Skin ADV
Mercoledì 26 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Lago di Braies

Lago di Braies

di Cinzia Cominelli



25.02.2020 Bagolino Valsabbia

24.02.2020 Bagolino

25.02.2020 Villanuova s/C Salò

25.02.2020 Storo

24.02.2020 Agnosine

24.02.2020 Villanuova s/C

25.02.2020 Valsabbia Provincia

25.02.2020 Vestone

25.02.2020 Lavenone

24.02.2020 Val del Chiese Storo



28 Aprile 2014, 08.49
Valsabbia
TERZO SETTORE

Invalidità, la procedura di riconoscimento

di Redazione
Il riconoscimento dello stato d’invalidità si basa su una procedura di per sé abbastanza semplice, le variabili relative ad ogni caso sono tuttavia numerose ed in questo contesto complicato è riassumerle in modo chiaro ed esaustivo

Alcune sintentiche indicazioni nel merito ci vengono offerte dagli operatori del Consultorio Psicogeriatrico Valsabbia.
Si tratta di informazioni base, necessarie per chi intendesse avviare il riconoscimento dell’invalidità per se stesso o per un proprio congiunto.
Chi volesse apporfondire è poi invitato ad affidarsi a professionisti in grado di fornire supporto e delucidazioni adeguate, in grado, inoltre, di accompagnarli dalla presentazione della domanda fino al rilascio della certificazione definitiva: l’assistente sociale del proprio comune, gli operatori del consultorio, etc.

Chi viene riconosciuto invalido civile:
Sono riconosciuti “invalidi civili” gli utenti affetti da minorazione fisica, psichica o sensoriale, che abbiano subito una riduzione permanente della capacità lavorativa non inferiore ad un terzo o, se minorenni, che abbiano difficoltà continue a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età. Si considerano invalide anche le persone con più di 65 anni che abbiano difficoltà persistenti nello svolgimento quotidiano di semplici compiti e funzioni.

La richiesta del certificato attestante i motivi dell’invalidità:
1)  L’utente interessato deve rivolgersi ad un medico accreditato presso il sistema dell’Inps – solitamente il proprio Medico di Base – per richiedere il certificato medico che attesti la natura delle infermità invalidanti.
2)  Il medico provvede alla trasmissione per via telematica all’Inps dei dati anagrafici e della tipologia della richiesta (invalidità, handicap o disabilità) del paziente.
3)  Grazie all’inserimento di queste informazioni, si ottiene un certificato che il medico rilascia in copia originale al paziente.
Nota bene: si ricorda che dalla data di tale certificato, l’utente ha a disposizione trenta giorni di tempo per presentare la richiesta d’invalidità completa; decorso tale termine il certificato medico non è più utilizzabile.

L’inserimento dell’accertamento dell’invalidità:

4)  L’utente può presentare autonomamente la domanda in via telematica sul sito dell’Inps, utilizzando in tal caso il proprio PIN (un codice numerico personalizzato rilasciato dall’Inps) o può avvalersi della professionalità degli Enti di Patronato o delle Associazioni di categoria dei disabili.
Nota bene: La richiesta deve essere compilata avendo cura d’inserire oltre ai dati richiesti, il numero di certificato indicato sulla ricevuta di trasmissione rilasciata precedentemente dal medico.

La convocazione e l’eventuale assenza alla visita:
5)  La convocazione alla visita viene inviata con lettera raccomandata A/R all’indirizzo indicato dall’utente nella domanda, oppure anche tramite posta elettronica qualora fosse stato indicato un indirizzo e-mail.
Nota bene: in caso di impedimento a presentarsi alla visita, occorre collegarsi al sito dell’Inps e chiedere una nuova data di visita. In caso di assenza alla visita viene fatta una nuova convocazione entro i tre mesi successivi.La mancata presentazione anche alla visita successiva comporta la perdita di validità della domanda e si dovrà quindi presentare una nuova richiesta.

L’eventuale richiesta di visita al domicilio:
Nota bene: è possibile richiedere la visita domiciliare a causa dell’intrasportabilità dell’utente, richiesta possibile nel caso in cui il trasporto comportasse un grave rischio per la sua incolumità e la sua salute.
Se sussistono le condizioni, lo stesso medico certificatore (vedi punto 1) sin dal primo inserimento telematico dei dati dell’utente, deve compilare e trasmettere anche il certificato di richiesta di visita domiciliare.

Nel caso la condizione d’intrasportabilità dovesse verificarsi dopo la completa compilazione della richiesta di riconoscimento dell’invalidità, il medico può integrare la richiesta di visita domiciliare entro il termine massimo di cinque giorni dalla data fissata per la visita ambulatoriale.
Dalla data di presentazione della richiesta, il tempo previsto per l’effettuazione della visita medica è di trenta giorni.

La visita della Commissione:
6)  La visita viene effettuata dalla Commissione Medica dell’ASL, è prevista la presenza di un medico dell’Inps. La Commissione può anche avvalersi della consulenza di un medico specialista in riferimento alla patologia invalidante.
In fase di visita, l’utente può farsi assistere da un suo medico di fiducia e deve presentare un documento d’identità in corso di validità, il certificato in originale del medico certificatore e la documentazione sanitaria.

