20 Gennaio 2008, 00.00
Valsabbia - C
Ecologia

Il caso Valle Sabbia

Il presidente della Comunitŕ Montana valsabbina, Ermano Pasini, con una lettera interviene nel dibattito generato dalle difficoltŕ di smaltimento dei rifiuti in Campania. Pubblichiamo volentieri il suo contributo.

Il presidente della ComunitĂ  Montana di Valle Sabbia Ermano Pasini, con una lettera interviene nel dibattito sulle problematiche ambientali e piĂą in particolare sullo smaltimento rifiuti in Campania. Pubblichiamo volentieri il suo contributo.

La nostra valle è stata coinvolta, suo malgrado, nell’esperienza che ha portato alla chiusura per alcuni giorni di una grossa Ferriera per la vicenda del fluff; in quel momento pareva si volesse accusare il nostro territorio di incapacità di scelte e di controlli sull’ambiente e i nostri industriali coinvolti in dubbie attività.
In troppi casi la politica e gli apparati rincorrono chimere e si dimenticano di quali sono i problemi della gente e del territorio.
Il continuo posticipare i momenti decisionali, il perenne e costante diniego, no al nucleare, no ai rigassificatori, no ai termoutilizzatori, l’incapacità a volte di capire le vere problematiche del territorio o, peggio ancora, il non scegliere per comodità politica o di consenso può divenire nel medio/lungo periodo molto più pericoloso rispetto a qualsiasi decisione intrapresa: i fatti di Napoli di questi giorni parlano da soli.

La gente oggi chiede agli Amministratori scelte coraggiose che, se anche non portano il consenso e la condivisione immediata, nel medio periodo sappiano dimostrare l’utilità delle stesse per un paese che si voglia modernizzare e sviluppare.
La Valle Sabbia ha sempre dimostrato una particolare attenzione alle politiche ambientali cercando valide risposte ai problemi che un territorio montano e nello stesso tempo ad alta concentrazione industriale presenta.
Ritengo in questo senso che il rapporto della Valle con ASM sia da annoverare tra le esperienze più significative di sviluppo di sinergie tra territorio, politica e azienda. Si era partiti 26 anni fa per trasformare la rete di distribuzione da aria propanata a metano nel comune di Vobarno e si è arrivati all’estensione del servizio di distribuzione gas su tutto il territorio e a tutte le industrie, compresi i piccolissimi comuni di montagna. Il gas negli ultimi dieci anni dalla Valle Sabbia si è esteso alle Giudicarie e, per un recente accordo con la Provincia Autonoma di Trento, arriverà a Pinzolo e Madonna di Campiglio ed oltre.

Nel settore dell’acqua potabile, prima dell’avvio dell’AATO la valle è riuscita a sistemare gli acquedotti dotarsi di un efficiente depuratore sovracomunale, a collegare allo stesso prima i comuni della media valle poi i comuni dell’alta valle e già oggi sono in fase di avvio i lavori per il completamento dei collettori per il lago d’Idro.
Venticinque anni fa era stato costituito un piccolo consorzio, comprendente alcuni piccoli comuni della valle, per la raccolta dei rifiuti: ad oggi la valle gode di un efficiente servizio di igiene urbana che ha portato in pochi anni la percentuale della differenziata dal 7/8% al 33/35% con l’obiettivo di superare il 50% di differenziazione già dal prossimo anno: stiamo parlando di piccoli comuni di montagna non di grossi insediamenti dove la sola presenza di un centro commerciale ha un impatto notevole su queste percentuali.
Tali risultati bisogna poi saperli leggere nel quotidiano: il gas ha permesso all’industria di svilupparsi e di trovare in valle una collocazione incentivante, abbiamo sensibilmente migliorato la qualità dell’aria che respiriamo, abbiamo dato alle famiglie la possibilità di spendere per i consumi energetici la stessa cifra spesa in città.

La depurazione dei reflui dei maggiori 8 comuni della media e alta valle ha indubbiamente migliorato la situazione ambientale in modo non indifferente, tale miglioramento ha coinvolto anche per i comuni della bassa e ha migliorato la produzione agricola visto che grossi quantitativi di acqua che transitano in Valle sono utilizzati in agricoltura.
Indubbi i benefici di una buona raccolta rifiuti e in questo senso mi piace ricordare anche lo sforzo fatto per la sensibilizzazione al tema ambientale.
In questi anni il nostro territorio, piccolo ma con una grande dignità, ha saputo perseguire una politica tesa e volta a dare risposte concrete alle problematiche derivanti dalla conformazione stessa del territorio. Ha fornito alla popolazione gli strumenti necessari a superare le condizioni di disagio derivanti dall’ambiente montano ed a impedire lo spopolamento del territorio e i fenomeni di disgregazione famigliare e sociale che ne conseguono.

