27 Febbraio 2012, 07.19
Punti di vista

Ci salverà solo l’agricoltura.

di Aldo Vaglia

Un intervento da capo di stato quello di Bill Gates alla 35° sessione dell'Ifad di Roma.

 
Ci salverà solo l’agricoltura.
Dobbiamo investire in agricoltura solo così battiamo povertà e malattie…….

…..Gli investimenti in agricoltura sono la miglior arma contro la fame e la povertà.
Per prendersi cura dei poveri bisogna prima prendersi cura dell’agricoltura.
Bisogna investire in agricoltura per salvare il pianeta.
L’appello arriva questa volta da Bill Gates ospite del vertice IFAD (fondo internazionale per lo sviluppo agricolo).

I leader mondiali, politici, accademici e i rappresentanti degli agricoltori si sono riuniti a Roma per la 35° sessione dell’IFAD.
Tra i relatori il creatore della Microsoft, l’azienda che fattura 70 miliardi di dollari con 92 mila dipendenti.
Lasciata l’informatica nelle mani dell’ex compagno di studi Steve Ballmer, l’impegno che il secondo uomo più ricco della terra condivide con la moglie, si rivolge alla fondazione Bill e Melinda.

Nei quindici anni dalla nascita la fondazione ha già donato 28 miliardi, cifra destinata a raddoppiarsi nei prossimi 10 anni.
Nell’intervista rilasciata ad Occorsio di Repubblica, Bill Gates annuncia di mettere a disposizione altri 200 milioni che vanno ad aggiungersi a quelli già stanziati fino ad arrivare a 2 miliardi per progetti avviati di sviluppo agricolo.

L’incontro di Roma è servito anche a riappacificare il fondatore di Microsoft con il nostro primo ministro Mario Monti che da commissario europeo fece infliggere una maxi multa di 497 milioni di  dollari alla sua azienda per abuso di posizione dominante.
Anche le parole di Monti al convegno sono un monito per ritornare ad occuparsi di cibo e agricoltura.
“Un mondo affamato è un mondo ingiusto ed è anche un mondo instabile… la sicurezza alimentare deve essere una priorità per la comunità internazionale e per l’Italia”.

Chissà se queste parole verranno raccolte anche dalla nostra politica locale, che assiste inerme all’inesorabile abbandono delle terre, (considerandolo forse un castigo di Dio) e se una lungimirante azione di progettazione riuscirà a trasformare in ricchezza la vasta estensione di territorio a disposizione.
 


Commenti:
ID17254 - 27/02/2012 08:03:39 - (mark) - Monti?!?!?!

che faccia tosta Monti... ha appena messo l IMU sui fabbricati rurali dando il colpo di grazia all agricoltura italiana! ci prendono in giro tutti i giorni... sveglia!!!!

ID17255 - 27/02/2012 10:28:32 - (dibointheworld) -

Eh Super Mario Bros sappiamo che è una pedina di qualche banca affamata che mangia anche i frutti degli agricoltori... per me, quanto riguarda l'agricoltura, già da un pezzo sarebbe finita la fame del mondo se solo i potenti lo volessero... bha..

ID17256 - 27/02/2012 11:37:39 - (paolob) - ...

bisogna vedere che agricoltura sostiene bill, se quella delle multinazionali o quella pi genuina.comunque si pu parlare di investire in agricoltura, ma se la gente continua a scappare dalla terra e a cementificare la vedo dura.

ID17258 - 27/02/2012 13:37:55 - (Giacomino) - Oserei chiamare profetiche

le parole di Billy, del resto non si può certo dire che lui non é sensibile al problema della povertà nel mondo. Vero che é ricco ma non si comporta come il ricco Epulone (parabola terribile del Vangelo). Sicuramente non saranno le multinazionali che si occupano di finanza, una finanza che farà montare una rabbia bibblica, a sfamare la popolazione che si sta moltiplicando sulla terra. Secondo me Bill Gates é uno che sa vedere molto lontano.

ID17261 - 27/02/2012 17:11:23 - (sonia.c) - il ciclo della miseria..

...i contadini vendono la terra ai costruttori che, ne ricavano sabbia ...per costruire palazzi..lasciando poi un "laghetto"...ciao Giacomino! occhio alle galline.. sono preziose più dei diamanti..

ID17266 - 27/02/2012 20:18:15 - (Giacomino) - Si Sonia;

Su quello che dici non ho il minimo dubbio, galline comprese.

ID17274 - 28/02/2012 08:00:03 - (paolob) - ...

sonia, nono solo i contadini.tutti vendono la terra.i contadini sono forse gli ultimi che cercano di mantenere il nostro patrimonio ambientale.facile accusare i contadini che vendono un pezzo di terra quando gli altri se la sono gi mangiata fuori.poi si vede le multinazionali o la cina cosa stanno facendo in africa..."rubano" terra per creare impianti intensivi senza nemmeno tener conto delle popolazioni indigene e delle colture autoctone.un vero scempio.questi mostri sono creati da questa crescita irreale

Aggiungi commento:
Vedi anche
29/11/2007 00:00:00

Valsabbia in «pole» dietro a Bill Gates Al Rotary Club Valle Sabbia è stato consegnato nei giorni scorsi il riconoscimento quale maggior contributore pro capite della Fondazione Rotary nell’anno 2006 fra tutti i Club delle province di Brescia, Cremona, Mantova e Piacenza.

03/05/2016 08:17:00

Segnali di ripresa La Valle Sabbia sembra aver reagito bene alla crisi profonda nella quale da qualche tempo è precipitata l'economia italiana. E' l'opinione di Michele Lancellotti, coordinatore Aib di zona per la Valle Sabbia ed il Garda

07/12/2015 08:58:00

Mondo agricolo in festa a Barghe Il ringraziamento degli agricoltori della media Valle Sabbia, questa seconda domenica d’Avvento, è andato in scena a Barghe

27/07/2017 06:59:00

Dove va la Valle Sabbia? Fra le cronicità dell'economia montana e i punti di forza dettati dalla caparbietà tipica dei valligiani, la Valsabbia sta uscendo dalla crisi. Di prospettive si è parlato ieri a Nozza. VIDEO

01/10/2007 00:00:00

«Vendiamo l'Italia a Bill Gates» Molti leader politici spendono quasi tutto il loro stipendio per farsi spiegare da un esperto di immagine se sia meglio presentarsi in tv ben pettinati oppure con una merda di mucca sulla testa...



Altre da Economia e Lavoro
01/07/2020

«Incontriamoci», AIB incontra i sindaci delle zone

Tra maggio e giugno gli appuntamenti hanno coinvolto le zone della Valle Sabbia e del Lago di Garda – l'ultimo a Prevalle - con l'intento di progettare un futuro di crescita del territorio

30/06/2020

Valsabbina, utile in crescita, Barbieri confermato presidente

L’assemblea dei soci svoltasi attraverso il Rappresentante Designato ha approvato il bilancio 2019: in crescita utile (20,3 milioni, +33,7%), raccolta (+17,61) e territori presidiati. Confermati anche i consiglieri in scadenza Gnutti e Pelizzari

29/06/2020

Terme di Vallio, al via la nuova stagione

Ieri l’apertura della stagione di cure del centro termale valsabbino, con l’inaugurazione di un nuovo percorso botanico nella pineta

29/06/2020

Assemblea ordinaria e straordinaria

Grande partecipazione dei soci all’assemblea ordinaria con la modalità del rappresentante designato. Ora si rilancia per l’assemblea straordinaria di fusione

28/06/2020

Tempo di bilancio

Archiviato il 2019 con un bilancio soddisfacente che non interrompe il trend di crescita, il Caseificio Sociale Valsabbino, riunito in assemblea soci, ha fatto il punto sulla situazione, anche quella attuale. VIDEO

27/06/2020

Rischi d'impresa: quali sono i più temuti e come affrontarli

Chi apre un’impresa sa perfettamente che si va incontro all’ignoto, e che i rischi fanno parte del mestiere

26/06/2020

Fondazione Aib, Loretta Forelli è il nuovo presidente

L’imprenditrice bresciana, già alla guida del Settore Metallurgia, Siderurgia e Mineraria di AIB, succede nel ruolo a Paola Artioli. Fondazione Aib si occupa di tutte le attività formative promosse, a più livelli, dall’Associazione Industriale Bresciana

25/06/2020

Metalmeccanica: pesante caduta della produzione nel 1° trimestre

Il calo della meccanica rispetto allo stesso periodo del 2019 è pari al 17,6%, quello della metallurgia al 12,0%. A seguito del primo impatto della pandemia da COVID-19, i livelli produttivi riferiti all’intera industria metalmeccanica sono tornati ai minimi del 2013

25/06/2020

Rinnovo cariche al CediS

Scadono questa sera alle 20 i termini per la consegna delle buste da parte dei soci del Consorzio elettrico di Storo per il rinnovo delle cariche. E c’è una candidatura a sorpresa

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.