28 Giugno 2020, 18.56

I cavalieri del bambù

di Elio Vinati

Affrontare un bel torrente di montagna con una canna da pesca nuova è già di per sè stimolante; se poi la canna in questione è in bambù, costruita interamente con abilità, destrezza e precisione dall'amico Cristian, il tutto assume i contorni di una giornata veramente speciale

 
Ma prima di ricevere il prezioso dono, devo compiere una sorta di rito di iniziazione: la nomina a 'cavaliere del bambù'.

Emozionato, eseguo alcuni falsi lanci nel prato fiorito che costeggia il torrente per prendere confidenza con un materiale che non ha nulla a che vedere con le moderne canne in grafite.
Pescheremo 'in caccia' con imitazioni generose su ami del 11-12 al fine di stimolare le trote a salire in superficie.

Ci troviamo a un'altitudine di circa 1500m,
immersi nella natura rigogliosa e verdeggiante.
A tal proposito parafrasando le parole tratte dal libro di L.de Boisset intitolato 'Scritto di sera, racconti di un vecchio pescatore di trote': 'è sufficiente, per godere del tempo che passa, stendersi sull'erba profumata e costruire castelli in aria nel silenzio rotto solamente dallo stridio di un merlo acquaiolo dal volo planato di una poiana all'orizzonte'.

Parole adatte a descrivere la sensazione di pace e tranquillità che solo alcuni posti riescono a trasmettere.
Ecco che, al primo lancio, una bella Fario montanara sale senza esitare sulla mosca artificiale: è decisamente una canna fortunata!.

Fra l'altro risponde molto bene alle sollecitazioni
del  pesce in fuga restituendomi vibrazioni e sensazioni stimolanti.
Non c'è battesimo migliore. Altre trote di svariate dimensioni e dalle livree accese giungono a tiro della nuova canna.

Per concludere, sempre con le parole di De Boisset: 'la pesca dovrebbe essere riservata a coloro che la considerano un'arte... a coloro che non usano qualsiasi mezzo per catturare le trote... a coloro che non pescando solamente per prendere del pesce, sono sensibili allo scenario della foresta e al profumo dei fiori nei prati...'.

Alla prossima iniziazione...



Vedi anche
20/04/2008 00:00:00

Sfiora l'alta tensione con la canna, grave La canna lunga in carbonio, unita alla vicina presenza dei cavi dell'alta tensione. Sono questi gli elementi che hanno causato l'incidente di pesca di cui è rimasto vittima oggi pomeriggio un 47enne di Gavardo.

24/09/2017 08:45:00

Senza via di scampo È una lucente giornata d'estate. In compagnia del mio amico, nonché collega 'blogger', Manuele ci rechiamo ad affrontare un caratteristico torrente di montagna, affluente del fiume Chiese

20/11/2016 11:16:00

Rogo per il malfunzionamento di una canna fumaria Il cattivo funzionamento di una canna fumaria ha provocato ieri mattina diversi danni all'interno di alcuni vani dislocati in un edificio di Castel Condino

21/10/2018 10:04:00

Controvento Dopo aver dedicato il mese di settembre precipuamente alla ricerca della pregiata specie fungina, quale è la famiglia dei boleti (aggiungo che è stata una stagione da incorniciare), decido finalmente di riprendere in mano la canna da pesca per affrontare al meglio la chiusura della pesca (prima domenica di ottobre nelle acque lombarde)

19/11/2015 16:01:00

Tetto in fiamme ad Alone Limitati i danni, grazie al pronto intervento intervento del proprietario della casa che è salito sul tetto con la canna per annaffiare l'orto



Altre da UnPesceAlGiorno
25/05/2020

Ritorno al futuro

È come tornare all'apertura: udire il suono dell'acqua che si infrange tra i sassi creando raschi, correnti e cascatelle immersi in un contesto naturale tipico del torrente di montagna rappresenta un toccasana ritemprante dopo tanti mesi

29/04/2020

Smart fishing

In questo periodo di  'lockdown' anche la nostra passione alieutica si è giustamente fermata e quindi mi dedico ad attività più prettamente invernali

01/03/2020

La scucchiaiata

Il momento tanto atteso per noi trotaioli è arrivato; la nuova stagione ha aperto i battenti, chiamando tutti gli appassionati a dirigersi verso fiumi e torrenti alla ricerca del primo salmonide

20/01/2020

Il piacere sta nell'attesa

L'inizio del nuovo anno è coinciso con un periodo di meritato 'riposo' dall'attività alieutica, a differenza della scorsa stagione (vedi articolo 'lucciopatia')

27/12/2019

Che il «Venti» soffi in poppa

Dopo le abbuffate di Natale è mia consuetudine tracciare un bilancio della stagione trascorsa analizzandone sia gli aspetti positivi che negativi al fine di progettare le uscite nel 2020

24/11/2019

Meglio una volta farlo che cento volte dirlo

Sono passato spesso accanto al fiume Chiese in località Pieve di Bono, in Trentino, più precisamente nella zona 'a prelievo nullo', ovvero la no kill 2

19/10/2019

L'ultima ma non la meno importante

È il fatidico giorno di chiusura della pesca alla trota...

25/09/2019

Un salto all'incantevole Vaia

È una meravigliosa giornata di sole e il cielo privo di nuvole si specchia nelle acque cristalline del bacino lacustre, le cui sponde sono già ben frequentate da diversi pescatori...

15/09/2019

Alla ricerca della pinna perduta

Esplorare nuovi corsi d'acqua rappresenta uno degli aspetti più intriganti della passione alieutica 

13/08/2019

Ne vale la pena

È luogo comune fra molti pescatori pensare che i piccoli torrenti di montagna siano abitati da poche e sparute trotelle di piccola taglia...