04 Febbraio 2018, 11.42
Gavardo
Porta a porta

C'è ancora da spiegare

di val.

Il “porta a porta” ha preso il via, ma forse non se n’è parlato abbastanza.
Aggiornamento ore 17 di domenica


La foto è stata scattata questa mattina vicino ai cassonetti di via Giuseppe Bortolotti, a Gavardo.

C’è da sperare che quanto è stato immortalato dall’obiettivo fotografico di un lettore non sia una condizione generalizzata.

Vero è che la nuova modalità di raccolta è iniziata solo due giorni fa, qui però ci pare che andiamo ben oltre quelli che possono essere definiti “intoppi” iniziali.

Qui c’è davvero tanto da lavorare, sicuramente contro l’ignoranza.

-------------------------------------------------------
Aggiornamento ore 17 di domenica 4/2

A quanto pare qualcuno non ci è arrivato nemmeno a Roè Volciano, l'altro paese dove è partita la raccolta porta a porta, visto questa foto (la seconda pubblicata) scattata oggi in via Frua.




Commenti:
ID75082 - 04/02/2018 12:36:23 - (cribs84) - investire

sui controlli e multare pesantemente, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire

ID75084 - 04/02/2018 13:45:12 - (PETER72) - Non sarà forse che...

si è partiti un po' bruscamente. Si era parlato, mi sembra di ricordare di un periodo di transizione, invece di punto in bianco abbiamo trovato un bell'avviso sui cassonetti che di lì a due giorni sarebbero stati rimossi per poi partire dopo altri due giorni con il porta a porta. I risultati di questo rapido ed efficace passaggio sono nella foto... Adesso quindi avanti con i lamenti e le multe, tanto per buttare un po' i "mostri" in prima pagina e soprattutto magari rimpinguare anche le casse del comune

ID75085 - 04/02/2018 14:02:33 - (bado68) - ???

Caro peter é da mesi per non dire anni che si parla di sto differenziata.anche se avessero detto che partivano a metà febbraio il risultato non cambia! Chi non vuole sentire non sente!

ID75087 - 04/02/2018 16:19:37 - (Tc) - ...forse

basterebbe aprire qualche sacco ogni tanto,spesso vi si trovano carte che portano al proprietario del sacco è non e' la prima volta che succede...poi tac di multa salata...

ID75090 - 04/02/2018 20:39:24 - (PETER72) - Distinguiamo...

caro bado68, da anni si parlava e si faceva già la raccolta differenziata, solo dall'altro ieri invece si fa la raccolta dei rifiuti porta a porta. Compito delle istituzioni penso sia di educare i cittadini non solo di reprimere, specie se il cambio di una procedura viene fatto in quattro e quattr'otto come è stato fatto con i cassonetti. Certo che se si pensa che la soluzione del problema sia il comminare multe salate a destra e a sinistra dimenticandosi che buona parte dei soggetti che infrangono queste regole spesso con le multe ci si strofinano amabilmente il sederino, credo proprio si sia leggermente fuori strada

ID75091 - 04/02/2018 20:42:28 - (gino) -

Qualche telecamera piazzata in punti strategici e una volta beccati 2-300 € di multa vedi come capiscono...toccando il portafoglio si hanno più risultati che spiegando educatamente al cervello....

ID75095 - 04/02/2018 23:04:53 - (PETER72) - gino

Metti anche pure da tremila a cinquemila euro di multa e degli elicotteri a pattugliare la zona, ma se poi devi notificare la sanzione e farla pagare ad Ajeje Brazorf auguri e buona fortuna

ID75096 - 04/02/2018 23:13:18 - (blurex) -

1°) Pretendere che dopo un cambiamento così radicale un nuovo servizio vada a regime in pochi giorni mi sembra eccessivo, nella migliore delle ipotesi ci vorrà qualche settimana ma secondo me è abbastanza normale.2°)Coloro che non hanno mai digerito la calotta che comunque lasciava spazio a qualche interpretazione personale del servizio, a maggior ragione non si adegueranno al PaP, quindi temo che di spettacoli come quelli delle foto ne vedremo ancora per un bel po'.3°) A questo punto sono curioso di vedere quali provvedimenti adotteranno coloro che fino ad oggi hanno permesso di tutto e di più perchè dovevano dimostrare che la calotta non funzionava.

ID75097 - 05/02/2018 07:36:06 - (cino81) -

Non riesco a comprendere come si potrebbe fare un passaggio più graduale... ci dovrà pur essere un giorno dove i cassonetti vengono tolti. Inoltre ricordo agli amanti dell' occhio elettronico e delle pesanti sanzioni che i nostri monti, i canali e le campagne sono privi di videosorveglianza e purtroppo ho il sentore che saranno meta di incivili cittadini

ID75099 - 05/02/2018 11:57:49 - (piedemerda) -

Provate a passare dietro l'italmark a roè e vedete come sono i cassonetti, quelli in foto non sono miente, le multe non servono, sono state date e cosa hanno rosolto, nulla. è l'incivilta e la maleducazione che non fa capire le cose.dopo il porta a porta è partito male, sò di famiglie di 6/7 componenti con un solo kit, e ogni 2 giorni è pieno. hanno valutato male i kit dati, lo sanno e stanno valutando come risolvere, comunque la vedo dura per chi lo gestisce.

