Skin ADV
Venerdì 19 Luglio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Limonaia a Torri del Benaco

Limonaia a Torri del Benaco

di Paolo Capelli





24 Gennaio 2015, 08.00
Idro
Politica e territorio

Un Consiglio sull'Eridio 2


Per completezza di informazione, riportiamo un articolo pubblicato oggi da Bresciaoggi a firma di Mila Rovatti, che riporta un punto di vista diametralmente opposto a quello suggerito da Alessandro Vaglia

Resistere, resistere, resistere. Con ogni mezzo a disposizione e in tutte le sedi preposte.
Idro non si arrende e si prepara allo scontro finale con la Regione. Tema della contesa, ovviamente, le opere di svaso dell´Eridio.

Tema che di recente è approdato anche in Consiglio comunale, con tanto di delibera approvata che si fa fatica a fraintendere.
La parola d´ordine è una sola: «Opporsi in tutte le sedi preposte al progetto inerente le nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d´Idro, finchè il progetto stesso non verrà sgravato delle opere e non risponderà unicamente a finalità di messa in sicurezza».

Idro va avanti per la sua strada, consapevole che la battaglia contro la Regione non sarà facile, ma deciso a giocarsi fino all´ultima carta perché il lago non venga definitivamente declassato a diga con l´unico obiettivo di sfruttarne in maniera indiscriminata le acque per l´idroelettrico.

IL Consiglio comunale è stato convocato su interrogazione del capogruppo di minoranza «Lago e Paese» Augusta Salvaterra, che ha chiesto «quali iniziative intende intraprendere l´Amministrazione in merito all´imminente avvio delle nuove opere di messa in sicurezza del lago che avranno prevedibili e immediate conseguenze per il paese».

Le accuse della minoranza però hanno sortito un effetto boomerang.
Non poteva passare sotto silenzio che l´attuale e difficile posizione dell´Amministrazione di Idro è dovuta alla firma di quel famoso accordo di programma del 2008, sottoscritto dagli allora sindaci dei comuni rivieraschi, Salvaterra compresa.
«Inutile chiedere cosa intendiamo fare oggi - ha risposto il consigliere Walter Zecchi - perché in realtà la Regione non ci viene a imporre nulla, viene a fare ciò che voi avete condiviso con la firma dell´Accordo di programma del 2008».

Accordo che prevede la realizzazione di una nuova traversa al lago e una terza galleria di svaso in cambio di 10 milioni e 250 mila euro da distribuire fra i paesi firmatari: Idro, Anfo, Bagolino e Lavenone.
Soldi che l´Amministrazione Nabaffa non ha accettato.

La discussione è stata particolarmente accesa, al termine del Consiglio qualcuno che in passato ha avuto un ruolo determinante in questa vicenda ha ammesso: «Forse abbiamo sbagliato».
Ma ormai è tardi per piangersi addosso e l´Amministrazione comunale guarda avanti, cercando di salvare il salvabile, confidando in particolar modo nel ricorso contro il decreto di approvazione dei progetti, depositato al Tar di Brescia e che sarà discusso in udienza pubblica il prossimo 6 maggio.

Le forze in campo sono sicuramente sproporzionate, ma l´amministrazione Nabaffa spera che qualcuno possa tendere una mano alle ragioni di Idro.

.da Bresciaoggi, Mila Rovatti

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID54129 - 24/01/2015 10:29:17 (Dru) Cara Mila
a governare da 7 anni siete voi, e venite ora a giustificarvi che è inutile la vostra azione di governo? dimettetevi? non si vive di sole illusioni, poi i nodi vengono al pettine.


ID54130 - 24/01/2015 11:29:29 (Leretico) La credibilità
Dopo che la signora Rovatti, sorella del Rovatti consigliere e amministratore di Idro, insulto con volgari parole da balera portuale che definiscono sia il suo animo che il suo livello intellettuale, la sua credibilità nella descrizione non solo è pari a zero ma è ridicola. Va bene essere di parte, nascondere conflitti d'interesse colossali, atteggiarsi a entità superiore che suggerisce al popolo affamato di mangiare le brioche, scrivere interpretazioni peregrine stile ricostruzione sovietica della storia del dominio del mondo, ma propinarci ancora una volta la sua versione "incredibile", ossia non credibile, dei discorsi della minoranza e della maggioranza con stile così smaccatamente superficiale e tendenzioso non fa altro che confermarmi nell'idea che certe persone meriterebbero l'indifferenza assoluta. Che le ricostruzioni tendenziosamente arabescate passino per verità non solo nuoce a chi le dice ma anche al bene della comunità.


