14 Giugno 2019, 08.07
Gavardo Valsabbia Garda
Ambiente

E la Regione?

di red.

«Chi ha rappresentato Regione Lombardia in occasione del vertice romano sulla depurazione del Garda?». Se lo chiede il Consigliere Gianantonio Girelli, che nel merito ha presentato un'interrogazione


“Desta stupore, e disappunto, apprendere a posteriori che a Roma si è tenuto un vertice sul tema depurazione del Garda.
Una riunione che ha completamente bypassato il tavolo istituzionale dei consiglieri regionali, totalmente ignorati anche da una comunicazione ufficiale, e nella quale si sono espressi pareri frutto di analisi e considerazioni non sufficientemente condivise e convincenti. 

Mi chiedo, chi ha rappresentato la nostra Regione? Che posizione ha espresso?
E soprattutto dove ha maturato la posizione presentata? Per sapere per quale motivo sia accaduto tutto questo ho presentato un’interrogazione scritta”.

Lo dice Gianni Girelli, consigliere regionale PD, in seguito alla notizia sul vertice a Roma che avrebbe deciso il depuratore a Gavardo.

“Sull’assoluta urgenza di affrontare la drammatica situazione della depurazione del Garda, frutto anche dell’indolenza e dell’incapacità di chi ne ha controllato la gestione in passato, mi sono espresso più volte.
E dunque non sono contrario a prescindere, se tecnicamente quella di Gavardo si dimostra essere l’ipotesi più seria e sostenibile.
Vi è però la necessità di conoscere analisi, approfondimenti, ipotesi considerate e ipotesi possibili da percorrere per affrontare un intervento di tale portata".

"Non è accettabile ragionare su presunti progetti, su presunti studi, su presunte rassicurazioni prive, fino ad ora, di seri supporti tecnici e di vere illustrazioni.
Bisogna tutelare il lago di Garda, ma anche il fiume Chiese, a difesa non di questo o quel territorio, ma dell’intero territorio bresciano, lombardo, e persino italiano, visto che stiamo parlando di più comuni, più provincie, più regioni".

Chiarisce ancora Girelli, che spiega: “La politica deve fare chiarezza. Per quanto mi riguarda chiedo al Presidente della Provincia di farsi carico del ruolo che si é voluto dare all’ente quale “casa dei comuni”, di tutti i comuni.
Pertanto, prima di prendere posizioni ufficiali, è doveroso ascoltare e poi spiegare le posizioni assunte.
Non basta comunicare".

"A Regione e Ministero, ma ancor di più alle forze politiche che li esprimono, chiedo invece chiarezza e serietà.
Perché il gioco delle due parti in commedia non ha senso: non si può, come hanno fatto i rappresentanti istituzionali di alcune forze politiche, guidare la protesta sul territorio e fare il contrario ai tavoli nazionali. É un atteggiamento “di lotta e di Governo” del tutto inaccettabile”.

Infine Girelli conclude: “É il momento di giocare a carte scoperte, verificare la credibilità, la serietà e la reale capacità dei soggetti in campo di affrontare il tema.
Ripeto, ancora una volta, senza preconcetti, senza campanilismi, senza scontro fra territori, ma anche senza approssimazione, superficialità, o scorciatoie dettate più da logiche gestionali che da condivise volontà tra tutte le istituzioni, che è compito della politica tutelare come prioritarie”.

.fonte: comunicato stampa
.immagine di repertorio




Aggiungi commento:
Vedi anche
02/07/2019 11:53

Depurazione del Garda, la risposta di Mariastella Gelmini Gentile Direttore, rispondo, ringraziandola per l'ospitalità, alla Lettera aperta che...

30/06/2019 07:59

Le mamme scrivono all'on. Gelmini Un centinaio (per ora) le firme in calce ad una lettera aperta con la quale le mamme soprattutto gavardesi chiedono a Mariastella Gelmini di riconsiderare l'ipotesi di scaricare nel Chiese i reflui depurati del bacino del Garda

10/06/2019 10:04

Gestione acque fra Garda e Valsabbia: i desiderata di Legambiente Il Circolo Legambiente Brescia Est dice la sua sull'ipotesi di realizzare un depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari. E non solo

03/02/2019 09:56

Un depuratore «per» il Garda Gentilissimo Direttore, con la presente sono a condividere con Lei e con i suoi lettori la mia grande preoccupazione per la piega che ha ormai assunto il dibattito attorno al tema della depuratore “per il Garda” (non del depuratore “del Garda”!)...

25/07/2019 07:38

Ospedale Provinciale “Chiese – Garda Nord” Vs Depuratore del Garda Egr. Direttore, in questi mesi, specialmente nelle ultime settimane, vedo con frequenza un acceso dibattito sui giornali, e non solo, in merito alla ventilata ipotesi di...



Altre da Valsabbia
05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri

05/08/2020

Fondi per le strade agro-silvo-pastorali

Dalla Regione oltre 500 mila euro per le strade agro-silvo-pastorali della Valsabbia e dalla Val Trompia

04/08/2020

Una ciclopedonale per l'Eridio

Un tracciato sicuro per ciclisti e pedoni per girare attorno al lago. Un progetto ormai storico e futuristico insieme, che con gran fatica comincia a prendere corpo

03/08/2020

Comuni di confine, «riparto dei fondi non equilibrato»

Quattro milioni a testa per quattro anni ai due Comuni di confine della Valtellina e solo 700mila euro ciascuno all'anno per gli undici Municipi bresciani, tra cui i valsabbini Bagolino e Idro. La polemica

03/08/2020

Valsir, controllo totale

Non solo in Valsir, ma anche per Oli, Marvon e Alba, è stata messa in pratica una massiccia operazione di controllo e prevenzione del rischio Covid

02/08/2020

Fiume Chiese e Lago d'Idro, per un uso sostenibile dell'acqua

E' stata approvata qualche giorno fa, a firma del consigliere trentino del Movimento 5 Stelle Alex Marini, la proposta per un progetto di ricerca applicata per assicurare un uso sostenibile delle risorse idriche dei territori trentini e bresciani

01/08/2020

«Le risposte è bene che arrivino dal Ministero»

Comitati e associazioni ambientaliste, in un comunicato unificato che riportiamo integralmente, invitano i sindaci dei Comuni dell'asta del Chiese, in merito al Tavolo tecnico sulla depurazione del Garda, a respingere qualsiasi soluzione tecnica non vagliata dalla politica

01/08/2020

A piedi e in bici per credere in sé stessi

Torna il progetto educativo di cooperativa Area che utilizza l’esperienza del viaggio di gruppo come strumento di riabilitazione e integrazione sociale alternativo al carcere minorile. Coinvolti 20 adolescenti posti in regime di “messa alla prova” da parte Tribunale dei Minorenni di Brescia

01/08/2020

Presidio alla Tematrade

Operai in agitazione nel sito produttivo di Prevalle. Sul tavolo delle trattative l'erogazione del fondo antiusura, la cassa integrazione, le paghe arretrate ed un'istanza di fallimento. VIDEO