ID75102 - 05/02/2018 17:33:11 - (ulisse46) - mah...

io sono passato in via Avanzi questa mattina, a mezzogiorno e alle una e venti. E tutte e tre le volte io, e altre centinaia di persone, abbiamo goduto la vista di sacchi e cestini che, seppur abbastanza ordinati, non hanno fatto un bel vedere per tutte quelle ore. Credo che ci siano grossi problemi. Portare pazienza perche'? Per una scelta non fatta da me, non organizzata da me? Non ci penso minimamente anche perche' avrebbero potuto fare delle prove e simulazioni dei percorsi, il tempo lo hanno avuto.

ID75103 - 05/02/2018 20:12:40 - (gino) -

Nessuno ha parlato di elicotteri, cominciamo a multare i Mario Rossi ed i Giuseppe Verdi ecc ecc ecc. Cominciamo da li poi agli Ajeje Brazorf ci pensiamo.

ID75104 - 05/02/2018 22:43:20 - (Venturellimario) -

Bene, bravo, bisGiusto multiamo gli italiani, gli altri poi vedremo, bel discorso

ID75107 - 06/02/2018 06:18:34 - (gino) -

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Il discorso purtroppo arriva sempre al capolinea.

ID75113 - 06/02/2018 12:56:43 - (blurex) -

Resta da capire perchè fino a ieri andava bene tutto.

ID75119 - 06/02/2018 17:26:59 - (Tc) - ...

resta da capire come mai il Pap e la differenziata,sian poi alla fine dei progetti fallimentari...e questo succede in tutta Italia...e non e' solo questione di senso civico...se si naviga un pò in Internet ci sono notizie ovunque e non e' molto incoraggiante,se pur qualcosa si DEVE fare...

Aggiungi commento:
Vedi anche
27/06/2018 07:55

A Gavardo con l’umido Il VideoTour di Vallesabbianews.it fra i centri valsabbini che quest’anno hanno introdotto la differenziata Porta a Porta, ha fatto tappa a Gavardo

01/02/2018 13:45

Finito il conto alla rovescia Il countdown è terminato: questo venerdì 2 febbraio, a Gavardo e Roè Volciano, inizia concretamente la grande sfida della raccolta porta a porta in Valsabbia, che proseguirà poi con gli altri 24 Comuni

11/05/2018 08:26

Videotour E’ iniziato in questi giorni il videotour di Vallesabbianews fra i centri valsabbini che quest’anno hanno introdotto la differenziata Porta a Porta

01/03/2018 15:13

Otto nuovi Comuni ai blocchi di partenza Tra questo giovedì 1 e sabato 10 marzo, in Valle Sabbia, proseguirà il percorso del “porta a porta”

02/02/2018 13:23

«Porta a porta o Punto di raccolta?» Egregio Direttore, Le scrivo per informare di un disagio nato con la raccolta "porta a porta" nel comune di Gavardo, nella frazione di Sopraponte...



Altre da Gavardo
05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri

03/08/2020

La banda torna a suonare

Prima esibizione dopo il lockdown per il corpo musicale "Viribus Unitis" di Gavardo ieri mattina in piazza De' Medici per augurare buona estate

01/08/2020

«Le risposte è bene che arrivino dal Ministero»

Comitati e associazioni ambientaliste, in un comunicato unificato che riportiamo integralmente, invitano i sindaci dei Comuni dell'asta del Chiese, in merito al Tavolo tecnico sulla depurazione del Garda, a respingere qualsiasi soluzione tecnica non vagliata dalla politica

31/07/2020

Tavolo tecnico rinviato a settembre

È giunta proprio stamattina la lettera del ministero dell’Ambiente che accoglie la richiesta dei sindaci del Chiese di rimandare la riunione conclusiva del tavolo tecnico per il progetto depurazione del Garda

31/07/2020

Infortunio in via Delle Quadre, grave 45enne

Sul posto, in un’azienda che apre dietro alle Fonderie Mora, sono intervenuti ambulanza e medicalizzata, i Vigili del fuoco, i carabinieri e i tecnici dello Psal

31/07/2020

In attesa del doppio incontro a Roma

Questa mattina in teleconferenza la riunione del tavolo tecnico e della cosiddetta “Cabina di regia”. I sindaci del Chiese chiedono un rinvio per replicare alle controdeduzioni

30/07/2020

Poste, il turno allo sportello si prenota con WhatsApp

L'innovativo servizio è già attivo in 40 Uffici Postali della provincia di Brescia, tra questi anche a Gavardo

28/07/2020

Matteo Bussola a Gavardo con «L'invenzione di noi due»

Questo mercoledì, 29 luglio, al Parco Baronchelli lo scrittore presenterà il suo ultimo romanzo, la storia di un amore e della forza che serve per riaccenderlo quando tutto sembra ormai perduto. Ingresso gratuito su prenotazione

26/07/2020

La signora Letizia e piazza Zanardelli

Venerdì ha compiuto 99 anni la signora Letizia Portesi. Figlia di Angelo e di Annetta, ha sempre dato una mano nella gestione della forneria dei genitori, sotto i portici di piazza Zanardelli