Skin ADV
Sabato 28 Marzo 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Cielo e mare

Cielo e mare

di Paolo Salvadori



27.03.2020 Gavardo Valsabbia Garda

26.03.2020 Gavardo Valsabbia

26.03.2020 Agnosine

26.03.2020 Valsabbia Val del Chiese Storo

27.03.2020 Val del Chiese

26.03.2020 Valsabbia Provincia

27.03.2020 Gavardo

28.03.2020 Valsabbia

26.03.2020 Valsabbia Val del Chiese

26.03.2020






13 Marzo 2015, 09.42
Gavardo
Rsa

Ricovero? No grazie

di Redazione
E' stato approvato senza se e senza ma dalla Regione il nuovo Statuto della Fondazione gavardese La Memoria. Cosa cambia secondo il presidente Massimo Zanella

Momento storico per la Fondazione Ricovero La Memoria Onlus, che in seguito all'approvazione del nuovo statuto avvenuta con Decreto di Giunta di Regione Lombardia n° 85 del 11.02.2015 elimina il termine ricovero dalla propria denominazione trasformandosi in Fondazione "La Memoria - Onlus".

«Togliere il termine ricovero dalla nostra denominazione, non vuole essere una semplice operazione di facciata per eliminare un termine desueto, che ormai poco rappresenta le residenze sanitario assistenziali per anziani, ma vuole piuttosto rappresentare al meglio quello che nei fatti già è e meglio ancora dovrà diventare la nostra Fondazione: un centro di servizi per la persona ed in particolare per l'anziano - afferma Massimo Zanella, da qualche mese alla presidenza della struttura gavardese -. Lo statuto è stato modificato infatti prevedendo un ampliamento degli scopi e delle finalità perseguibili dall'ente, in linea con le direttive socio sanitarie e assistenziali regionali, che indirizzano le RSA verso un apertura ai bisogni del territorio».

Attualmente la Fondazione oltre alla gestione di 75 posti letto accreditati a contratto, propone il servizio di Assistenza infermieristica a domicilio, e attraverso il servizio RSA Aperta denominato "Misura 4" prende in carico, anziani affetti da demenza oppure ultrasettantacinquenni non autosufficienti offrendo così un servizio di "sollievo" al paziente e ai suoi famigliari.

Grazie alla collaborazione con e al contributo del Comune continua poi sempre con riscontri positivi il progetto caffè Alzheimer.
Tutti coloro che fossero interessati a questi servizi sono pregati di prendere contatto direttamente con la Fondazione, oppure con i servizi sociali del comune o con il proprio medico di base.

«Non vogliamo fare annunci o proclami anzitempo, ma stiamo lavorando con tutti gli operatori del territorio, con gli enti preposti quali Asi Azienda Ospedaliera, comuni e con le altre Rsa a noi vicine per individuare quale sarà già nell'immediato futuro, lo sviluppo della rete di servizi che la Fondazione dovrà perseguire, per una risposta sempre più puntuale alle necessità sempre più crescenti di una popolazione sempre più anziana - aggiunge Zanella -. Vogliamo ampliare l'offerta di servizi mantenendo nel contempo la nostra prerogativa principale, che crediamo essere senza presunzione, quella di una elevato standard di attenzione e cura del nostro ospite; per far si che queste due necessità si incontrino, siamo consapevoli di dover investire nella struttura, che necessità di un ammodernamento e di un ampliamento per rispondere ai requisiti previsti dalle nuove normative».

Proprio in visione di un'ulteriore apertura, il "nuovo corso" si apre tra l'altro con la pubblicazione del nuovo sito internet www.fondazionelamemoria.it, a cui sarà collegata la newsletter InformiAMOci", una rivista con lo scopo di tenere aggiornati gli iscritti in merito ai servizi, le iniziative e le novità non solo della Fondazione, ma anche informazioni e curiosità inerenti al mondo socio assistenziale e ricreativo...

«Quello che ci aspetta è un mandato ricco di decisioni importanti e di tanto lavoro; ringrazio fin d'ora quindi gli altri membri del Cda: la vicepresidente Maurizia Fossati, i consiglieri Aldo Micheli, Daniele Gazzorelli e Sabrina Pasquali, con i quali condivideremo la responsabilità di scelte importanti e decisive per la nostra comunità, nel solco della centenaria storia di servizio alla persona di questa Fondazione» conclude il presidente.

