Skin ADV
Martedì 18 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE






12 Dicembre 2018, 09.00

Blog - Figurine di Provincia

La favola del Calais

di Luca Rota
Esistono favole dai confini lontani, e quella odierna abita nei pressi della Manica, nei pressi del passo che dal continente porta in Gran Bretagna

Lì gioca una squadra di dilettanti
che porta il nome della cittadina che rappresenta, un team iscritto alla quarta serie francese, protagonista quasi vent’anni fa di una cavalcata che coinvolse l’intero Vecchio continente.

Siamo nell’estate del 1999
ed il Calais Racing Union Fc di mister Lozano, iscritto alla Coppa di Francia, parte come al solito invischiato nei preliminari tra le squadre ultra-cenerentole della competizione.

In sequenza i calesiani affrontano Campagne-lès-Hesdin, Saint-Nicolas-les-Arras, Marly-lès-Valenciennes e Béthun. Da tutti e quattro gli incontri escono vittoriosi, ma non senza soffrire. Poi il gioco inizia a farsi duro, ed è lì che ha inizio la favola vera e propria.

La cavalcata è grandiosa, a tratti superba, emozionante ed avvincente. Vengono eliminate in sequenza le vicine Dunkerque e Lilla, coi primi anch’essi dilettanti, regolati agevolmente, mentre i secondi ai tempi in Ligue 2, rimontati e battuti ai penalty tra l’incredulità generale.

Nei sedicesimi, già traguardo insperato, l’urna è benevola e riserva il Langon-Castets, che milita nella loro stessa divisione (la quarta). L’esito dirà 3 a 0 e successivo approdo agli ottavi.

Qui l’avversario è il Cannes, altro club di Ligue 2. I canarini pareggiano a cinque dal termine e dagli undici metri non sbagliano un colpo. Ormai si gioca sulle ali dell’entusiasmo, con una nazione intera al seguito.

Quarti di finale, di fronte lo Strasburgo (squadra di Ligue 1). Il tabellone dopo i novanta regolamentari dirà 2 a 1, sancendo così l’accesso alle semifinali, nel delirio più totale di un Paese che ormai tifa in toto per i giallorossi del nord.

In semifinale però l’avversario sono i campioni di Francia del Bordeaux, cosa che sembrerebbe segnare a questo punto, la fine della già bellissima favola. Il risultato finale invece dirà il contrario, col Calais che s’impone per tre reti ad una dopo i supplementari, staccando il pass per Parigi e per un sogno che ormai non sembra più così impossibile.

La favola giunge così al suo epilogo, quasi un anno dopo dal suo inizio. Parigi, stadio Saint Denis, 80mila spettatori sugli spalti, e sul manto erboso che due anni prima ha visto Zidane e Petit battere il Brasile di Ronaldo, il Nantes a contendere agli uomini di mister Lozano il loro sogno.

I calesiani chiudono magicamente in vantaggio la prima frazione di gioco; nel secondo tempo il Nantes pareggia, per poi segnare a tempo scaduto e su rigore inesistente, aggiudicandosi così la Coppa.   

Il silenzio dello Stade de France è tombale, ma sugli spalti durante la premiazione, Landreau, portiere e capitano del Nantes, e Becque, capitano del Calais, alzano insieme il trofeo (nella foto), ed anche se come epilogo di questa bella favola ci si sarebbe immaginato il lieto fine, forse va bene così.

In fondo ve lo immaginate il Rezzato che sfida la Fiorentina in finale di Coppa Italia all’Olimpico di Roma?

Beh, in Francia è successo.
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/12/2017 16:15:00
Il ritardatario Da piccolo sfogliando l’album delle figurine, arrivato nella sezione dedicata alla Serie B, subito risaltavano ai miei occhi due nomi...

22/10/2018 09:07:00
Ultime bandiere (pt.2) Dalla C2 alla A, poi l'Europa League. Sempre di corsa, tra una chiusura e l'altra, una verticalizzazione o un alleggerimento 

01/04/2018 09:00:00
Vite spericolate Tre uomini e la droga. Le figurine di oggi hanno in comune proprio ciò che li ha rovinati. Tre ruoli diversi, tre ottimi calciatori, tre persone in difficoltà, nonostante le vite apparentemente scevre di problemi, che si pensa possano appartenere a dei calciatori professionisti

17/03/2018 08:24:00
Made in Italy C’era una volta, ma nemmeno tanto tempo fa, una squadra orbitante tra la A e la B che vantava una curiosa particolarità, veramente in controtendenza coi dettami del calcio moderno

16/11/2018 10:20:00
Altri bianconeri Juventus, Udinese, Ascoli, Siena, Pro Vercelli. Di bianconeri famosi e meno famosi è pieno il calcio nostrano



Altre da Blog - Figurine di provincia
29/11/2018

Cittadella

Un tempo c’era il Piacenza con la sua politica del made in Italy e molti erano i vivai meritevoli di lode, con quelli di Atalanta, Torino e Roma da sempre in prima fila nello sfornare ottimi campioni futuri

16/11/2018

Altri bianconeri

Juventus, Udinese, Ascoli, Siena, Pro Vercelli. Di bianconeri famosi e meno famosi è pieno il calcio nostrano (3)

02/11/2018

Ma che bel Castello!

Il club delle “favole sportive” vanta diverse simpatiche presenze, a volte difficili da credere, ma che hanno fatto sognare e divertire tutti gli appassionati di calcio. Il Castel di Sangro è forse la più eccezionale di queste 

22/10/2018

Ultime bandiere (pt.2)

Dalla C2 alla A, poi l'Europa League. Sempre di corsa, tra una chiusura e l'altra, una verticalizzazione o un alleggerimento 

13/10/2018

Ultime bandiere (pt.1)

Dei record gli interessa poco. Salvare il suo Chievo è sempre stata la sua missione. Come quando non ci riuscì nel 2007, e l'anno seguente lo riportò in A segnando 22 reti (suo record personale). Oppure quando insieme andarono in Europa League, e poi addirittura ai preliminari di Champions!

05/10/2018

Il pescatore di assist

Ighli Vannucchi da Prato ha vent'anni quando la Lucchese gli affida le chiavi del centrocampo. Gioca tra le linee, in quel ruolo che già da un po' si chiama trequartista (o mezzapunta)

25/09/2018

Lamberto Zauli

Immaginate un atleta di quasi un metro e novanta per novanta chili. Immaginatelo mentre si muove in mezzo al campo, tra le linee, con la leggiadria di un mingherlino qualunque, dispensando assist e segnando gol importanti.

12/09/2018

Italiani a Malta

Negli ultimi tempi è diventata famosa per le controversie "portuali" con il nostro Paese, ma Malta e la sua Premier League ospitano da diverse stagioni una nutrita flotta di calciatori italiani

17/08/2018

L'altro Pippo

Negli anni Novanta al solo pronunciar il nome Pippo, tutti pensavano ad Inzaghi. Caspita, chi non avrebbe pensato a Pippo Inzaghi, in arte Super Pippo! Di Pippo però, a differenza della mamma, non ce n'è uno solo...

25/07/2018

Un americano a Padova

Se si parla di "Un americano a Roma", subito ci viene in mente l'Alberto Sordi del celebre film di Steno. Se invece il tipo a stelle e strisce si trova "a Parigi", l'attenzione di colpo cadrà sul musical di Vincent Minnelli. Quando invece si tratta di un americano a Padova… 

Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia