01 Marzo 2008, 00.00
Odolo
Rotary Club

La Valle Sabbia è ancora terra di incontri

di red.

Ancora una volta il Rotary Club locale è stato occasione di incontri e conoscenze che ampliano il ristretto confine geografico della nostra valle, fino a giungere ai più lontani orizzonti.

Ancora una volta il Rotary Club locale è stato occasione di incontri e conoscenze che ampliano il ristretto confine geografico della nostra valle, fino a giungere ai più lontani orizzonti. Sono solo un paio di anni che il Rotary è attivo in Valle Sabbia, ma sono già giunti numerosi ospiti intenzionati a conoscere il nostro territorio e i soci rotariani, fra questi alcuni anche dall’estero, come recentemente il gruppo della Turchia e prima gli americani di Miami.

Non ha destato quindi sorpresa l’annuncio di una nuova visita, se non quando si è appreso la terra di origine dei nuovi ospiti: la Nuova Zelanda.

La Nuova Zelanda si trova a 27 ore di volo dall’Italia, oltre l’Australia, separata da questa dal Mare di Tasmania. Si tratta di un’isola con una natura fantastica e incontaminata (basta ricordare le riprese lì realizzate della saga “Il Signore degli Anelli”), grande come l’Italia, ma con una popolazione per kmq di soli 15 abitanti contro la media italiana di 200 ab/kmq. La Nuova Zelanda se conta solo 4 milioni di abitanti vanta però ben 45 milioni di capi di bestiame, in prevalenza pecore e manzi che rappresentano la voce principale dell’economia neozelandese. Philip York e sua moglie Sue sono giunti da Auckland, la principale città della Nuova Zelanda, dove Philip è il Presidente degli allevatori, la più importante associazione imprenditoriale della Nuova Zelanda. Philip è stato Presidente del Rotary Club Alfriston appartenente al Distretto 9920 del Rotary International che comprende altre alla Nuova Zelanda, le Isole Fiji, le Isole Cook, Samoa, il Regno di Tonga e la Polinesia. 

In Valle Sabbia, ovviamente, la visita è stata imperniata sull’industria più che sull’agricoltura. Accolti dal Sindaco Fausto Cassetti a Odolo con due guide d’eccezione hanno potuto conoscere la storia della lavorazione del ferro. Pierluigi Leali ha accompagnato la visita all’antica fucina del maglio, dove venivano realizzati a mano gli attrezzi agricoli, mentre Ruggero Brunori ha condotto la visita all’acciaieria, dove gli increduli ospiti hanno potuto assistere al lavoro straordinario dei più moderni impianti con una produzione di 2 tonnellate di tondino al minuto.



Aggiungi commento:
Vedi anche
12/02/2020 10:30

115 anni di Rotary Il Rotary Club della Valle Sabbia ha celebrato i 115 anni dalla fondazione del Rotary International riconoscendo i meriti di due persone che si sono molto impegnate negli ultimi anni al servizio del territorio valsabbino

29/11/2007 00:00

Valsabbia in «pole» dietro a Bill Gates Al Rotary Club Valle Sabbia è stato consegnato nei giorni scorsi il riconoscimento quale maggior contributore pro capite della Fondazione Rotary nell’anno 2006 fra tutti i Club delle province di Brescia, Cremona, Mantova e Piacenza.

07/05/2015 10:15

Nicola Bianco Speroni nella Paul Harris Society Alto riconoscimento per il segretario del Rotary club della Valle Sabbia premiato dal presidente del Rotary International per il sostegno diretto alla Fondazione Rotary e per le molte iniziative, manifestazioni e progetti avviati e promossi

13/04/2020 08:00

«ComeSto - Teleconsulto e Monitoraggio Sintomi» Una App realizzata dal Rotary Club Valle Sabbia per aiutare i medici della Valle Sabbia e di tutta Italia a restare vicino ai propri pazienti

13/11/2008 00:00

Pannelli solari, luce di speranza per il Mali Nel corso di un convivio organizzato a Odolo dal Rotary Club Valle Sabbia sono stati raccolti i fondi per un impianto fotovoltaico per il Seminario e il centro giovanile della Diocesi di San, nel Mali, ancora senza impianto elettrico.



Altre da Odolo
31/07/2020

Vrenda rossa e nera

Nessun riferimento calcistico. Nella Vrenda a Odolo, per due distinti e preoccupanti episodi, scattano i controlli ambientali. Individuati i responsabili, si attendono le analisi

30/07/2020

Mascherine, guanti e rifiuti sparsi ai lati della strada

Non è la prima volta che ci giungono segnalazioni di questo genere, anche da Odolo, e cogliamo l’occasione per sensibilizzare tutti al rispetto delle norme e dell’ambiente che ci circonda. Un grazie al nostro lettore odolese. Pubblichiamo volentieri

29/07/2020

Alla scoperta della Valle Sabbia

Per iniziativa dell’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e del Lago d’Idro, sono state effettuate la scorsa settimana le riprese di Cremona1 Tv per quattro nuove puntate dedicate alla nostra valle

28/07/2020

Nuovo medico di Medicina Generale a Odolo

Il dottor Andrea Donatini prenderà servizio dal 1° agosto con la cessazione dei due incarichi provvisori ai dott. Felesi e Fornaro. Pazienti invitati ad esercitare la scelta per un nuovo medico

27/07/2020

A Odolo Piergiorgio Cinelli con «QDGHÌ»

La sedicesima edizione di Acque e Terre Festival fa tappa questo martedì sera nel paese della Conca d’Oro con la presentazione integrale dell’ultimo disco del cantautore dialettale valtrumplino

15/07/2020

«Scelte non condivise», si dimette il vicesindaco di Odolo

Luca Pasini ha rassegnato le dimissioni dalla giunta e dal consiglio comunale: «Non mi trovo più nelle scelte e in molte situazioni che si sono venute a creare negli ultimi periodi»

10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

25/06/2020

I cento «in prigionia» del Remigio

Tanti auguri a Remigio Garzoni, di Lavenone, che proprio oggi, giovedì 25 giugno, ha raggiunto il secolo di vita, con una salute invidiabile

19/06/2020

Anche Odolo è covid-free

A oggi, fra le persone che risultano residenti nel centro valsabbino della Conca d'Oro, tutti i contagiati si sono liberati dal pernicioso virus. Ne abbiamo parlato col sindaco Fausto Cassetti

07/06/2020

Guanti e mascherine gettati a terra

Un fenomeno che si sta riscontrando un po’ ovunque e nemmeno la nostra valle è esente, come dimostrano queste foto inviateci da un nostro lettore

Odolo, il paese la sua gente

La Fucina di Pamparane

14/04/2020

Inaugurato ufficialmente nel 2008 il muncipio di Odolo è ubicato in via Dino Carli al civico numero 62.
Si trova in un fabbricato che tradisce le sue origini settecentesche (1)

14/04/2020

La chiesa parrocchiale che Odolo dedica a S. Zenone fu eretta nel 1667 sullo stesso luogo dove preesisteva una costruzione risalente al XIV secolo

14/04/2020

Si tratta di un “Museo del Ferro” che fa parte del Circuito museale della Valle Sabbia. E’ collocato al civico 2 di via Massimo d'Azeglio. Locali donati dall’imprenditore Dario Leali al Comune di Odolo che si propongono di evocare il sapere dei forgiatori odolesi