Con l'approvazione del nuovo statuto da parte di Regione Lombardia si pone tra l'altro fine alla nota vicenda relativa alla presunta incompatibilità dell'assessore del Comune di Gavardo Alessandro Salvadori nel ruolo di direttore generale della Fondazione.

.Fonte: comunicato stampa
.in foto: l'ingresso alla rsa; il presidente Massimo Zanella.


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID56336 - 13/03/2015 18:47:00 (alfo70) sig
Buon lavoro a tutti


ID56362 - 14/03/2015 20:03:59 (sole)
Finalmente una bella notizia ...e chissà che le diffamanti insinuazioni degli ultimi mesi trovino fine e lascino spazio ad altre buone notizie...buon lavoro a tutti, anche ai "nonni"......perché se saremo fortunati anche noi, un giorno, nemmeno troppo lontano .... potremmo o potremo diventare ospiti


ID56385 - 15/03/2015 16:40:15 (vanpelt) quale incompatibilita'?
Peccato che il comunicato chiuda equivocando una questione delicata. Il nuovo Statuto infatti non pone fine all'incompatibilita' fra Assessore del Comune e Direttore della R.S.A., che non esisteva nemmeno nel vecchio Statuto, che la prevedeva solo rispetto al ruolo di Consigliere della Fondazione. Il nuovo Statuto sana piuttosto una carenza di requisiti per ricoprire l'incarico di Direttore: il precedente Statuto imponeva che il Direttore, se assunto all'esterno dell'organico, fosse in possesso di laurea, titolo che il Direttore, nominato l'estate scorsa, non possiede. Incompatibilita' e mancanza di requisiti sono concetti ben diversi.


ID56386 - 15/03/2015 16:51:31 (vanpelt) conflitto di interessi, tara nazionale
Rimane insanabile invece il conflitto di interesse fra i due ruoli: quando infatti per qualsiasi questione il Direttore della Fondazione dovra' confrontarsi con l'Assessore del Comune, sarà sufficiente che si guardi allo specchio. E a conclusione di qualsiasi accordo, compartecipazione, contratto, convenzione per servizi, convenzione urbanistica, ecc., la stessa persona sara' sicuramente responsabile o di aver sacrificato l'interesse del Comune a quello della Fondazione o di aver sacrificato l'interesse della Fondazione a quello del Comune: uno spettacolo poco edificante.


ID56392 - 15/03/2015 20:25:23 (turk182) CHIAREZZA
sarebbe necessario che qualcuno spigasse BENE dato che il nuovo statuto stato approvato in data 11 febbraio 2015 se il possesso della laurea (che il Sig. Salvadori non ha) non pi obbligatoria da quella data oppure lo era dal momento del deposito in regione del nuovo statuto e ne caso se cos non fosse a che titolo si assunto una persona che non aveva i requisiti per occupare quel posto? Il suddetto presidente pu chiarire a tutti se corrisponde al vero che il Salvadori stata assunto con un contratto co.co.co di tre anni? e se cos fosse come possiamo credere che con i tempi che corrono una persona abbandoni il posto (fisso) per un contratto di tre anni? serve appunto chiarezza...molta chiarezza.


ID56447 - 18/03/2015 13:41:00 (turk182) infatti meglio chiamarlo "bancomat"
Ora tutto chiaro, chi aveva fatto da Cassandra denunciando tutte le anomalie di questo caso ci aveva visto giusto, dopo aver reso impossibile ogni controllo al di fuori dei soliti noti adesso pronto un bel progettone da 10.000.000 (diconsi diecimilioni di euro) per ammodernare la casa di riposo ma in cassa per ce ne sono solo 4.000.000. Un paio di dubbi e una certezza. Come mai si voluto eludere ogni controllo sulla casa di riposo da parte del comune prima di affrontare questo progetto? come mai si cambiato lo statuto prima di affrontare questo progetto? come mai nel CDA c' un architetto che non di Gavardo? come mai si voluto forzare lo statuto per avere direttore il bravo ragazzo Salvadori prima di affrontare questo progetto? la certezza..di sicuro i 4.000.000 di euro messi l uno per uno dai cittadini di Gavardo e dagli amministratori precedenti a fine della storia non ci saranno pi.scommettiamo?


