07 Ottobre 2016, 09.41
Val del Chiese Storo
Festival della Polenta

A Storo sfida fra polenter

di Aldo Pasquazzo

Sarà una sfida all'ultimo colpo di trisa quella in programma domenica 9 ottobre a Storo nel secondo Festival della Polenta, che vedrà il confronto pubblico tra quattro differenti specialità gastronomiche locali per la conquista del titolo di Polenta Regina della valle del Chiese 2016


Saranno gli scultori Mario Brugnoni di Storo, Giovanni Leonardi di Praso e Antonella Grazzi di Praso a dare inizio domani secondo Festival della Polenta in valle del Chiese, nel Trentino Occidentale. Da domani a domenica lavoreranno in piazza Europa, nel centro di Storo, per ricavare due stature e un bassorilievo da tronchi di cirmolo alti due metri. Sino a domenica sarà così possibile seguire passo per passo la realizzazione delle loro sculture. Sempre Brugnoni assieme a Giovanni Moneghini è all'opera per realizzare il Trofeo perenne del Festival della Polenta che domenica verrà assegnato dalla giuria, composta da giornalisti gastronomi, esperti e amministratori.

Il Festival della Polenta 2016 coinvolgerà gli esperti polenter di otto paesi della Valle del Chiese e della Valle di Ledro: Cimego all'opera in via Armando Diaz con la polenta Macafana, Storo in piazza Lucillo Grassi (Carbonera), Praso in piazza Europa (Patate), Condino in piazza Francesco Cortella (Carbonera), Strada in piazza Unità d'Italia (Patate), Brione in piazza Malfer (Carbonera) e Bondo nella piazza New Store (Concia) . Vi è poi la novità dei Polenter della Valle di Ledro: in piazza Francesco proporranno la loro classica polenta di Patate che si può fregiare del titolo della polenta più grande del Mondo e ha la caratteristica di venir cucinata con formaggio di monte e burro.

Fuori gara vi sono poi altre due polente: quella con la farina gialla di Storo Agri 90 e il formaggio Gorgonzola cucinata dal Circolo pensionati del Voi in piazza Malfer e la Concepì (farina gialla di Storo più panna e salame) preparata dal Gruppo Missionario in piazza dell'Unità d'Italia. Manca invece la nuovissima Polenta delle Strie che verrà proposta da Graziano Tamburini a dicembre durante il Mercatino di Natale a Cimego.

Nella prima edizione la giuria tecnica decretò la vittoria della polenta Macafana di Cimego davanti a Brione (Carbonera) e a Praso (Patate). Il voto popolare premiò la polenta cucinata dai Polenter di Storo (Carbonera) con uno scarto di pochi voti su Cimego (Macafana) e Condino (Carbonera). Nell'intento di valorizzare le differenze culinarie gli organizzatori della Pro Loco di Storo M2 hanno istituito quest'anno anche un ulteriore riconoscimento riservato alla migliore tra le tre polente di patate in gara.

Come detto il pubblico è chiamato a dare il proprio voto ad una delle quattro differenti specialità gastronomiche in lizza per la conquista del titolo di Polenta Regina della valle del Chiese 2016: Macafana (Burro, Spressa e Cicoria selvatica), Carbonera (cucinata tradizionalmente con Salame e Burro), di patate (con Cipolla e Formaggio) e Cucia (Burro e Formaggio di monte fuso). Lo potrà fare con l'acquisto di una tesserina del costo di 13 euro (un euro sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto) che dà diritto agli assaggi delle polente e alle bevande. Prevista anche la vendita di prodotti a KmZero e momenti di aggregazione per i più piccoli, con laboratori e animazioni. E tra le manifestazioni di contorno anche il secondo Concorso degli spaventapasseri riservato ai cittadini e alle associazioni della Valle Giudicarie e della Valle di Ledro.

Anteprima del Festival della Polenta 2016 sarà il convegno "L'Oro di Storo, recupero della Storia. Un'esperienza nazionale" in calendario sabato 8 alle ore 18.00 ad Agri90.