L’esito della visita ed il verbale:
7)  Al termine della visita, viene redatto il verbale, riportando l’esito e l’eventuale indicazione di particolari patologie che comportano l’esclusione delle visite di revisione successive.
Se al termine della visita il verbale viene approvato all’unanimità, questo viene validato e considerato definitivo. Al contrario, in caso di mancata approvazione all’unanimità, l’Inps sospende l’invio del verbale all’utente e acquisisce la documentazione fornita per riesaminarla. Ne consegue o la validazione del verbale entro i 10 giorni successivi e la convocazione dell’utente entro 20 giorni ad una nuova visita. Il verbale definitivo viene inviato alla persona dall’Inps mediate raccomandata A/R.
 
I benefici:
8)  Il riconoscimento dell’invalidità porta all’erogazione di una serie di benefici in favore dell’utente richiedente, la cui entità e tipologia dipendono dalla gravità dell’invalidità e da altre specifiche condizioni. I benefici possono essere di natura economica ma consistono anche nell’erogazione gratuita di ausili e protesi, nel riconoscimento di agevolazioni fiscali, di congedi e di permessi lavorativi, dell’esenzione ticket, ecc.

Articolo a cura del Consultorio Psicogeriatrico Valsabbia
036563011 - 327 5999834

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
20/01/2017 15:18:00
Finanziato il «Centro liber-abile Valle Sabbia» C’è anche un progetto della coop. La Cordata con i Comuni di Gavardo e Villanuova fra quelli finanziati dal primo bando congiunto tra Fondazione Comunità Bresciana Onlus e Associazione Comuni Bresciani

20/03/2016 10:40:00
Volontari in Cordata, il nuovo sodalizio si presenta Venerdì 18 marzo presso la sala consiliare di Roè Volciano, è stata presentata la nuova associazione nata dalla ventennale esperienza di volontariato presso il Cse “Arcobaleno”, gestito dalla cooperativa “La Cordata”

03/10/2006 00:00:00
50mila euro per la Cordata Cinquantamila euro è l’importo dei lavori realizzati dal Rotary Valsabbia per completare la nuova sede della Cooperativa La Cordata ai Tormini di Roè Volciano. L'inaugurazione della nuova struttura è in programma per domenica 15 ottobre.

08/09/2017 10:33:00
La Cordata, 30 anni di cooperazione valsabbina Un calendario ricco di appuntamenti quello stilato dalla Cooperativa Sociale La Cordata di Roè Volciano per festeggiare il suo 30° anniversario e il 25° della Coop. Ser. Si comincia questa sera a Salò

28/09/2017 17:30:00
Domenica la 4ª «Sö e só per Roè» È proprio per tutti la camminata non competitiva organizzata per la prossima domenica a Roè Volciano dai volontari della Cordata e del Centro Socio Educativo "Arcobaleno"



Altre da Valsabbia
25/02/2020

Condoglianze e Coronavirus

In questo periodo di isolamento, dovuto alle restrittive norme, per evitare il propagarsi di questo odioso virus, sono purtroppo venute a mancare quelle forme di partecipazione personale al lutto delle famiglie. La soluzione di Aurora


25/02/2020

Per una settimana messe senza fedeli

Fino a domenica 1 marzo nelle chiese celebrazioni senza fedeli, anche per il Mercoledì delle Ceneri e per l'apertura a Brescia del Giubileo delle Sante Croci. La lettera del vescovo Tremolada ai fedeli della diocesi


25/02/2020

Enrico Zanoncello trionfa alla Coppa San Geo

Il ciclista veronese della Zalf si è imposto nella 96esima edizione della Coppa San Geo - 50° Trofeo Caduti di Soprazocco, che apre la ricca stagione agonistica 2020


25/02/2020

«Ci hanno trattati come delinquenti»

In barba ai divieti, soprattutto domenica, ma anche il lunedì, Bagolino ha fatto il pieno di gente e di "assembramenti". Bloccate sul nascere le danze di una trentina di balarì "dissidenti"


25/02/2020

Giusta attenzione, no psicosi

Nell’incontro del Prefetto con i sindaci bresciani ribadito l’obiettivo delle misure drastiche per contrastare il contagio di Coronavirus, per evitare conseguenze sulla sanità pubblica
Aggiornamento ore 9.00


24/02/2020

«Yoursay!», voce ai giovani

“Cosa ne pensi?”, “Di cosa hai bisogno?”. Queste e altre ancora le domande che la Regione Lombardia rivolge ai giovani tra i 16 e i 35 anni in un sondaggio che servirà a definire nuovi servizi e opportunità

24/02/2020

Ecomuseo del Botticino premia il talento

C’è tempo fino a questo sabato, 29 febbraio, per candidarsi al concorso che Ecomuseo del Botticino ha indetto per premiare chi si è contraddistinto in ambito artistico, culturale, professionale e sociale con azioni, opere e progetti che valorizzano il territorio


24/02/2020

Sindaci del Chiese: «Strada politica l'unica percorribile»

Pochi i sindaci del Garda presenti all’incontro convocato venerdì scorso a Montichiari dai primi cittadini dell’asta del Chiese. Posizioni ancora distanti ma si è cominciato a discutere insieme

23/02/2020

Funerale ad Armo, solo per parenti stretti

Fra gli assembramenti pubblici contrastati dall’ordinanza regionale per ragioni di pubblica incolumità, anche i funerali. Con spiacevoli conseguenze

23/02/2020

Ospedali e ambulatori medici i luoghi più delicati

Appello a medici di base e pediatri della Valle Sabbia affinché ricevano solo su appuntamento per evitare assembramenti in sala d’attesa

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia