Lo scenario Gavardo e Montichiari non è affatto la soluzione migliore»

Lo evidenziano due studi realizzati dalle due Amministrazioni comunali e dalle associazioni ambientaliste, inviati al ministero dell’Ambiente come osservazioni per il tavolo tecnico

01/07/2020

«Dannoso per il Chiese, inefficace per il Garda»

Anche per lo studio realizzato dai comitati e dalle associazioni ambientaliste mette in luce tutte le criticità del bacino del Chiese come possibile corpo recettore, ma anche che non è la soluzione migliore per lo stesso lago

30/06/2020

Terza settimana per il Festival della Sostenibilità sul Garda

Altre numerose iniziative della rassegna messa in campo dall’Associazione di Operatori Culturali Gardesani L.A.CU.S.(Lago Ambiente CUltura Storia) in collaborazione con enti e associazioni benacensi

30/06/2020

Vela Day 2020, tutto esaurito alla Canottieri Garda

Più di cento persone, tra adulti e bambini, nel weekend, hanno provato a turno per un’ora l’ebbrezza di condurre una barca nel Golfo di Salò, rispettando i protocolli di sicurezza

27/06/2020

Perdono il sentiero, raggiunti e portati in salvo

La disavventura è capitata ad un gruppo familiare composto da cinque persone. Fra loro dei bambini. Ed è finita bene