ID54133 - 24/01/2015 12:39:32 (gfs) gfs
Da tempo, e da lontano, seguo la vicenda del lago d'Idro e sono arrivato alla conclusione che la questione è stata affrontata da molti, non tutti ma troppi, con un approccio ideologico (mi si passi il termine ma sarebbe più aappropriato "ideologistico"). Come la vita e la politica insegnano questo è il peggior modo per cercare soluzioni utili. Anzi...In molti, sempre troppi, oltre all'ideologismo hanno focalizzzato l'attenzione sul particulare (l'orticello, il Comune, etc.) trascurando il campo (il lago). Il risultato è sotto gli occhi di tutti: macerie, veleni, frustrazione, senso di potenza (e di impotenza), etc. E' una dinamica che molto ricorda i polli di Renzo.Penso si sia persa l'occasione per pensare a interventi per riqualifcare il lago sotto molti aspetti dotandolo di strutture idonee a renderlo fruibile innanzitutto a chi ci vive, e qui intendo i Valsabbini, poi anche a chi sul lago vuole venire. ma il lago è il campo.(continua)


ID54134 - 24/01/2015 12:41:35 (gfs) gfs
Un giorno, se mai ci sarà luogo e tempo, si potrà fare una riflessione sulla vicenda, almeno per imparare, sempre ammesso che ciò sia di alcun interesse.


ID54139 - 24/01/2015 13:22:00 (MariaGiacomini)
Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire... o meglio come al solito riporta la signora parte della cronaca o solo una parte della verita'. La parte in causa ha semplicemente detto : "forse abbiamo sbagliato a non coinvolgere di più la popolazione prima della firma". Mai ha rinnegato i contenuti dell'accordo stesso!!!


ID54143 - 24/01/2015 14:48:43 (Beppe60)
Perché, cosa c'è in quel giardino?


ID54144 - 24/01/2015 15:01:44 (blb)
come si fa a dire "Resistere, resistere, resistere. Con ogni mezzo a disposizione e in tutte le sedi preposte". Balla colossare : perche' allora non e' stato impugnato il bando di gara delle opere uscito a dicembre? La legge consente di impugnarlo entro trenta giorni che sono gia' trascorsi. Dopo affidati i lavori alla ditta diventa tutto piu' difficile . Siamo alle solite operazioni di marketing. Si fanno proclami ma nella realta' si fa esattamente l'opposto..... continua


ID54148 - 24/01/2015 17:23:02 (Beppe60)
Ma come si fa a scrivere " resistere resistere resistere con ogni mezzo a disposizione"? Sono parole da guerriglia, che autorizzano qualsiasi metodo. C'è qualcosa di vergognoso in queste parole, di profondamente irrispettoso di tutti i valori umani e civili. Sono ben peggio delle "cattiverie" di cui veniamo accusati. Sono indignato da queste parole!


ID54150 - 24/01/2015 18:14:45 (bado68) complimenti
io non dico niente sulla questione perch vedo che sono anni che continuate a scannarvi e sinceramente non sono ancora riuscito a capire da che parte e' la ragione!Comunque volevo congratularmi con chicchesia perch oggi passando da IDRO ho notato che sono iniziati(FINALMENTE)i lavori di pulizia delle rive!!! BRAVI


ID54163 - 25/01/2015 01:03:26 (dumbo) Giornalista
ma come fa una "giornalista" ( virgolettata perche' non mi veniva altra parola....) ad essere così di parte? È incredibile. Riconosco alcune sue ragioni ma per riportare e scrivere ciò che scrive direi che è' un atteggiamento piu' che scandaloso...... .L'arroganza e la prepotenza di queste persone non ha limiti. credo siano proprio questo genere di articoli che fanno male al lago e al paese.


ID54207 - 25/01/2015 21:28:55 (kyselak)
Mi è piaciuto molto l'accostamento ai quattro capponi di manzoniana memoria, se non altro per rimarcare come i tempi non siano affatto cambiati. Se nei Promessi sposi le quattro bestiole, tenute nella mano agitata di Renzo per le zampe legate con lo spago e con la testa all'ingiù, si beccavano l'un l'altra inconsce del gramo destino che le attendeva di lì a poco, così in troppi, capaci solo di guardare i propri interessi, tenuti per i piedi dalle possenti mani della Regione, si scannano tra di loro pur essendo consci del destino assegnato al lago.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/01/2015 08:26:00
Lago: il Consiglio si pronunci Sarà un Consiglio comunale straordinario a dare indicazioni su come l’Amministrazione di Idro intende muoversi in merito all’imminente avvio dei lavori per la realizzazione delle nuove opere di messa in sicurezza del lago d’Idro

24/01/2015 07:27:00
Un Consiglio sull'Eridio Giovedì 22 gennaio, il Consiglio comunale di Idro, su richiesta della minoranza, è stato convocato per disquisire delle vicende del lago. Vallesabbianews non c'era, questo è un resoconto di parte. Qualora pervenissero, pubblicheremo volentieri anche altri contributi


26/01/2015 09:30:00
Scontro in consiglio comunale Mentre nella realizzazione delle nuove opere di regolazione del lago la Regione è ormai passato alla fase degli appalti, continua l’animata discussione in Comune con la maggioranza che confida nel ricorso al Tar

04/07/2019 08:00:00
Opere... alla griglia Cosa ne è delle nuove opere di regolazione del lago? Fra annunci, smentite e rilanci prova a fare il punto un’interrogazione al Consiglio provinciale del Trentino

30/12/2014 07:51:00
Operazioni d'appalto Pronti via. Con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale è partita la procedura d’appalto per la realizzazione delle “nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d’Idro”



Altre da Idro
18/07/2019

Cena e concerto alla fattoria Mirtilla

Presso la fattoria della cooperativa Cogess questo sabato 20 luglio a Idro una serata sotto le stelle tra suoni e sapori

16/07/2019

Stampa estera in valle

Le bellezze e i sapori della Valle Sabbia e del lago d’Idro sono stati apprezzati dai cinque giornalisti danesi e polacchi invitati da Visit Brescia - Bresciatourism a un tour promozionale (1)

16/07/2019

A Crone arriva il cinema all'aperto

Tra le iniziative che animano l’estate di Idro anche quattro proiezioni all’aperto con sottotitoli in inglese 

09/07/2019

Da Polonia e Danimarca al lago d'Idro

La stampa estera ospite di Visit Brescia per conoscere storia, borghi ed enogastronomia della Valle Sabbia

05/07/2019

Idro Buskers Festival, la magia degli artisti di strada

La quinta edizione della manifestazione si terrà questo sabato, 6 luglio, dal tardo pomeriggio fino alla mezzanotte a Crone di Idro 

04/07/2019

Opere... alla griglia

Cosa ne è delle nuove opere di regolazione del lago? Fra annunci, smentite e rilanci prova a fare il punto un’interrogazione al Consiglio provinciale del Trentino

30/06/2019

Assistenza non stop all'infopoint

Presso l’ufficio informazioni dell’Agenzia del Turismo a Idro sono attivi un totem touch screen e un punto di ricarica gratuito per le e-bike. E per la promozione si punta su Danimarca, Polonia e la vicina Cremona

28/06/2019

Associazioni a confronto sull'inquinamento ambientale

Farà tappa a Idro nel fine settimana il percorso dei laghi bresciani ideato dall’Associazione “7Milamiglialontano” all’interno di “H2o Planet” per parlare, viaggiando, di sensibilizzazione ambientale e lotta all’inquinamento delle acque

28/06/2019

Trekking con gli asini

Un’esperienza di full immersion nella natura e adatta a tutti quella in programma per questo sabato, 29 giugno, alla fattoria “La Mirtilla” a Idro 

22/06/2019

Opere di regolazione, avanti tutta

Un quotidiano locale, in pieno silenzio elettorale, ha divulgato la notizia che il progetto per le nuove opere di regolazione del lago fosse tutto da rifare. «Peccato che la notizia non fosse vera» afferma ora il presidente degli Amici della Terra

Eventi

<<Luglio 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia