26 Marzo 2014, 07.19
Barghe
Aziende

Idee da toccare

di Giancarlo Marchesi

È possibile toccare un’idea? A questa suggestiva domanda lo staff della Sef, azienda valsabbina di Barghe operante nel comparto delle materie plastiche, dà una risposta affermativa


Grazie ad una speciale stampante brevettata negli Stati Uniti, i tecnici della Sef sono in grado di trasformare un semplice disegno tridimensionale in un oggetto concreto.

In poche ore, ad un costo contenuto per le produzioni industriali, questa stampante dà vita a parti in plastica - che possono essere anche particolarmente complesse -  precise e resistenti, ideali per test funzionali, valutazioni estetiche e di design.
L’attenta analisi del prototipo consente inoltre di programmare, con precisione ed efficacia, l’eventuale successiva messa in produzione dell’oggetto ideato.

Questa è l’ultima innovazione introdotta dai responsabili di Sef, un’azienda fondata in Vestone nel 1975 da Sandro Ettacani, che vantava una precedente, proficua esperienza lavorativa in un’azienda nel fecondo distretto industriale valsabbino delle materie plastiche.
A metà degli anni ’70 Ettacani accetta la sfida di mettersi in proprio, e inizia a produrre in un laboratorio posto sulla sponda destra del torrente Degnone.

La tremenda alluvione del 1981
provoca seri danni all’azienda, ma Sandro e i suoi collaboratori non si scoraggiano: si rimboccano le maniche, rilanciano l’azienda e tornano a produrre.
Risale al 1988 il trasferimento della sede nel territorio di Barghe, con una nuova struttura che oggi, dopo l’ampliamento del 2003, può contare su un’area di oltre 2000 mq, su 14 moderne presse che spaziano dalle 6 alle 200 tonnellate e sul un magazzino prodotti che si estende su 1200 mq.

I 14 collaboratori in forza all’azienda
sviluppano un fatturato di 2milioni di euro, che è realizzato per il 35% all’estero, in particolare in Germania, Francia, Spagna, Belgio, oltre ad alcuni paesi del Centro America.

La crisi di questo ultimo quinquennio ha portato l’azienda a concentrare risorse economiche e professionali nella nicchia produttiva delle piccole serie, il cosiddetto micro stampaggio.
Il know-how acquisito nella progettazione degli stampi e le sinergie che legano Sef ad alcuni «stampisti», hanno infatti permesso di proporre soluzioni in grado di abbattere i costi.

L’ultima innovazione introdotta è appunto la prototipazione, dalla quale l’azienda di Barghe si attende di poter guardare con ottimismo al prossimo futuro.


.in foto: un prototipo, Sandro Ettacani (primo a sin.), l'azienda.
"Vuoi toccare un'idea" è anche lo slogan sul sito dell'azienda www.protosef.it
 


Aggiungi commento:
Vedi anche
07/08/2019 07:00

Finanziato il progetto di cooperazione internazionale su innovazione e lavoro 590 mila euro per favorire la cooperazione tra i GAL in Europa attraverso la realizzazione di progetti che valorizzano gli aspetti e i temi locali

31/07/2007 00:00

Nuove risorse alle imprese per la competitività Oltre 3,4 milioni di euro. A tanto ammonta la somma destinata dal Bando innovazione per la competitivit ai progetti di innovazione e aggregazione d’impresa presentati dalle aziende bresciane.

05/05/2016 16:58

A scuola di lavoro Il lavoro, questo sconosciuto. Grazie ad una serie di incontri con i responsabili di alcune aziende valsabbine, gli studenti della 3° Amministrazione e Marketing ne hanno approfondito alcuni aspetti

11/05/2016 08:54

La ricetta? Ricerca e innovazione Quali sono le aziende valsabbine passate indenni nella crisi e che anzi avanzano nel mercato col vento in poppa?

12/09/2014 10:15

Idee da toccare È possibile toccare un’idea? A questa suggestiva domanda lo staff della Sef, azienda valsabbina di Barghe operante nel comparto delle materie plastiche, dà una risposta affermativa



Altre da Barghe
18/09/2020

Emergenza Covid in Valle Sabbia, le problematiche del territorio

Il punto in un incontro organizzato da Comunità montana con i responsabili delle Rsa e del Terzo settore alla presenza dei consiglieri regionali valsabbini

14/09/2020

Corso di Project Management a prezzo ridotto

E' quello organizzato dal 15 al 17 settembre da Secoval e dalla School of Management and Advanced Education (SMAE) dell’Università degli Studi di Brescia

13/09/2020

Ladro valsabbino in trasferta

I carabinieri del Radiomobile di Gardone Valtrompia l’hanno sorpreso mentre rubava in un’officina a Sarezzo. Si cerca il complice

10/09/2020

Hackathon di Valle Sabbia

Una giornata dedicata all’innovazione, alla quale possono partecipare con le loro idee i giovani dai 17 ai 34 anni. Appuntamento per il 26 settembre, numero chiuso e poco tempo per iscriversi. Ecco come funziona

08/08/2020

Efficientamento energetico degli edifici comunali

I fondi regionali e statali saranno impiegati per una riqualificazione nell’ottica del risparmio energetico del municipio e della scuola dell’infanzia di Barghe

01/08/2020

A piedi e in bici per credere in sé stessi

Torna il progetto educativo di cooperativa Area che utilizza l’esperienza del viaggio di gruppo come strumento di riabilitazione e integrazione sociale alternativo al carcere minorile. Coinvolti 20 adolescenti posti in regime di “messa alla prova” da parte Tribunale dei Minorenni di Brescia

29/07/2020

Da «aiutiAMObrescia» un aiuto alla Cogess

La cooperativa sociale di Barghe, e in particolare il suo ambulatorio per bambini autistici, hanno ricevuto da “aiutiAMObrescia” 30mila euro a sostegno della ripresa delle loro attività nel post Covid

19/07/2020

Spettacolare la nuova ciclabile fra Barghe e Vestone

Taglio del nastro in grande stile ieri a Nozza di Vestone, nonostante tutte le limitazioni del post pandemia, per il nuovo tratto della Greenway della Valle Sabbia

19/07/2020

Variante Vestone-Idro, si attende il Tar a settembre

L’altra grande opera attesa da anni in Valle Sabbia è in fase di stallo: ora la Provincia chiede la decadenza dell’aggiudicazione all’impresa in concordato preventivo e di assegnarla alla seconda

18/07/2020

Caroline, dottoressa con lode

Congratulazioni a Caroline Scalmana, di Barghe, che si è laureata in Scienze della formazione primaria alla Cattolica di Brescia con 110 e lode