La sfida tra le polente non è in assoluto una novità né in campo nazionale né internazionale ma certamente rappresenta una occasione unica per mettere in vetrina questa valle, posta tra il lago d'Idro e le Dolomiti di Brenta, dove sono ben sei – oltre a quella tradizionale gialla – le polente che fanno parte del patrimonio alimentare recuperato negli ultimi 25 anni, tanto da dare vita a una produzione di farina gialla di altissima qualità.. Ed è stata la Pro Loco di Storo M2 a raccogliere la sfida organizzativa affiancata dall'amministrazione Comunale, da Agri90 e dal Consorzio Turistico valle del Chiese. E proprio l'abbinamento tra l'eccellenza produttiva e i "giacimenti gastronomici locali" ha portato VisitChiese a puntare negli anni sulla promozione specifica di questi prodotti.

In foto i vincitori dello scorso anno



Aggiungi commento:
Vedi anche
27/02/2020 10:20

Anche il Friuli al Festival della polenta di Storo All’edizione 2020 della manifestazione gastronomica parteciperà per la prima volta anche una delegazione friulana, che proporrà alcuni prodotti tipici della sua terra

25/09/2015 09:12

A Storo nasce il Festival della polenta Domenica 11 ottobre esperti polentèr provenienti dai paesi della Valle del Chiese si sfiderano a base di polenta tradizionale, carbonera, macafana e quella insolita di patate. Venerdì sera una tavola rotonda su produzione agricola e promozione turistica

10/10/2016 09:53

La migliore è la Carbonera di Condino Nemmeno il tempo uggioso, con la leggera pioggia che a tratti è caduta su Storo, ha limitato il grande successo di pubblico al secondo Festival della Polenta della valle del Chiese

10/11/2016 15:47

Striscia la... farina Anche il tg satirico di Canale 5, con l'inviato di “Paese e paesaggi”, è salito fino a Storo per degustare la famosa polenta, che sarà protagonista questo fine settimana a Fieracavalli a Verona

05/10/2017 13:12

A Storo è tempo di festival della polenta Torna questa domenica, 8 ottobre, a Storo la tradizionale sfida all’ultimo colpo di trisa tra i gruppi di “polenter”. Nove le polente in gara



Altre da Storo
03/08/2020

Sindaci in corsa o in cerca di conferme

In vista dell'imminente presentazione delle liste cominciano a delinearsi gli schieramenti in campo nei Comuni della Valle del Chiese in vista delle elezioniamministrative, ma ci sono ancora diverse incertezze

03/08/2020

Il ricordo di don Ezio Marinconz, ora in dvd

Recentemente “Capelli Videotecnica” di Condino ha realizzato un Dvd in ricordo di Don Ezio Marinconz

01/08/2020

Ricordando Graziano Lombardi

Ho partecipato al funerale di Graziano Lombardi, tenutosi nella chiesa di Lodrone ieri, venerdì 31 luglio. Graziano è deceduto a Tione giovedì scorso

31/07/2020

Ciao Mariano, amico di tutti

Proprio così. È quello che si può scrivere e dire nel ricordo di Mariano Zaninelli, scomparso improvvisamente alla casa di riposo di Storo, lo scorso 27 luglio

28/07/2020

Schieramenti in campo in vista delle elezioni

In alcuni paesi si fatica a trovare i candidati per le amministrative di settembre, in altri sarà una contesa a due, mentre in Valdaone già si ipotizza la presenza di ben tre candidati sindaci

28/07/2020

Altro piccolo cervo travolto sulla statale del Caffaro

Nel tratto trentino fra Storo e Cimego sono sempre più frequenti gli investimenti di fauna selvatica, l’ultimo nel fine settimana

24/07/2020

Fuori strada causa pioggia

Avrebbe fatto tutto da solo il giovane immigrato residente a Lodrone che è finito fuori strada mentre percorreva la Sp 69 in territorio di Bondone

23/07/2020

Giorgio Rossi riconfermato presidente del Cedis

Lo scorso lunedì sera i neo eletti hanno festeggiato presso la sede del Consorzio elettrico di Storo. Riconfermato alla presidenza l'ingegnere Giorgio Rossi

19/07/2020

Bar e locali, nuovi gestori cercansi

Tra chiusure e nuove aperture una girandola di cambi di gestione per i locali fra Storo e Borgo Chiese

18/07/2020

Sì alla fusione anche dalla Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella

L'84% dei soci dell'assemblea straordinaria ha espresso parere favorevolmente alla fusione con la banca consorella. Armanini: «Un risultato importante che dà il via ad un cambiamento che definirei storico»