Non nascondo che in questo percorso l’ottimo rapporto instaurato con l’allora Presidente di Valgas e di ASM ing. Capra, che ha sempre dimostrato una particolare attenzione ai nostri problemi e al nostro territorio, condividendo con i Sindaci scelte a volte anche coraggiose, ha aiutato e contribuito parecchio.
Mi piace qui ricordare che alla fine di questo percorso virtuoso (fusione di Valgas in ASM) la valle, oltre che essersi dotata di buoni servizi ha avuto anche un significativo riconoscimento economico che sta permettendo di replicare l’esperienza attraverso Secoval su altri servizi alla pubblica amministrazione: cartografia, sit, servizi ai comuni.
Concludendo mi pare che si possa dire che sono state fatte scelte vincenti per raggiungere chiari obiettivi.
Le parole pronunciate dall’ing. Capra in occasione di un’intervista ad un quotidiano locale trovano davvero anche la mia condivisione: “Saper progettare e saper investire ci rende i migliori”.

Ermano Pasini


Aggiungi commento:
Vedi anche
17/05/2013 07:31

Pasini si è dimesso Il presidente della Comunitŕ montana Ermano Pasini, senza piů la sua Giunta e impossibilitato a prendere decisioni si č dimesso, provando ad allungare i tempi del "cambio". Non c'č riuscito

30/07/2010 14:27

La replica di Panzera Nuovo capitolo sulla vicenda dei rimborsi chilometrici al presidente della Comunitŕ montana valsabbina. Rientrato dalle ferie, Panzera risponde alle affermazioni di Pasini.

05/01/2007 00:00

Si riscalda il clima politico In Comunitŕ montana di Valle Sabbia la minoranza attacca duramente il presidente Ermano Pasini.

27/06/2012 08:05

Pasini si è dimesso «Ha fatto la scelta che il partito si aspettava, con una correttezza che dovrebbe essere una regola per tutti» ha detto il coordinatore provinciale del Pdl Mattinzoli.

27/09/2007 00:00

La strada a primavera, parola di ministro Strada di Valle Sabbia: avanti tutta con la procedura d’appalto. La conferma č in una lettera inviata dal ministro Antonio Di Pietro al presidente della Comunitŕ montana di Valle Sabbia Ermano Pasini... sempre che il Piano Anas venga finanziato.



Altre da - C
19/05/2009

Tutta un’altra musica dalla Corea

La Kia si lancia in un settore in cui fino ad ora non era presente: il settore dei crossover compatti, grazie alla Soul, proposta con un 1600 a benzina da 126 cv e un 1600 common rail CRDI da 128 cv, negli allestimenti Active e Cool.

19/05/2009

Il sorriso e la mamma

Un sorriso ad una mamma č un sorriso per tutte quante le mamme. Ci sono quando si nasce, quando si cresce, quando si soffre. Il pensiero va a lei anche quando si muore. Un amore incondizionato il loro: basta un sorriso a ripagarlo.

18/05/2009

Terza parte: speciale cinghiale

Negli ultimi anni nei boschi che circondano la Valle Sabbia sono ricomparsi numerosi i cinghiali. Non di rado scendono fino a fondo valle dove, per nutrirsi, riescono a devastare orti e piantagioni. Necessarie alcune regole sanitarie.

18/05/2009

«In cerca di identità» e i Peripatetici volano

Saranno I Peripatetici a rappresentare Brescia nelle due finali di due festival cabarettistici in Toscana, al termine di un percorso che li ha portati a superare importanti selezioni.

16/05/2009

Aiuti da Distretto 12 e ComunitĂ  montana

Arriva dal Distretto sanitario numero 12 e dalla Comunitŕ montana della Valsabbia un nuovo provvedimento di sostegno alle persone piů colpite dalla crisi economica: sul tavolo c’č un «buono famiglie» per un ammontare complessivo di 120 mila euro.

15/05/2009

Fondi a sostegno dello sviluppo della montagna

Č di 1.961.000 euro il contributo assegnato dalla Giunta regionale lombarda alle Comunitŕ montane della provincia di Brescia per iniziative a sostegno dello sviluppo della montagna. Di questi, 388 mila euro a quella valsabbina.

15/05/2009

Un weekend pieno di cultura

Sono numerose anche in Valle Sabbia le realtŕ culturali, biblioteche e musei, che proporranno eventi, da venerdě a domenica, in occasione dell’iniziativa regionale “Fai il pieno di cultura”.

15/05/2009

La Cpf80 convoca i propri soci

La Commissionaria popolare familiare 80 (Cpf 80) convocherŕ il suoi 2610 soci ad approvare il bilancio dell’esercizio 2008, questa sera alle 20.30 presso l’Auditorium comunale di Vestone, via Glisenti 7.

13/05/2009

Bontempi pronto a volare con la Catullo

Giorgio Bontempi, 46 anni, sindaco di Agnosine e commercialista, vicepresidente della Comunitŕ montana di Valle Sabbia, č in pole position per la nomina bresciana nel Consiglio di amministrazione della Catullo Spa.

(4)
12/05/2009

Una straordinaria festa di popolo

Va in archivio anche l’82 Adunata nazionale degli alpini che si č svolto nel fine settimana a Latina. Tanti anche dalla Valle Sabbia. Come sempre č stata una straordinaria festa di popolo, con tanta gente per le strade e per le piazze.