ID56457 - 19/03/2015 21:50:49 (roslele)
che lo chiamate ricovero o r.s.a rimane sempre l'anticamera della morte per gli anziani e per i parenti se sfortunatamente il povero anziano non arriva con la sua pensione a pagare la retta un disastro finanziario perchè devono aggiungere la somma che manca per pagare la retta, retta che tutti gli anni puntualmente che si chiami r.s.a o ricovero aumenta di 1 euro o 1,70 o più al giorno....mentre le pensioni dei poveri anziani rimangono sempre uguali....poi dei trafficini stile expo siamo in italia



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/10/2012 15:48:00
In Pineta, come una volta In occasione della festa dei Nonni, una decina di quelli ospiti al ricovero Passerini di Nozza hanno trascorso una giornata come piaceva a loro.

01/10/2015 16:39:00
Nonni in festa all'oratorio e dagli alpini Un intenso fine settimana per gli ospiti della casa di riposo “La Memoria” di Gavardo”, con la festa dei nonni, la giornata con gli alpini e il concerto della minibanda a conclusione del “Mese del sorriso”

01/10/2014 08:00:00
Nonni e nipoti in festa Giovedì 2 ottobre, nella ricorrenza degli Angeli custodi, si celebra la "Festa dei Nonni". A Gavardo un pomeriggio a loro dedicato in compagnia dei nipoti, con musica e giochi

09/03/2010 10:09:00
Ok allo Statuto Dopo aver approvato sostanziali modifiche allo Statuto, la Cassa Rurale Giuducarie Valsabbia Paganella ha annunciato l'apertura di un nuovo sportello.

15/12/2012 07:57:00
Tanti auguri ai nonni Pranzo per 260 alla Passerini di Nozza, per la tradizionale festa degli auguri natalizi alla quale partecipano gli ospiti e i loro familiari



Altre da Gavardo
28/03/2020

Ospedale di Gavardo, le rassicurazioni dell'Asst del Garda

In una nota l'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale a cui fa riferimento il nosocomio gavardese chiarisce come si sta affrontando l'emergenza Covid19. La maggior criticità nella carenza del personale perché molti operatori si sono ammalati


27/03/2020

Riconvocato il tavolo tecnico

Già rimandato una volta a causa dell’emergenza coronavirus, il tavolo per l’esame della progettazione è stato riconvocato a sorpresa dal Ministero su sollecito della Regione. Indignazione e sconcerto tra i sindaci, impegnati in prima linea nel contrastare l’emergenza in corso

27/03/2020

Comaglio: «Situazione complicata»

Oltre all’ospedale c’è anche un’emergenza sul territorio con difficoltà a reperire dispositivi di protezione per chi cura i malati in casa. La denuncia e l’appello alle istituzioni del sindaco di Gavardo

27/03/2020

Ospedale di Gavardo in difficoltà

L'impennata di contagi in Valle Sabbia degli ultimi giorni ha messo in crisi il Pronto Soccorso e l'ospedale di Gavardo dove si fatica a far fronte all'emergenza



 

26/03/2020

E ci sono anche le storie, non solo quelle tristi

Storie di solidarietà, di attezione all'altro, di ingegno e fantasia... Filippo Grumi, impegnato con Gaia a a fare la propia parte per rifornire l'ospedale di casa di ciò che ha bisogno, ce ne racconta un paio. Pubblichiamo volentieri


24/03/2020

Stampanti 3D in funzione per componenti per respiratori

Il Fablab della Valle Sabbia di Villanuova e Amx Automatrix di Gavardo hanno risposto alla richiesta di Isinnova per la realizzazione di componenti per un respiratore ricavato da una maschera da snorkeling

21/03/2020

Condividiamo la speranza

È un filmato carico di poesia quello che ha realizzato e postato un ragazzo di Gavardo ispirato da questo momento difficile

20/03/2020

Sanificazione strade

Oggi a Preseglie e stanotte a Gavardo prosegue la sanificazione straordinaria delle strade per contrastare la diffusione del coronavirus

19/03/2020

Un sorriso dietro alla mascherina

«Un sorriso dietro la mascherina» è il nome dato ad un progetto dei Lions partito da Gavardo, che in quattro giorni ha raccolto più di 80 mila euro. E non finisce qui

18/03/2020

«Urge un intervento di sanificazione delle strade»

Il Circolo Fratelli d’Italia di Gavardo ha intenzione di richiedere alla Giunta di effettuare un intervento che, anche se ancora non supportato da studi scientifici, potrebbe essere d’aiuto nella prevenzione e nell’arresto del contagio da coronavirus


Eventi

<<Marzo 2020>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia