27 Giugno 2014, 06.41
Bagolino Valsabbia
La nostra storia

Quattrocento anni in quattro incontri

di Ubaldo Vallini

La Casa della Valle di Nozza ha ospitato la prima uscita della ristampa anastatica degli Statuti di Bagolino del 1614. Fitto il programma delle conferenze


La prima edizione “in volgare” degli Statuti di Bagolino risale a quattrocento anni fa ed era, unico caso valsabbino, successiva all’emanazione statutaria della Comunità di Valle, segno che fra gli abitanti della “Città della montagna bresciana” era ancora forte la spinta all’autonomia, certo favorita da numero degli abitanti e dalla posizione geografica.

Una ricorrenza che l’Associazione culturale “Habitar in sta terra” ha voluto onorare con la ristampa anastatica del testo stampato in Brescia da Vincenzo da Sabbio, declinando poi l’evento in quattro incontri che avverranno tutti nella sala consiliare del municipio bagosso.

La rassegna è stata presentata nella Casa della Valle di Nozza «per recuperare una unità d’intenti della Valle Sabbia anche dal punto di vista culturale e storico» ha detto per l’occasione il professor Alfredo Bonomi, presente alla conferenza stampa insieme a Luca Ferremi e Flavio Richiedei per Habitar in sta Terra, al presidente comunitario Giovanmaria Flocchini e verso la fine anche al sindaco di Bagolino Gianluca Dagani.

Si comincerà questo sabato 28 giugno alle 17 con la presentazione della ristampa in copia anastatica degli Statuti del 1614, alla presenza di Marcello Rizza che ne ha fatto la sua tesi di laurea, di Alfredo Bonomi in rappresentanza degli Atenei di Brescia e di Salò che hanno sostenuto l’iniziativa, del sindaco Dagani e di Flavio Richiedei.

Si continuerà il 4 luglio alle 20:45 con “Gli statuti di Bagolino nel panorama valsabbino e bresciano” di Alfredo Bonomi.

L’8 agosto sarà la volta di “La formazione degli Statuti nel medioevo: le regole trentine e la gestione dei beni comuni” col prof. Mauro Grazioli.

Il 12 settembre con Giuseppe Piotti in “1797.1861 dalla soppressione degli Statuti Comunai al Codice civile dell’Italia Unita”.

L’iniziativa, compresa la ripubblicazione degli Statuti ad opera delle Grafiche Tumminello di Gavardo, è stata sostenuta dalla Fondazione della Comunità montana, dalla Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella e dal Comune di Bagolino, col patrocinio degli atenei di Brescia e di Salò a garantirne il rigore storico e scientifico.





Aggiungi commento:
Vedi anche
09/07/2014 08:30:00

Il prestigio di una comunità nel suo «biglietto da visita» Quando la Comunità di Bagolino decise nel 1612 di ristampare gli Statuti del 1473 era nel pieno della sua autonomia politica e del suo sviluppo economico

03/07/2014 08:39:00

La storia di Bagolino nel panorama valsabbino e bresciano Si torna a parlare di antichi Statuti a Bagolino, questo venerdì 4 luglio, con Alfredo Bonomi.

04/07/2014 07:24:00

Saggezza ed equità negli antichi Statuti La ristampa degli antichi statuti, norme che sono l'oggetto dell'incontro previsto per questo venerdì sera a Bagolino col professor Alfredo Bonomi, è stata presentata la scorsa settimana

28/06/2014 08:12:00

«In nome della Santissima ed Individva Trinita'» «Odia la nequizia, ama la pace, punisci il crimine, conserva le leggi e onora i probi». Mettendoci anche quello che oggi definiremmo uno "slogan", quattrocento anni fa, l'architetto "di grido" Giobatta Lantana disegnò gli Statuti di Bagolino

12/09/2014 07:09:00

Oltre gli Statuti, con Giuseppe Piotti Si concludono questa sera gli incontri che, dal giugno scorso, hanno visto diversi relatori celebrare la ricorrenza del quarto centenario di pubblicazione a stampa degli statuti di Bagolino



Altre da Valsabbia
07/07/2020

50 anni di Regione Lombardia

Il consigliere valsabbino della Lega Floriano Massardi: “Cinquantesimo sia la festa di tutti lombardi, nella certezza assoluta che ci rialzeremo più forti di prima”

07/07/2020

Derivazioni idroelettriche, in arrivo fondi per le aree montane

Anche Rsa, scuole ed enti pubblici di 11 Comuni valsabbini beneficeranno della monetizzazione dei fondi che le società idroelettriche devono alle aree interessate per lo sfruttamento delle acque

07/07/2020

Marcellina Bertolinelli nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia

Il sodalizio per il nuovo anno sociale sarà guidato da una donna, dottore agrario e docente presso l’Università di Milano. Il presidente internazionale è Holger Knaack con il motto “Il Rotary crea opportunità”

07/07/2020

Finanziamenti regionali per un piano «a prova di emergenza»

Gli ospedali bresciani, inclusi quelli afferenti all'Asst del Garda, utilizzeranno i fondi per farsi trovare adeguatamente preparati in caso di nuove crisi sanitarie. Previsto, in primis, il potenziamento delle terapie intensive e semi intensive

07/07/2020

Cassa Rurale, i passi verso la fusione

Presentato l'assetto della nuova banca di credito cooperativo che nascerà con la fusione della Cassa Rurale Adamello nella Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella: nuova governance, un periodo di transizione di tre anni, cinque territori con altrettanti Gruppi Operativi Locali per gestire la mutualità

06/07/2020

Una federazione per la tutela del Chiese e del lago d'Idro

Le 17 associazione del “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro” hanno dato vita a una federazione per meglio incidere sulle questioni ambientali del territorio: priorità il no al maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

06/07/2020

Controlli notturni della Locale

Sanzioni per sorpassi azzardati e superamento dei limiti di velocità, tre patenti ritirate per guida in stato d’ebbrezza e una vettura sequestrata: è il bilancio di una notte di controlli della Locale della Valle Sabbia

05/07/2020

Sopralluoghi anti assembramento

Anche i Carabinieri della Compagnia di Salò hanno effettuato numerosi controlli per verificare il rispetto della normativa sul Covid-19. Dieci giorni di chiusura comminati dalla Prefettura per un bar di Ponte Caffaro

05/07/2020

Brescia e Bergamo Capitali della cultura, un'occasione anche per la valle

Un emendamento al decreto Rilancio ha già assegnato il titolo per il 2023 in abbinamento alle due città: un’occasione di rilancio non solo per i capoluoghi ma anche per le loro province

04/07/2020

In montagna con accompagnatori e guide

Anche itinerari sulle montagne bresciane e in Valsabbia e sull’Alto Garda fra le proposte di questa iniziativa promossa dalla Regione